martedì, Luglio 16contatti +39 3534242011
Shadow

Ma lo Stadio “De Martino” che v’ha fatto di male?

Lo Stadio “De Martino” non trova pace. Non parliamo dell’alluvione di quattro anni fa che lo mise in ginocchio, non parliamo nemmeno della vicenda, più recente, della tubatura del gas che costò all’impianto un fermo per mancanza di acqua calda e alla Orvietana Rugby, che lo gestisce e lo manutiene con grande impegno, soldi e disagi vari. Parliamo dell’ultima disavventura dello storico campo in terra di Orvieto Scalo, si proprio quel campo che da tempo immemorabile ha visto generazioni e generazioni di giovani orvietani giocare a calcio e a rugby. Un “quasi monumento” in pratica dello sport orvietano che, oggi, ma in realtà da qualche tempo, sembra essere oggetto di una maledizione burocratico-tecnica senza precedenti. Stavolta l’impiccio riguarda i parcheggi esterni, o meglio l’area antistante l’ingresso dell’impianto, lato spalti, che da sempre accoglie le auto di giocatori e tifosi. Da alcuni giorni sono stati avviati i lavori di riqualificazione dell’argine lato Orvieto Scalo, il tutto sotto la progettazione e la realizzazione da parte del Consorzio di Bonifica dei lavori di consolidamento dell’area.

Ebbene secondo i ragazzi dell’Orvietana Rugby nel progetto sarebbero dovuti essere ricompresi anche le zone di parcheggio (del resto quale impianto sportivo non ha un minimo di parcheggio?). Invece i parcheggi non solo non esisterebbero nel progetto di riqualificazione dell’area ma pure il poco spazio che c’era prima (e ricordiamo quanto sono seguite le gare di rugby a Orvieto) per parcheggiare, ora non c’è più. Non c’è più spazio per le auto ma le attività sportive ovviamente continuano per cui i tanti atleti che al “De Martino” ora si allenano e pure i genitori che accompagnano i tanti ragazzi che quotidianamente frequentano l’impianto, non sanno più dove mettere le auto.

Il culmine del culmine si è avuto qualche sera fa (vedete le foto) quando le auto, messe un po’ alla bene e meglio, a momenti non arrivano fin su la rotatoria nuova che costeggia il campo. Campo che ormai è letteralmente accerchiato dalle strade, dal traffico, dalle rotatorie e consideriamo che il ramo della Complanare che lo costeggia lato autostrada ancora non è operativo. Insomma il “De Martino” e l’Orvietana Rugby dovrebbero, in teoria, il primo difendersi dal tempo che passa e la seconda difendersi dagli avversari di campionato e invece entrambi passano il tempo cercando di difendersi dalla burocrazia che minaccia il primo di scomparire e la seconda di impazzire.

Di questa ultima (sarà davvero l’ultima?) disavventura del “De Martino” è ovviamente informato il primo cittadino. E molti altri. Al momento non si intravede nessuna soluzione e, ve lo diciamo informalmente, pare che pure la tubatura del gas, risistemata a spese dell’Orvietana Rugby dopo i lavori della rotatoria che l’avevano resa inutilizzabile privando di fatto l’impianto dell’acqua calda, sembrerebbe essere oggetto di una nuova sciagura burocratica legata anch’essa alla costruzione del nuovo argine. Siccome il “De Martino” è sempre stato lì, siccome è sempre stato parte della città, siccome è sempre stato segnalato dalla carte, ci chiediamo come mai quando si realizzano progetti di riqualificazione non si tenga conto della sua funzione storica, sociale, affettiva, e logistica. Insomma ce lo dite o no che v’ha fatto di male questo piccolo grande “De Martino”?

p.s. Il prossimo 3 aprile, proprio al “De Martino” è previsto un concentramento di mini rugby che vedrà la presenza di circa 200 bambini, accompagnati da genitori, provenienti da tutta l’Umbria. Inoltre lo stesso pomeriggio è in programma la partita della squadra seniores valevole per la seconda fase del campionato. Dove la facciamo parcheggiare tutta questa gente?

FMPH9763R

FMPH9759R

FMPH9758R

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Banner to display

No Banner to display

Popups Powered By : XYZScripts.com