sabato, Marzo 2contatti +39 3534242011
Shadow

Domenica di sofferenza per il calcio orvietano

Ciconia sprecone, altra sconfitta. L’Orvietana vede l’inferno poi strappa un ormai insperato punticino.

Dopo il pareggio del Federico Mosconi in seconda categoria nell’anticipo di sabato (nostro servizio a questo link) dove comunque gli orvietani hanno di che mordersi le dita per la mancata vittoria, anche la domenica porta poche gioie per il calcio di casa nostra. Il Ciconia perde ancora, spreca tantissimo nel primo tempo (anche un rigore) poi nella ripresa, rimasta in dieci, subisce il gol del Terni Est che la lascia all’ultimo posto ancora a zero punti. Domani su OrvietoSport il servizio su questa partita, dove non sono mancate anche discussioni su alcune decisioni arbitrali. L’Orvietana non va oltre il pareggio sul campo neutro di Lugnano in Teverina contro il GM10, squadra che i biancorossi avevano battuto 3-0 in coppa due settimane fa e che poi era andata a perdere 4-0 contro la Nuova Gualdo Bastardo. Il 3-3 finale in rimonta dei biancorossi certifica come la squadra allenata dal duo Montenero – Ciccone sia ancora in fase di rodaggio.

Una partenza a singhiozzo dunque per l’Orvietana, tanto bella in coppa, quanto confusionaria in campionato. Due partite un misero punticino e 5 gol subiti nelle gare che contano, mentre nell’antipasto di coppa i biancorossi avevano collezionato 7 punti, nessuna sconfitta e appena un gol subito. Unica costante bomber Borrelli sempre a segno in 5 partite su 5 a conferma che i nomi di peso ci sono, ma per il resto sembra proprio che il cartello “Cantiere aperto” stia ancora lì. Intanto però già in 4 schizzano a punteggio pieno in testa alla classifica. E domenica una delle squadre che guida la graduatoria sarà al Muzi, l’impressione è che la vittoria sia d’obbligo, altrimenti dopo sole tre giornate la distanza dalla vetta, lontana già 5 lunghezze, comincerebbe a farsi preoccupante. Chi pensa che sia troppo presto per questi conti, si ricordi del Massa Martana che lo scorso anno inanellò una serie di vittorie consecutive in avvio che alla fine risultarono decisive, sebbene quasi tutti sottovalutarono l’inizio sprint della squadra che ora gioca in Eccellenza, pensando in un ridimensionamento che a conti fatti, se mai ci fu, venne del tutto attenuato da quei punti messi in cascina nella prima fase di campionato. E attenzione perché Petrignano e Amerina possiedono le stesse carte sorpresa del Massa dello scorso anno, mentre l’AMC98 è sempre lì tra le protagoniste. La Nuova Gualdo poi, 7 gol fatti e zero subiti in due partite, sta stupendo. Insomma tutto è ancora da scrivere, ma domenica contro l’AMC98 se non arrivassero i tre punti, l’incubo dell’ “effetto Massa Martana” comincerebbe a materializzarsi.

 

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com