Orvieto Fc C11. E’ l’ora X

Questo articolo è stato letto 256 volte

L’ora X sta per scoccare, la gara che vale una stagione, quella che potrebbe spalancare le porte del paradiso, oppure costringere ad un altro anno di purgatorio, domenica, ore 15.30, a Lubriano si giocherà la finalissima dei play off di Seconda categoria tra Orvieto FC e Castello. Una gara che si preannuncia difficile, spigolosa, e sicuramente da affrontare nel pieno delle forze e con tanto agonismo, ma per i padroni di casa dell’Orvieto, che vengono dalla vittoria per 3-1 contro la Grs Papigno c’è il vantaggio del secondo posto acquisito in campionato che permette di giocare in casa…

“La settimana scorsa – commenta il tecnico dell’Orvieto Carlo Pelucchi – abbiamo sofferto e non possiamo nasconderci, il gol a freddo ci ha un po’ tagliato le gambe. Per fortuna nella ripresa i ragazzi hanno ritrovato la giusta grinta, e i cambi fatti hanno prodotto dei benefici a livello di gioco, e quindi siamo riusciti a venire fuori, anche fisicamente, nel secondo tempo e nei supplementari”.

Ora c’è il Castello…

“Ritengo che insieme al Papigno sia la miglior squadra del campionato, sono squadre composte da giocatori di categoria superiore e non sarà una gara per niente facile”.

Si parte però con il vantaggio del campo, e dei due risultati su tre…

“Assolutamente sì, noi possiamo puntare su un organico coeso, un gruppo bellissimo che sono sicuro darà l’anima e il cuore in campo, così come ha fatto domenica scorsa. Avere un gruppo come lo abbiamo noi, insieme ad una società che ti sostiene, in queste categorie vale più di schemi e belle giocate”.

Ora ci siamo…

“Giocheremo al massimo, con la consapevolezza che non dobbiamo rimproverarci nulla, fino a 5-6 settimane fa eravamo al quinto posto e poi abbiamo fatto una rimonta eccezionale, sin quasi a sfiorare il primo posto, e sono sicuro che questo trend positivo ci aiuterà ad entrare in campo belli carichi e con la voglia di far bene. Credo nei miei ragazzi, e so che saranno battaglieri dal primo all’ultimo minuto, sicuramente non faremo solo presenza in campo”.

Una bella cavalcata, ma il mister, non è mai stato solo…

“Oltre a tutti i ragazzi, posso ritenermi fortunato, ho un bellissimo staff che voglio ringraziare a partire da Danilo Porcari, allenatore in seconda, ai collaboratori Mauro Serranti e Tonino Chioccia, al nostro storico massaggiatore Mario Dettori, e poi non posso non ringraziare la società che ci è stata così vicina a partire da Danilo Picchialepri, al diggì Fabio Trincia e al presidente Roberto Lorenzotti che ci sono stati sempre vicini. Ora, giochiamoci l’ultimo atto”.

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *