domenica, Luglio 21contatti +39 3534242011
Shadow

Telematica, niente da fare a Prato

Un Prato molto determinato ribalta, fra le mura amiche della Palestra Mascagni di Via Toscanini, la sconfitta subita in quel di Porano da una Telematica Orvieto che in classifica la sopravanza tuttora di 2 punti. In casa è la quarta consecutiva che la Minorconsumo.it riesce a stravincere con distacchi abissali sugli avversari di turno: 18 al San Giovanni, 23 al Montevarchi, 25 al Livorno e 22 alla Telematica Orvieto che alla vigilia incuteva non pochi timori. Purtroppo, commentano da Prato, tutte queste imprese resteranno solo a livello statistico se i rossoblu non riusciranno a mettere in cascina qualche vittoria esterna, basilare per raggiungere il traguardo dei play off che attualmente è solo a 2 punti di distacco.

Con Mastrantoni menomato dalla distorsione alla caviglia, regalo dell’ultimo allenamento di venerdì, coach Bini in avvio dà fiducia a Nieri in regia e schiera Consorti con Staino in guardia e Taiti a far coppia con Farinon da interni. Anche coach Brandoni parte con il giovane play, Cortelli, a dirigere i lunghi Guazzeroni e Cupello e gli esterni Salucci e Lorenzo Negrotti. Le guardie pratesi si dimostrano subito in serata di grazia e diventano un rebus per gli umbri che provano con i pivot qualche reazione agli imprendibili Staino e Consorti e con i viaggi in lunetta di Giganti subentrato a Guazzeroni. Il quarto si chiude sul 16 a 11 con un 2 su 2 di Lazzeri dalla linea della carità.

Il secondo tempino vede la reazione degli ospiti che con 5 punti consecutivi di Cupello impattano sul 20 pari e rimangono poi in partita grazie agli unici 4 punti di Agliani. Dal 24 pari però la reazione dei lanieri è perentoria; segnano Corsi, 6 punti nel quarto, e Consorti, poi chiude Vannoni con un 1 su 2 ai liberi per il 31 a 24 di metà gara.

Dopo il riposo lungo coach Brandoni prova ad arginare la verve dei Dragons con la zona, ma l’alchimia tattica non sorte l’effetto sperato anzi esce dalla gara dopo tre minuti Agliani per raggiunto limite di falli. I pratesi allungano con i canestri di Farinon e Taiti e con la tripla di Nieri, ma soprattutto con le folate di Consorti e Staino, con il secondo che realizza gli ultimi 11 punti del quarto che permettono già al 30’ di archiviare la pratica umbra (56 a 37)

Il tentativo di rimonta degli orvietani con 5 punti del più giovane dei fratelli Negrotti, è interrotto ancora da Milo Staino, che coach Bini richiama presto in panchina per concedergli la standing ovation dei tifosi. Dopo 2 time out chiesti dalla panchina orvietana per tentare almeno di recuperare la differenza canestri (più 5 per gli umbri all’andata), Vannoni con palle recuperate e viaggi in lunetta spegne definitivamente il sogno umbro. Taiti con un canestro più fallo fissa il finale su un indiscutibile 71 a 49.

Ora la squadra orvietana dovrà lavorare duro questa settimana per recuperare tutte le energie mentali non ben utilizzate in questa difficile gara esterna e prepararsi al meglio per il difficilissimo incontro di domenica 14 al Palaporano contro i giovani MPS del Cus che li precedono in classifica con 20 punti e sono reduci da una importante vittoria in quel di Monsummano.

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Banner to display

No Banner to display

Popups Powered By : XYZScripts.com