Il presidente Flavio Zambelli elogia la sua Orvieto per lo storico traguardo play-off

Questo articolo è stato letto 274 volte

Al termine di trentaquattro giornate, trentadue battaglie infuocate, si è concluso il girone di ritorno del campionato di serie A2 femminile e sono stati emessi gli attesi verdetti.

La Zambelli Orvieto ha coronato un grande sogno con una vittoria davanti ai propri tifosi che è valsa l’ottava piazza nella graduatoria generale e guadagnando conseguentemente l’accesso ai play-off.

Nell’epilogo della stagione regolare dovevano fare la loro parte le tigri gialloverdi e la vittoria conquistata sul campo ai danni di Mondovì ha certificato che il traguardo conquistato è frutto esclusivamente dei propri meriti.

La prima esperienza delle rupestri nella categoria ha registrato 18 successi e 14 sconfitte, 68 i set vinti e 55 quelli ceduti, prestazioni che hanno fruttato un bottino complessivo di 54 punti e che possono far festeggiare un obiettivo fantastico.

Tra le tante matricole del torneo solo una ha fatto meglio delle orvietane, la corazzata Cuneo che era stata costruita per puntare al grande salto, tutte le altre novizie sono state messe dietro dalle umbre.

Il presidente Flavio Zambelli è logicamente soddisfatto: «È un risultato storico per noi e per la città di Orvieto, è la prima volta che una squadra di pallavolo orvietana raggiunge i play-off della seconda categoria nazionale. Quando iniziò la gestione Az della società facevamo la serie C regionale umbra, la crescita è stata evidente ed è motivo di grande orgoglio. La partita con Mondovì, così come tutto il girone di ritorno, ha dimostrato che possiamo giocarcela con tutte, non è detto che chi ha speso qualche euro di più sia automaticamente più forte, nel girone d’andata ci siamo fatti troppe fisime mentali ma ora ci siamo resi conto e siamo entrati in questo ordine di idee».

I quarti di finale degli spareggi promozione che mettono in palio un posto nella categoria superiore cominceranno domenica prossima in trasferta proprio contro Mondovì, le piemontesi hanno chiuso al terzo posto ed avranno il vantaggio del campo.

«Nei play-off credo che si parta tutti alla pari, non ci sono squadre molto più forti o molto più scarse, può succedere di tutto, la stagione regolare del campionato lo ha dimostrato. Ce la giocheremo a viso aperto contro questa avversaria che conosciamo bene. Pensiamo a fare bene la prima sfida domenica prossima ma certamente diamo sin d’ora appuntamento ai nostri tifosi per la gara di ritorno che sarà mercoledì 18 aprile al Pala-Papini. Il pubblico si è affezionato ancor di più alla squadra e sono sicuro che non farà mancare il suo apporto. Complimenti intanto alle giocatrici e a tutto lo staff societario per questo importante risultato».

 

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *