Orvieto Fc, femminile in Gold Round e senior maschile big match con l’Orte

Questo articolo è stato letto 302 volte

Un fine settimana fortemente motivante per la sezione futsal dell’Orvieto Fc, che si troverà davanti delle nuove sfide. Già perché se i ragazzi giocheranno venerdì alle 21.30 al PalaPapini contro l’Orte, per le ragazze, allenate da Egisto Seghetta, ci sarà il via della Gold Round regionale, un nuovo torneo che vedrà protagoniste le migliori 8 compagini femminili dell’Umbria.

“Proprio così, e sicuramente c’è molta attesa da parte nostra – commenta il vice presidente Maurizio Bellagamba – e molto probabilmente, vista la concomitanza venerdì sera al PalaPapini della squadra maschile esordiremo in trasferta, ma siamo ancora in attesa del calendario”.

Un nuovo campionato, che vi vedrà affrontare anche nuove compagini…

“A questa Gold Round si sono qualificate le prime quattro del girone A, e le prime quattro del girone B, filtrando quelle che sono quindi, secondo la classifica, le migliori otto. Dovremo quindi affrontare altre quattordici partite, dove cercheremo di fare al meglio delle nostre possibilità giocandoci gara dopo gara e facendo crescere le ragazze che avranno modo di confrontarsi contro avversarie che non abbiamo ancora incontrato, dal girone A ci saranno infatti Collesanto, Colombine, Gadtch Perugia 2000 e Cannara che abbiamo già affrontato in Coppa, mentre torneremo ad incrociare ancora il Clt, il Real Master e la Ducato, sarà sicuramente un bel banco di prova per le nostre”.

Venerdì sera, al PalaPapini, c’è il già citato big match contro l’Orte…

“Per noi è un buon periodo, se si esclude la sconfitta contro il Foligno primo in classifica, ma affrontiamo l’Orte che è altrettanto in forma e che può contare tra le sue fila il nostro ex Aldi, che aveva iniziato la stagione con noi e che ci affronterà da avversari. Sarà sicuramente una partita di alto livello, e ci sarà senza dubbio da divertirsi”.

Riposeranno invece, quasi tutte le giovanili…

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *