Fratini non ha fretta, la squadra c’è

Questo articolo è stato letto 1202 volte

Dopo la cocente sconfitta contro il Pontedera sono ripresi gli allenamenti dell’Orvietana in vista del derby di domenica contro la Pontevecchio (si gioca a Perugia, località Ponte San Giovanni alle ore 15:00). Fabrizio Fratini è alle prese innanzitutto con i molti acciacchi dei giocatori. Le condizioni fisiche della squadra, con molti infortunati, non hanno permesso infatti di esprimersi al massimo, però finalmente questa settimana non prevede impegni di mercoledì. Vedremo domenica un’Orvietana in forma? quanti acciaccati si possono recuperare?
FRATINI : “Direi che la situazione che mi preoccupa di più è quella di Ciccone che ha subito un infortunio e la squalifica per due giornate, per cui non potrà essere in campo nella prossima gara”.

Saranno i prossimi allenamenti a far capire al tecnico se gli altri infortunati potranno recuperae. Ma da quanto è emerso nelle ultime partite c’è forse anche un problema di carattere: tre gare perse col minimo scarto e con l’Orvietana comunque sempre in partita fino al novantesimo, è sembrata mancare un po’ di cattiveria agonistica, possiamo dirlo?

FRATINI: “Sì, forse è vero che non siamo abbastanza “cattivi”, in questa fase di inizio campionato la squadra si sta consolidando, i nuovi arrivati devono ancora inserirsi a pieno e l’obiettivo più importante ora è fare gruppo, creare la squadra”.

Bisognerebbe guardare sempre avanti, mai al passato ma rispetto all’anno scorso se ne sono andati D’Ambrosio in difesa, Cersosimo a centrocampo e Miani in attacco: tre veri pezzi da novanta, mentre i sostituti soprattutto in difesa e centrocampo non sembrano all’altezza, è questo il problema?

 FRATINI: “Le partenze si sentono, non possiamo negarlo, ma è anche vero che i nuovi arrivati non sono ancora al massimo dell’inserimento in squadra, non si tratta di essere all’altezza, si tratta di saper aspettare e far crescere il gruppo, sono certo che gli equilibri si creeranno da soli e i nuovi sapranno presto dare il massimo”.

Un Fratini dunque fiducioso che chiede di non avere fretta, ma già dalla settimana prossima i ritmi si rifaranno incalzanti: tra campionato e coppa sono previste tre partite in otto giorni.

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *