sabato, dicembre 3contatti +39 3534242011




Il Nuoto orvietano allo Sportinfiore 2022: “Swimming games Aics open” e “Open Paralimpico”

Questo articolo è stato letto 510 volte

È giunta al termine la grande kermesse di Riccione che da sabato 23 a lunedì 25 aprile ha visto protagonista lo Stadio del Nuoto di Riccione, uno tra i “palcoscenici” d’Italia più ambiti dai nuotatori, e che ha ospitato i Campionati nazionali Aics con 30 società di 11 differenti regioni. Sono state disputate circa 600 gare.

In particolare, si è svolta la Rassegna Nazionale Giovanile (9-13 anni) riservata ai tesserati Aics ed a cui era abbinato il “Trofeo delle Regioni”, una speciale classifica che raggruppa gli atleti per provenienza geografica;
e gli Swimming Games Open per le categorie Ragazzi, Juniores ed Assoluti (dai 14 anni in su), aperti agli atleti Aics (“Trofeo Azzurro”) e anche a tutti i tesserati della Federazione Italiana Nuoto.

Il programma ha visto succedersi gare su varie distanze di stile libero, dorso, rana, farfalla e misti insieme alla spettacolare “Australiana”, la gara sui 50 metri ad eliminazione diretta.

I ragazzi di ORVIETO che gareggiano in squadra con la Grande Accademia del Nuoto di Terni hanno partecipato con la formazione quasi al completo tra Esordienti e Assoluti.
Numerose le medaglie vinte e tante le postazioni nei primi dieci posti della classifica; questo ha permesso alla squadra di raggiungere il risultato più ambito: PRIMO POSTO assoluto con vittoria del TROFEO AZZURRO per gli ASSOLUTI e TERZO POSTO per gli ESORDIENTI.

Tre volte sul podio Il piccolo Elia Cesaretti, un oro e due argenti nelle distanze dei 100 rana, delfino, stile libero; un argento nei 50 stile libero per Aurora Bracciantini. Ricordiamo anche tutti gli altri ragazzi di Orvieto che hanno contribuito alla vittoria piazzandosi nelle prime posizioni della classifica :Nilde Cesaretti, Edoardo Catarcia, Lorenzo Pedichini, Achille Uguccioni ,Mattia Calderini, Flavio Calderini, Cristina Ercolini, Nicolò Simoni, Costantino Rosati.
L’organizzazione della manifestazione è stata della Direzione Nazionale, Dipartimento Sport, con la collaborazione della competente CTN di disciplina, della Società Rari Nantes Romagna ASD, del Comitato Regionale AICS Emilia Romagna e del Comitato Provinciale di Rimini.

“Bellissima esperienza per i nostri ragazzi” commentano i tecnici Bartolini Donatella e Alessio Bordino che seguono gli atleti di Orvieto,” molti di loro erano alla prima esperienza in vasca lunga e in una cornice così di prestigio, eppure si sono difesi con coraggio , senza farsi intimorire da chi aveva più esperienza e più anni di nuoto alle spalle. I nostri atleti “ continua l’allenatrice Donatella Bartolini”sono continuamente stimolati a migliorare la tecnica delle nuotate, vengono seguiti nelle loro attitudini personali e peculiarità affinché ognuno, frequentando gli allenamenti, raggiunga il miglior risultato. Nel nuoto agonistico è molto importante la serietà e la continuità nell’impegno, diventa fondamentale il confronto e la condivisione con i propri compagni per far emergere lo spirito di squadra.
Sono dunque molti gli elementi che inducono a comprendere quanto sia importante la squadra anche in uno sport come il nuoto che resta sempre ad alta individualità ma in cui il senso di appartenenza ed il sostegno indotto dal gruppo assume un ruolo determinante sulla prestazione e anche sulla persistenza della motivazione e della  determinazione a portare avanti un progetto agonistico.
E la squadra è quella che ha vinto!
Ci auguriamo che il Comune di Orvieto nella chiusura, che effettuerà alla fine di giugno, tenga conto dei sacrifici fatti dai nostri ragazzi e faccia in modo che il lavoro effettuato fino ad ora non vada vanificato.”

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *