Un successo per i D.A. della Lenza Orvietana

Questo articolo è stato letto 3161 volte

Il 26 giugno presso l’Oasi Naturalistica di Vulci (VT) si è svolta la IV edizione della Gara Nazionale per diversamente Abili organizzata in modo impeccabile dal Gruppo Pescasportivi “Fiora” di Canino (www.pescasportivi.byethost13.com/), in collaborazione con Enel e con la locale Pro Loco.

La società organizzatrice tiene da alcuni anni ottimi rapporti con la ASD Lenza Orvietana Colmic Stonfo con la quale è in contatto e con cui condivide le finalità di educazione dei giovani al rispetto della natura e alla salvaguardia ambientale; organizza infatti annualmente alcune giornate ecologiche di cui una, particolarmente significativa, denominata “La luce di Vulci” si svolge con i ragazzi della Scuole Medie all’insegna dello svago, della cultura, della storia, della scienza e dell’ambiente.

La società organizzatrice aveva allestito dei gazebo sul prato adiacente l’ultimo tratto dell’invaso che, costruito nel 1923, alimenta tre turbine ormai desuete ma che funzionano ancora egregiamente, dopo un sapiente restauro e che sono dotate di una potenza complessiva di 3100 Kw per una produzione media annuale di circa 8.000.000 di Kwh. La centrale viene utilizzata anche e soprattutto a scopo didattico.

Su tale prato, in una splendida giornata di sole, si sono ritrovati 20 concorrenti che, riuniti in coppie formate ognuna da un disabile e da un accompagnatore, hanno pescato per circa 3 ore al termine delle quali si è proceduto alla pesatura dei pesci catturati ed al loro successivo rilascio. Sono stati inseriti nelle nasse prevalentemente delle alborelle ma anche qualche barbo, qualche cavedano, delle carpe. La società più rappresentata è stata la Lenza Orvietana che, accompagnata da Renato Rosciarelli, ha portato alla competizione ben 6 concorrenti : Fabio Coscia e Carcascio Dario, Mattia Basili e Federica Dini, Andrea Biscardi e Ivan Zanchi.

La prima coppia classificata è risultata quella Formata da Fabio Coscia e da Dario Carcascio che si èaggiudicata la competizione con oltre 2 kg di alborelle. Anche Le altre due coppie della Società Orvietana si sono comportate onorevolmente classificandosi rispettivamente al 6° ed al 7° posto.

Calorosa accoglienza da parte della società organizzatrice che ha fornito assistenza, esche, pasture, e generi di conforto ai convenuti.

Dopo la pesatura e la stesura delle classifiche, tutti si sono ritrovati presso un ristorante della zona dove è stato offerto loro un ottimo pranzo e dove è stata effettuata la premiazione con targhe, gadget, materiali offerti dall’Enel. Tra i premi anche una gradita confezione dell’ottimo olio di oliva di Canino.

I ragazzi D.A. di Orvieto hanno offerto agli Organizzatori alcune magliette dell’Associazione “Andromeda, sensibilità alla disabilità” della quale alcuni fanno parte.

 

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *