martedì, Luglio 16contatti +39 3534242011
Shadow

Quante emozioni tra Orte e Orvietana, finisce 1-1

Cavalli e Nardecchia d’accordo: “Risultato giusto”. Squadre che si sono affrontate a viso aperto, gara intensissima e con tante occasioni da rete, non è mancato nulla: gol, reti annullate, cartellini di tutti i colori, ma alla fine esce un pareggio, il secondo consecutivo per l’Orvietana. Entrambe le squadre restano imbattute dopo 9 giornate, ma il Campitello, che invece una ne ha persa, mette la freccia, scavalca tutti e si posiziona in testa. E domenica a Orvieto arriva proprio la neocapolista.

Cominciamo stavolta dal dopo gara, ecco le interviste ai due allenatori:

Massimiliano Nardecchia, allenatore Orvietana:

“Risultato giusto, gara ricca di occasioni per entrambe, meglio noi nel primo tempo, poi loro quando son rimasti in dieci sono sembrati paradossalmente fortificati, invece noi non abbiamo avuto la forza di schiacciarli per andare a cercare il gol. Gara avvincente, giusto il pareggio. La classifica non mente quasi mai, se entrambe siamo in alto qualcosa vorrà dire, loro hanno giocatori di grande esperienza, ma anche noi abbiamo le nostre armi, credo che fino alla fine entrambe lotteranno in testa, ma è ancora lunga. Mi aspettavo comunque una gara così, loro hanno saputo gestire meglio la partita, hanno avuto più personalità nel gioco. Il rammarico è che a noi invece è mancata la personalità nel gestire la palla in superiorità numerica. Abbiamo gestito male anche gli ultimi minuti del del primo tempo, ci siamo fermati a protestare e dal possibile 2-0 siamo passati all’1-1, su quell’episodio c’è da arrabbiarsi, perché se ormai l’arbitro ha fischiato, non ha senso continuare a protestare, perdendo così posizioni ed equlibrio e siamo stati infatti subito puniti”.

Alessandro Cavalli, allenatore Atletico Orte:

“E’ stata una grande partita, giocata a viso aperto, il risultato è tutto sommato giusto, poteva succedere di tutto, mi fa piacere che anche in inferiorità numerica abbiamo mantenuto le due punte e non abbiamo rinunciato ad attaccare, potevamo anche vincere. Sono soddisfatto perché non era semplice, non siamo nemmeno al massimo sul piano fisico. D’altronde sono due squadre che si conoscono, che non hanno mai rinunciato a giocare, a volte si poteva pensare che poteva convenire speculare un po’ invece la gara è sempre stata a viso aperto e nessuna delle due ha rinunciato a provare a vincere la partita. Il primo tempo eravamo nervosi, loro sul piano del ritmo ci hanno messo in difficoltà e noi non riuscivamo a giocare come nostro solito, poi abbiamo cominciato a snellire il gioco, facendo meno passaggi e le cose, anche in 10, sono andate meglio. Come andrà questo campionato è impossibile prevederlo ora, ci sarà anche un mercato a dicembre dove chissà cosa succederà”.

E veniamo a quanto è successo in campo. Pronti via e Cochi già spaventa gli avversari, che poi si fanno subito pericolosissimi con Gentili e Fusco, ma De Francesco fa di nuovo tremare le mani a Codignoni. Il finale di primo tempo è scoppiettante. Gran diagonale di De Francesco che arriva a Bartoli (nella foto), qualche protesta dei locali per un fuorigioco (forse di Bagnato ma non di Bartoli), il numero 11 biancorosso supera ben tre difensori e fa partire un fendente che si insacca. L’Orvietana ha poi l’occasione di andare al riposo addirittura sul doppio vantaggio, ma il colpo di testa di Tonelli, finito in rete, viene vanificato dalla bandierina alzata dell’assistente. Anche qui molte proteste, anzi troppe visto che l’Atletico Orte approfitta della distrazione degli orvietani, ancora a lamentarsi per il gol annullato, e in contropiede sulla fascia sinistra arriva al cross per Genitli che di testa pareggia. Dal possibile doppio vantaggio, si passa così al pareggio. Nella ripresa ritmi sempre alti, continui capovolgimenti di fronte e Atletico Orte che subisce tre cartellini gialli in 4 minuti. L’Orvietana sembra quindi riuscire ad infastidire i padroni di casa, che però alla prima occasione sfiorano il vantaggio con un bolide di Bobboni che chiama agli straordinari Perquoti. Alla fine si conteranno 16 corner, 9 dei quali per l’Orvietana, a conferma di quanto sia stata viva la partita. La gara cambia però a metà ripresa quando, per proteste, viene ammonito per la seconda volta uno dei giocatori più forte della squadra di Cavalli: Gentili. Ma, paradossalmente, a beneficiare dell’espulsione è proprio la squadra rimasta in dieci. Perquoti fa i miracoli su un tiro di Fusco, pochi minuti dopo si ripete su Brugnoletti, ma la palla finisce sui piedi di Fusco che a porta ormai vuota colpisce il lato interno della traversa, con il pallone che torna in campo, la difesa orvietana sventa il doppio pericolo affannosamente. Poco dopo anche Russo era pronto ad esultare, ma ancora una volta Perquoti chiude la saracinesca con una parata da urlo. Se è pur vero che l’Orvietana in superiorità numerica si rende pericolosa solo con Bagnato, va detto che in entrambi i casi si è trattato di occasionissime per tornare in vantaggio: il suo colpo di testa da distanza ravvicinata ha fatto la barba al palo, la sua punizione ha chiamato ad un intervento difficilissimo il portiere di casa. Ma prima del triplice fischio è ancora l’Atletico Orte, in contropiede, a gettare alle ortiche un’altra occasione con Marino che riesce ad entrare in area da solo, ma svirgola il tiro.

Finisce in parità risultato che porta in testa il Campitello, prossimo avversario dell’Orvietana al Muzi domenica prossima.

CLASSIFICA 
Campitello 24
Orvietana e Atletico Orte 23
Nocera Umbra, Assisi, Nestor e Amc 15
Ducato e Nuova Gualdo Bastardo 13
Nuova Fulginium 12
Clitunno e Amerina 10
Olympia Thyrus 7
Arrone 5
Gm 3
Bevagna 2

RIVIVI TUTTA LA CRONACA LIVE DEL POMERIGGIO:

– 00′ / fischio d’inizio, batte Orvietana

1′ tentativo di Cochi dal limite dell’area, fuori di un soffio

10′ Gentili calcia punizione dal vertice sinistro dell’area direttamente in porta; Perquoti si oppone con un grande intervento in tuffo

11′ ancora Atletico Orte:Nori crossa al centro verso Gentili che di testa, solo davanti al portiere, la schiaccia male. Palla alta di un soffio

14′ cross di De Francesco a cercare Cochi che calcia, ma Codignoni para

Arriva la notizia del vantaggio del Campitello, che al momento è in testa alla classifica

18′ altra occasione per Atletico Orte, Carletti in mezzo all’area viene anticipato di un soffio prima che riesca a tirare in porta

37′ un po’ di nervosismo fra Frellicca e Morelli, ma il diverbio si risolve subito.

Orvietana che si affida spesso ai lanci lunghi; Atletico Orte che cerca di salire ma ogni tentativo si spegne sulla trequarti

42′ GOAL ORVIETANA: De Francesco recupera splendidamente un pallone nella propria metà campo, serve Bartoli dalla parte opposta, che porta a spasso tre difensori all’interno dell’area avversaria, tira e batte Codignoni

44′ GOAL ATLETICO ORTE: mentre Orvietana protesta per un goal annullato realizzato da Tonelli, l’Orte parte in contropiede e Gentili realizza

46′ fine primo tempo

SECONDO TEMPO

1′ sostituzione Atletico Orte: esce Carletti, entra Bobboni D.; calcio d’inizio: batte Orte

3′ colpo di testa del neo entrato Bobboni, su cross di Rampiconi. Perquoti para senza problemi

4′ ammonito Brugnoletti, per fallo su De Francesco, calcio di punizione per l’Orvietana da posizione interessante. Batte Bagnato, ma Codignoni si salva in angolo

6′ ammonito Nori per fallo su Tonelli che stava volando verso la porta avversaria. Ammonito anche Gentili per fallo di mano

9′ gran tiro da fuori di De Francesco che sfiora la traversa

Gara avvincente con continui capovolgimenti di fronte

12′ grande parata di Perquoti che si oppone, mandando la palla in corner, ad una gran bordata di Bobboni

15′ per l’Orvietana esce Bartoli, entra Ceccarini

17′ per Orte esce Rimini, entra Russo

20′ ammonito per proteste Gimelli e Gentili; Per Gentili, già ammonito, scatta il rosso

21′ Perquoti si oppone in angolo, da grande portiere qual è, ad un forte tiro di Fusco

25′ ammonizione per Bagnato

27′ grande salvataggio sulla linea di Moretti. Corner. Sul corner, Bagnato manda alto di un soffio

30′ Perquoti vola e para una bomba di Russo

35′ Orvietana sostituisce Cochi con Mollichell

37′ cross di Brugnoletti, smanaccia Perquoti e Fusco sulla ribattuta prende la traversa

39′ Orte sostituisce Rampiconi con Marino

Orvietana soffre molto malgrado la superiorità numerica

46′ clamorosa occasione sprecata da Marino

49′ fischio finale, con qualche scintilla tra De Francesco e Morelli

S.BARTOLI

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Banner to display

No Banner to display

Popups Powered By : XYZScripts.com