Orvietana Calcio

“Il calcio locale è un valore aggiunto”. Panzetta chiama a raccolta le istituzioni

“Il calcio locale è un valore aggiunto”. Panzetta chiama a raccolta le istituzioni

Calcio, Orvietana Calcio, Sport Istituzioni, Top0
di Matteo Panzetta "Mi trovo a scrivere queste parole, molto amareggiato, in seguito alla decisione della FIGC Umbra di far iniziare il campionato di Eccellenza, disputato anche dall’Orvietana Calcio, a 18 squadre con 7 turni infrasettimanali terminandolo per la fine di Maggio. Una formula con cui sarà quasi impossibile portare a termine la stagione sportiva(basterebbe un caso positivo tra giocatori, accompagnatori e/o dirigenti per bloccare una squadra 15 giorni senza tempo per recuperare le partite) gravando ancor di più sulle casse delle società dilettantistiche già vessate dai protocolli per il COVID, mettendo ancora più a rischio la salute di tutti i tesserati. Dopo un confronto con il presidente Roberto Biagioli, che da più di 15 anni investe soldi, tempo e pazienza nel port
Colpo di scena nel Campionato di Eccellenza. Due gironi da 9 squadre, anzi no…

Colpo di scena nel Campionato di Eccellenza. Due gironi da 9 squadre, anzi no…

Calcio, Orvietana Calcio, Top0
Siamo nell'anno 1 D.C. (Dopo Covid) e sicuramente era normale aspettarsi qualche difficoltà organizzativa, sia da parte delle strutture centrali (FIGC, Lega Nazionale Dilettanti e Comitati Regionali), sia da parte delle società sportive. Certo è che le ultime decisioni del C.R. Umbria hanno spiazzato un po' tutti, specialmente con riguardo al Campionato di Eccellenza in cui milita l'Orvietana Calcio. Ma andiamo con ordine. Dopo i protocolli di sicurezza nazionali, che hanno inevitabilmente costretto le società ad investire tempo e denaro per adeguarsi, si è cominciato a parlare della ripresa delle gare. In un primo tempo, i presidenti delle società umbre, che avevano avanzato qualche perplessità su questi protocolli, hanno richiesto chiarimenti al Comitato Regionale, il quale ha
Orvietana ai nastri di partenza. Ciccone&Nevi: “Ci divertiremo senza soffrire”

Orvietana ai nastri di partenza. Ciccone&Nevi: “Ci divertiremo senza soffrire”

Calcio, Orvietana Calcio, Top0
Ci siamo. Dopo mesi senza calcio, dopo il lockdown, dopo che timidamente le società sportive avevano cominciato, nell'incertezza, a riprogrammare la prossima stagione, adesso ci siamo davvero. L'Orvietana di Mister Ciccone si radunerà lunedì 31 agosto al Muzi, per inaugurare definitivamente la nuova stagione 2020/2021. Inizialmente programmato per il giorno 27, lo start ha subito questo piccolo slittamento. Il motivo ce lo spiega lo stesso tecnico biancorosso: "Dalla riunione del Comitato Regionale Umbro di qualche giorno fa, non sono emerse date di inizio di coppa e campionato. Avevamo qualche dettaglio da perfezionare, quanto ad esempio alla sanificazione, ed abbiamo deciso di rinviare di questi pochi giorni, anche per dare un po' di tempo in più a Schiavon (positivo al Coronavirus
Scosse di assestamento all’Orvietana Calcio. Cioci direttore sportivo e a Cavalli la supervisione tecnica oltre alla panchina dell’Under 19

Scosse di assestamento all’Orvietana Calcio. Cioci direttore sportivo e a Cavalli la supervisione tecnica oltre alla panchina dell’Under 19

Calcio, Orvietana Calcio, Top0
 Giornata, quella di oggi, piena di fermento all'Orvietana Calcio, che dirama ben due comunicati stampa in pochi minuti. Il primo fa riferimento ad un graditissimo ritorno a Orvieto. Si tratta del tecnico Alessandro Cavalli, già alla guida della prima squadra nella stagione 2012/2013. Stagione non troppo fortunata, dato che terminò con una retrocessione. "L'Orvietana Calcio dà il bentornato a mister Alessandro Cavalli. A lui viene affidata la panchina della Juniores, che disputerà il Campionato Regionale A1. Certi delle qualità professionali e umane, la società chiude il cerchio affidando al mister anche la guida dell'area tecnica di settore giovanile e scuola calcio. Un doppio incarico che dimostra la stima e la fiducia nella competenza e nell'indiscussa professionalità del mister. Bu
Venti di tempesta all’Orvietana Calcio. Il diesse Iaccarino si dimette

Venti di tempesta all’Orvietana Calcio. Il diesse Iaccarino si dimette

Calcio, Orvietana Calcio, Top0
Il comunicato è laconico: “Da ieri sera non sono più il direttore sportivo dell'Orvietana. La linea societaria è differente dal mio modo di vivere ed appassionarmi al calcio, quindi, nel ringraziare il presidente per l'opportunità concessami, preferisco lasciare l'incarico di Direttore Sportivo.” Firmato Francesco Iaccarino. Tuttavia, nell’essenzialità dell’esternazione sono evidenti insanabili divergenze di vedute rispetto alla dirigenza, che hanno portato Iaccarino a rassegnare nelle mani del Presidente Biagioli le proprie dimissioni. A tutt'ora (scriviamo alle 11,15 del 21 luglio 2020), dalla società non trapelano comunicazioni ufficiali al riguardo. La palla ora passa, verosimilmente, nelle mani del Presidente e del dirigente Massimo Porcari, i quali, dopo la partenza di R
Boom! Iaccarino lancia la bomba. Andrea Bracaletti è biancorosso

Boom! Iaccarino lancia la bomba. Andrea Bracaletti è biancorosso

Calcio, Focus1, Focus1, Orvietana Calcio, Top0
Stavolta il diesse Iaccarino l’ha fatta grossa. Andrea Bracaletti, orvietano, classe 1983, 500 presenze tra i professionisti e oltre 60 goal, torna ad Orvieto per concludere la sua luminosissima carriera. Cresciuto nella cantera locale, lasciata la Rupe per il Genoa, ha vestito la maglia, tra le altre, del San Marino, del Cesena, dell’Avellino, del Sassuolo, della Spal, del Feralpi Salò e delle Triestina. Complicata e delicatissima la trattativa portata avanti dal direttore sportivo, che però ha creduto subito che il suo progetto potesse andare in porto. Il giocatore, senz’altro utilissimo alla causa grazie alle sue indubbie qualità e alla sua esperienza, ha anche un sapore amarcord che contribuirà senza dubbio ad avvicinare il pubblico orvietano alla squadra della città. (fot
Orvietana, la punta c’è. Lorenzo Regis è biancorosso

Orvietana, la punta c’è. Lorenzo Regis è biancorosso

Calcio, Focus1, Focus1, Orvietana Calcio, Top0
Dopo l'ufficializzazione del difensore centrale Daniele Schiavon, sembra che il direttore sportivo Francesco Iaccarino abbia messo a segno il colpo sul reparto avanzato. Si tratterebbe di una sua vecchia conoscenza ai tempi in cui il diesse bianocorosso era in forza alla Romulea: Lorenzo Regis (nella foto di carrierecalciatori.it), classe 1989, la scorsa stagione al Villalba Ocres Moca, società romana che milita nel girone A del Campionato di Eccellenza laziale. Giocatore di grande esperienza, con all'attivo numerose presenze in serie D ed anche in Lega Pro con la maglia dell'Ancona, ha concluso lo scorso campionato, prima dello stop forzato dovuto alla pandemia, come capocannoniere della propria squadra con 12 goal. Potrebbe essere la figura "di mestiere" che il tecnico Ciccone
Work in progress all’Orvietana. Per l’attacco si pensa a Mirko Forcina

Work in progress all’Orvietana. Per l’attacco si pensa a Mirko Forcina

Calcio, Orvietana Calcio, Top0
L'Orvietana sta già disegnando la nuova squadra 2020/2021?  Sembrerebbe proprio così. Neanche il tempo di sedersi alla scrivania, neanche il tempo per la società biancorossa di ufficializzare la nomina, che già il diesse Iaccarino si dice stia cercando di allestire il reparto avanzato. Secondo la testata viterbese Calciodellatuscia.it, il direttore sportivo avrebbe individuato un degno sostituto per il ruolo che fu di Giuseppe Danieli. La scelta potrebbe ricadere su Mirko Forcina (nella foto di Calciodellatuscia.it), classe 1992, nativo di Fiumicino, dove ha sempre indossato la maglia che porta i colori della sua città, nel campionato laziale di Promozione. Nella stagione appena terminata, invece, il Fiumicino ha dovuto fare a meno delle sue prestazioni perché l'attaccante ha prefer
Fermento all’Orvietana Calcio. Prossime le nomine dell’allenatore e del diesse

Fermento all’Orvietana Calcio. Prossime le nomine dell’allenatore e del diesse

Calcio, Orvietana Calcio, Top0
Solo pochi giorni fa, la LND decretava la fine dei campionati di calcio dilettantistici, emanando delle linee guida che aspettano però la conferma dei vari Comitati Regionali. Le squadre umbre, però, non stanno a guardare e cominciano a muovere i primi passi verso la nuova stagione, di cui peraltro si conosce ancora ben poco, quanto a protocolli di sicurezza e date di ripartenza. Per non farsi trovare impreparati, comunque, i club stanno cominciando ad organizzarsi. In casa biancorossa, dove finora tutto taceva, sembra che si comincino ad intravedere i primi movimenti. Dopo l'annunciato addio di Silvano Fiorucci, tecnico nell'ultimo campionato e mezzo, e di Severino Capretti, direttore sportivo nella stagione appena conclusa, pare che il Presidente Biagioli abbia maturato la d
Dopo Capretti saluta l’Orvietana anche Silvano Fiorucci

Dopo Capretti saluta l’Orvietana anche Silvano Fiorucci

Calcio, Orvietana Calcio, Top0
Giornate di saluti queste all'Orvietana Calcio. Dopo l'arrivederci del direttore sportivo Severino Capretti, è di ieri il saluto dell'allenatore Silvano Fiorucci. Il tecnico ha fatto sapere che è “giunto il momento di fare un passo indietro – ha spiegato – lasciando libera la società di fare scelte e prendere decisioni senza sentirsi in obbligo. E' stata una stagione molto positiva – ha detto ancora Fiorucci che era ormai al quarto campionato in biancorosso, anche se non consecutivi – abbiamo fatto un buon lavoro. So che l'Orvietana non avrà problemi se e quando si ricomincerà, anche perché può contare su un settore giovanile eccellente. Lascio con dispiacere – dice – ma adesso è il momento di fare questa scelta.” E ora? “E ora faccio il pensionato – ha detto ridendo – la spesa, il giar
Il DS Severino Capretti lascia l’Orvietana

Il DS Severino Capretti lascia l’Orvietana

Calcio, Focus1, Focus1, Orvietana Calcio, Top0
L'Orvietana Calcio, a malincuore, saluta e ringrazia il direttore sportivo Severino Capretti, che per questioni personali legate alla gestione dell'attività di famiglia, si vede costretto a riavvicinarsi a casa. Ringraziandolo per la serietà, la correttezza e per quanto di bello siamo riusciti a fare insieme, il presidente Roberto Biagioli e tutto lo staff dell'Orvietana per gli fa il più grosso in bocca al lupo per la prossima stagione sui campi laziali, augurando a lui e a noi che questo sia un arrivederci.    
La Nera Signora ha bussato ancora a Orvieto. Ci lascia anche Vittorio Michelangeli

La Nera Signora ha bussato ancora a Orvieto. Ci lascia anche Vittorio Michelangeli

Calcio, Focus1, Focus1, Orvietana Calcio, Top0
Tutti quelli non più giovanissimi non possono non ricordarlo, affacciato alla finestra della vecchia sede dell'Orvietana in Via Carini, con la stecca da biliardo in mano. La finestra che dava proprio sopra il bar Montanucci e da dove poteva osservare tutto lo struscio sul Corso. Apostrofava affettuosamente tutti quelli che passavano, perché Vittorio Michelangeli conosceva tutti e tutti gli volevano bene. Aveva sempre una parola gentile, un abbraccio, una stretta di mano. Non lesinava mai cordialità e buonumore. Da qualche tempo, si era trasferito a Tarquinia per essere vicino ai figli, ma periodicamente arrivavano le sue telefonate agli amici; i ponti non potevano essere tagliati, tanto era l'amore che lo legava alla sua Orvieto e agli orvietani. Tutti quelli non più giovaniss
Torna a segnare Danieli. L’Orvietana c’è

Torna a segnare Danieli. L’Orvietana c’è

Calcio, Orvietana Calcio, Top0
Oggi al Muzi l’Orvietana si giocava una sorta di finale. La posta in palio era veramente alta e andava conquistata per intero. E così è stato. Un match contro il Sansepolcro non bellissimo, ma dove i biancorossi hanno saputo mantenere la freddezza e la compattezza richiesta dal contesto per portarsi via i tre punti. Danieli, in giornata sì, mette la propria firma sulla vittoria, dopo undici giornate a digiuno dal goal. Tutto parte da un filtrante di Bertino per l’attaccante rupestre, che si incunea tra due difensori avversari. Il suo rasoterra non lascia scampo a Cristofoletti. Proteste ospiti, che costano anche qualche giallo, per un presunto fallo all’inizio dell’azione che ha dato vita al vantaggio. Neanche il tempo di ripartire e subito il numero 9 biancorosso vince un contrasto al lim
Orvietana, tre punti contro l’Assisi Subasio valgono il quarto posto

Orvietana, tre punti contro l’Assisi Subasio valgono il quarto posto

Calcio, Orvietana Calcio, Top0
Orvietana - Assisi Subasio 2-1 Più su. Sempre più su. La vittoria sull'Assisi Subasio è importantissima in termini di classifica: vale infatti il quarto posto, in coabitazione con la Nestor, a tre punti dalla seconda e terza piazza del campionato divisa fra Narnese e Spoleto, entrambe a 37 punti, e a solo quattro lunghezze dalla testa della classifica, che è stata riconquistata dalla Tiferno, grazie alla vittoria contro lo Spoleto. La gara, in realtà non entusiasmante, entra nel vivo solo negli ultimi venti minuti. Prima c'è da segnalare il vantaggio dell'Orvietana, alla mezz'ora del primo tempo, nell'unica occasione utile subito sfruttata da biancorossi: è Bertino che dà il la a Danieli dentro l'area, con la difesa ospite che neutralizza l'attacco del n. 9 rupestre. La palla tut
Pareggio a reti inviolate tra Orvietana e Spoleto

Pareggio a reti inviolate tra Orvietana e Spoleto

Calcio, Orvietana Calcio, Top0
Finisce come all’andata, senza vincitori né vinti e senza gol. Lo Spoleto è stato pericoloso nel primo tempo quando Beccaceci ha salvato l’Orvietana per due volte, mentre la squadra di casa è andata vicina al gol nella ripresa, anche a pochi minuti dal novantesimo. Fiorucci, senza Dida squalificato, parte con il 4-3-3, davanti a Beccaceci operano Paletta, De Vitis, Annibaldi e Simoncini, a centrocampo ci sono Colangelo, Bernardini e Bertino, con Keita, Danieli e Locchi in attacco. Gagliarducci recupera i due terzini sottoqouta e schiera l’ex Mortaroli in attacco. La prima occasione è per l’Orvietana, Keita viene lanciato e percorre palla al piede oltre mezzo campo, entra in area dal lato corto, supera un avversario, ma la sua conclusione è ben parata da Palanca. La gara ha altri mome