mercoledì, Settembre 27contatti +39 3534242011




Orvietana spaesata e senza idee, il San Venanzo passeggia

Questo articolo è stato letto 1500 volte

Confusione in campo e in panchina, in 90 minuti i biancorossi cancellano tutto quanto di buono si era visto nell’ultimo mese.

ORVIETANA – SAN VENANZO 0-3

ORVIETANA (4-2-3-1): Barbabella; Rosati, Proietti (24’st Lanzi), Ciccone, Frizzi; Carioti, Lunghi (12’st Chiasso); Graziani, Minocchi, Fujikawa (30’pt Leonardi); Alterio. A disp.: Dominici, Franciaglia, Colangelo, Cherubini. All.: Cavalli.

SAN VENANZO(4-3-3): Mortaro; Bastiani, Fortunati, L. Pambianco, Mencacci; Radicchi, Rampiconi (40’st Farnesi), A. Corradi; Ranchino, Fusco (37’st A. Bambianco), Bicchieraro (43’st G. Corradi). A disp.: Militi, Taddei, Ricciarelli, Sargentini. All.: Cagiola.

ARBITRO: Repace di Perugia (Marcomigni e Dibella di Perugia).

MARCATORI: 3’pt e 21’pt Bicchieraro, 23’st Radicchi.

NOTE: Espulso: Ranchino (SV) al 5’st per doppia ammonizione. Ammoniti: Graziani e Chiasso (O), Mencacci e Rampiconi (SV). Angoli: 15-1 per l’Orvietana. Recupero: pt: 3’, st: 4’. Al 33′ st Mortaro (SV) para un calcio di rigore ad Alterio (O).

Tutte le premesse sono state smentite, come peraltro è accaduto un po’ a tutti in questo insolito e stranissimo campionato di Eccellenza, dove ogni squadra additata come la più in forma, crolla rovinosamente la settimana successiva. Era successo al Castel del Piano e al Gualdo, partite a razzo poi frenate anche dalle ultime della classe, poi è accaduto alla Subasio, data per squadra del momento e incappata in due sconfitte di fila. Ora gli occhi erano puntati su Orvietana, Nocera e Villabiagio, che nell’ultimo mese hanno fatto meglio di tutte. Ed ecco serviti gli arrosti, il Nocera capolista perde 0-3 in casa contro la Nestor, stessa sorte per l’Orvietana, il Villabiagio strappa un punticino sul campo dell’ultima in classifica.

Ma torniamo al Muzi, dove un’Orvietana che veniva da tre vittorie nelle ultime quattro gare e che soprattutto sembrava aver trovato la quadratura del cerchio, si scioglie subito, al primo errore, tornando a mostrare come sia corta la coperta a disposizione di Cavalli e come certe lacune caratteriali che sembravano superate, siano invece tornate subito a galla alla prima difficoltà. Cavalli recupera in extremis Ciccone, ma si vede che il centrale non è al massimo, preferisce far riposare Chiasso, rispolvera Minocchi trequartista. Graziani gioca largo in avanti. Neanche tre minuti però che un lancio lungo lascia impreparata la difesa biancorossa, Barbabella si accorge tardi dell’amnesia davanti a lui e allora Bicchieraro, che proprio il giorno prima aveva festeggiato il suo 32° compleanno, scarta anche questo regalo consentendo ai suoi di disputare subito una gara in discesa.

Il San Venanzo sembra più concentrato, attento e disposto in campo in maniera ordinata, l’Orvietana va subito in confusione più o meno in tutti i reparti. La reazione è solo in due tiri dalla distanza di Minocchi, su uno dei quali Mortaro compie un super intervento salvando di fatto il pareggio. Ma di fraseggi e idee poche se ne vedono, l’unico che sembra poter dare fastidio alla difesa ospite è Fujikawa, che però viene servito poco. Il maggior ordine in campo degli ospiti viene premiato a metà primo tempo, quando sugli sviluppi di una punizione da centrocampo, la palla giunge in area, sono sempre i giocatori in maglia blu ad arrivare prima sulla sfera e con tre passaggi ecco servito di nuovo Bicchieraro che dai sedici metri trova lo spazio giusto per raddoppiare. Poco dopo su un’altra disattenzione della retroguardia di casa, sempre Bicchieraro prova il pallonetto che esce di poco.

Cavalli allora si decide a inserire la seconda punta, Leonardi, togliendo dal campo il giapponese, che forse là davanti era quello con più fantasia. In effetti questa scelta tutto sembra tranne che un rimedio.

Al rientro in campo dopo l’intervallo, due episodi potrebbero regalare all’Orvietana un pomeriggio diverso, prima Alterio, trovatosi solo davanti al portiere dopo una ripartenza, tira debole e centrale, quindi gli ospiti restano in dieci. L’orvietano, ex Federico Mosconi ed ex settore giovanile biancorosso, Ranchino, già ammonito, esce anzi tempo dalla barriera e si becca il secondo giallo. Proteste degli ospiti che accendono un po’ di nervosismo in campo, con l’arbitro Repace che fatica a tenere in mano la situazione, distribuendo gialli poco convincenti e lasciando invece in tasca i cartellini in occasioni che invece ne richiederebbero più l’uso. Ma la superiorità numerica dell’Orvietana alla fine si tradurrà solo nello score dei corner: 15 a 1 per i biancorossi, mentre di occasioni da gol poche se ne vedono. Entra Chiasso per Lunghi, spesso in confusione, ma anche qui poco o nulla cambia. Intanto, mentre Cavalli sta preparando l’ultima sostituzione, con sulla lavagnetta già il numero di Lanzi, ecco il terzo gol: conclusione al volo stupenda di Radicchi per la gioia dei tifosi ospiti.

Sullo 0-3 entra, appunto, Lanzi per Proietti, con la difesa che si riorganizza posizionando il neo entrato sull’esterno e con Rosati centrale. L’Orvietana protesta per un presunto rigore per fallo su Graziani, poi poco dopo ottiene il penalty quando Minocchi viene atterrato da Bastiani. Ma Alterio ha le polveri bagnate e calcia malissimo facendo fare un figurone a Mortaro. Giornata no e problemi che riaffiorano, inutile guardare la classifica, sempre più incomprensibile. Domenica i biancorossi sono attesi dal Villabiagio, quindi arriverà al Muzi il Cannara, ma ormai è impossibile giudicare il coefficienti di difficoltà degli avversari.

 Fotogallery

ECCELLENZA, 8 GIORNATA:

Angelana – Group Castello 1-1

Castel del Piano – V. Torgiano 3-1

Città di Castello – Villabiagio 1-1

Gualdo – Tiberis 3-0

Narnese – Cannara 1-0

Nocera – Nestor 0-3

Orvietana – San Venanzo 0-3

San Sisto – Subasio 2-0

 

CLASSIFICA:

Castel del Piano e Nocera 16

Narnese 15

San Sisto e Villabiagio 13

Angelana, Gualdo e San Venanzo 12

Nestor, Orvietana e Subasio 10

Tiberis 9

Group Castello e V. Torgiano 7

Cannara 5

Città di Castello 4

 

PROSSIMO TURNO:

Cannara – C. Del Piano

San Venanzo – Narnese

Group Castello – San Sisto

Nestor – Città di Castello

Subasio – Nocera

Tiberis – Angelana

Villabiagio – Orvietana

Vis Torgiano – Gualdo

 

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com