Laura Grigolo pronta a spingere la Zambelli Orvieto nei play-off

Questo articolo è stato letto 92 volte

Nessuno se lo aspettava, specie dopo il tribolato avvio di stagione, ma alla fine la Zambelli Orvieto è riuscita a compiere una rimonta incredibile e a centrare i play-off della serie A2 femminile.

Risultato ancor più sensazionale se si considera che la formazione rupestre è una neopromossa e che tra le tante matricole solo due sono disputeranno gli spareggi che mettono in palio un posto nella categoria superiore.

Le tigri gialloverdi hanno afferrato la preda tirando fuori le unghie dopo un girone di andata nel quale avevano cominciato a conoscersi e che avevano terminato al decimo posto con 21 punti, frutto di sette affermazioni e nove sconfitte.

Nella seconda parte della stagione regolare le zanne affilate delle feline orvietane hanno fatto diverse vittime illustri, raggiungendo l’ottava piazza con 54 punti in virtù degli undici successi riportati e delle sole sei volte in cui si sono arrese.

Alla vigilia dell’appuntamento è la schiacciatrice Laura Grigolo a parlare: «Abbiamo giocato di squadra e sono contenta delle prestazioni di ogni singola atleta. Siamo riuscite a tenere duro e a conquistare il diritto di affrontare di nuovo Mondovì. Ora i play-off sono un campionato a parte, bisogna pensare a partita per partita e non guardare troppo lontano, non dobbiamo commettere l’errore di porci dei traguardi e di voler vincere a tutti i costi ma pensare ad un’avversaria alla volta. È sicuramente importante sapere di aver vinto e di essere capaci di battere le piemontesi, è una rivale che conosciamo bene ma anche loro conoscono noi. Studieremo i video ed analizzeremo a fondo l’ultima gara per ripartire dalle cose che abbiamo fatto bene».

La squadra da affrontare nei quarti di finale è come detto Mondovì che è giunta terza e dunque avrà il vantaggio del campo nella serie che si disputa al meglio delle tre partite e che comincerà domenica prossima in Piemonte.

«Contro Mondovì sicuramente dovremmo lavorare bene a muro e difesa per cercare di limitare soprattutto le due attaccanti principali che sono Bici e Rivero. L’importante sarà partire aggressive fin da subito e non mollare mai anche quando ci saranno gli inevitabili momenti di difficoltà. I play-off sono un campionato a sé e quindi tutto è possibile e tutto da vedere».

Nel frattempo al Pala-Papini la ‘fossa delle tigri’ sta entrando in fermento per la seconda sfida che è in programma per mercoledì 18 aprile alle ore 20,30 e che dovrebbe registrare un’affluenza record.

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *