L’Orvietana ferma la capolista Subasio. Un pareggio che è quasi vittoria

Questo articolo è stato letto 274 volte

Il direttore sportivo dell’Orvietana Calcio, Matteo Porcari, lo aveva anticipato “la trasferta sul campo della capolista Subasio non ci spaventa, anzi – aveva detto alla vigilia della gara di Rivotorto di Assisi – siamo in forma e sereni, pronti a fare risultato ”. E l’Orvietana, contro la Subasio, risultato lo ha fatto perché uno zero a zero, ora, a tre gare dal termine della stagione regolare, con l’obiettivo salvezza ormai davvero a un passo, con l’esigenza di portare a casa più punti possibile e, non dimentichiamolo, contro una delle più quotate squadre del girone, è ossigeno puro, se non del tutto, in parte paragonabile a una vittoria. Se a tutto questo si aggiunge che i biancorossi di Fatone sono stati capaci di giocare una delle gare più belle della stagione, allora la trasferta assume un valenza innegabilmente positiva.

La Subasio che tutti aspettavano invece non si è vista; poche le azioni imbastite dagli uomini di Bonura, poca cosa davvero la strategia di gioco, poco tutto soprattutto per un team che ambisce a vincere il campionato. Di contro l’Orvietana ha sfoderato il meglio possibile, con un Polidori ancora una volta al top che quasi quasi non fosse stato fermo per parecchie gare causa acciacchi vari sarebbe stata tutta un’altra storia. Dal campo poco da raccontare se non una gara a tratti noiosa, dal gioco molto discontinuo, con una Orvietana capace di arginare una Subasio che ha del tutto tradito le aspettative della vigilia.

“Ho visto in campo una Orvietana super – afferma Porcari a fine gara – una squadra davvero bella che a livello di gioco ha dominato il campo. Sono orgoglioso – continua – abbiamo portato a casa un grande risultato senza mai seriamente subire. In campo oggi c’era solo l’Orvietana.”

Per i biancorossi sono in arrivo ora due gare in casa: domenica 15 contro la Pontevalleceppi, scontro diretto per la salvezza e domenica 22 contro l’altra grande del campionato, il Bastia prima di chiudere domenica 29 in casa della Trasimeno, ancora pericolosamente a fondo classifica.

SUBASIO – ORVIETANA 0-0

SUBASIO (4-3-3): Mazzoni, Piergentili, Bolletta, Pantaleoni D., Marani, Annibaldi, Ricciolini, Speranza (25’st Barbacci), Pantaleoni N., Colombi, Ndedi (28’pt Khribech).
A disp.: Catarinelli, Tordoni, Tuorey, Amici, Rustici. All. Marco Bonura

ORVIETANA (4-4-2): Sganappa, Gulino, Avola, Bernardini, Nuccioni (35’st Spatoloni), Viviani, Locchi (30’st Zagarella), Cotigni, La Cava, Saleppico (34’st Moneti), Polidori.
A disp.: Frola, Bonaccorsi. All. Riccardo Fatone

ARBITRO: Giovanni Fiorucci di Gubbio (Roccaforte – Lauri)

MARCATORI: —

NOTE: espulso allenatore Fatone (O) al 48’st, recupero +2/+6

 

 

 

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *