lunedì, Giugno 17contatti +39 3534242011
Shadow

Derby Ternana-Perugia, si chiede l’intervento del Ministro Maroni

Comune di Terni e Regione dell’Umbria tornano a sollecitare il Ministro Roberto Maroni sulla questione dell’apertura del Liberati ai tifosi perugini in occasione della partita in programma domenica prossima tra Ternana e Perugia.
Gli assessori Giuseppe Boccolini e Silvano Rometti hanno inviato stamattina una nuova lettera al Ministero dell’Interno.
“Siamo a sollecitare una risposta alla nostra lettera dell’8 ottobre scorso con la quale chiedevamo un incontro urgente per significarLe le nostre ragioni in merito ad una possibile ed auspicabile revisione della decisione del Casms che ha vietato l’ingresso allo stadio comunale di Terni dei sostenitori del Perugia Calcio in occasione dell’incontro calcistico tra Ternana e Perugia in programma per domenica 19 ottobre. 
Come abbiamo avuto già modo di illustrarLe  la decisione del Casms, non tiene conto- a nostro parere –  delle molte e diverse iniziative messe in campo in questi ultimi mesi dalle amministrazioni locali e dalle società calcistiche per prevenire qualsiasi forma di violenza e di disordini legati alle gare calcistiche.
Nella precedente lettera avevamo già portato alla Sua attenzione la campagna di comunicazione promossa dalla Regione Umbria, dai Comuni di Perugia, Terni e Foligno, gli incontri istituzionali che si sono avuti nella sede della Giunta regionale tra i Sindaci delle città umbre le cui squadre di calcio sono state inserite nello stesso girone del campionato di Prima Divisione, insieme ai rappresentanti delle stesse società calcistiche.
Avevamo anche sottolineato – e torniamo ora a farlo – il fatto che gli incidenti legati alle competizioni calcistiche in Umbria sono stati sempre rari, nonostante le squadre locali abbiano partecipato a campionati di categorie ben più alte delle attuali, e negli ultimi anni tali incidenti sono praticamente ridotti a zero.
Le avevamo anche fornito indicazioni sulla  situazione dello stadio comunale “Libero Liberati”, sul quale il Comune di Terni, insieme alla società Ternana Calcio ha investito milioni di euro per l’adeguamento alle misure di sicurezza previste nel decreto Pisanu-Amato. E’ stato realizzato il sistema dei tornelli elettronici e della video-sorveglianza. La curva riservata ai sostenitori ospiti, con 1.500 posti seduti, è completamente isolata dagli altri settori dello stadio ed è inoltre dotata di un proprio parcheggio per i bus e le auto, anch’esso isolato dagli altri parcheggi. I tornelli di ingresso si trovano a non più di 10 metri dal parcheggio, cosicché  è escluso ogni contatto tra la tifoseria ospite e quella di casa.  
A fronte di tutto ciò e di tutti gli altri elementi che Le avevamo già fornito, ci aspettiamo, anche per dovere istituzionale, una Sua sollecita risposta”.

Nel frattempo proprio al fine di poter vedere risolta la vicenda, l’assessore comunale allo sport Giuseppe Boccolini ha richiesto al Prefetto di Terni un nuovo sopralluogo della commissione provinciale sui pubblici spettacoli per verificare la possibilità dell’apertura al pubblico anche del settore Nord dello stadio comunale Libero Liberati in occasione della gara Ternana-Perugia di domenica prossima. Il sopralluogo, richiesto a fronte dei lavori per la messa in sicurezza portati a termine, dovrebbe svolgersi nella giornata di venerdì.

Anche da Perugia si chiede un intervento del Ministro Maroni. Il sindaco di Perugia Renato Locchi e l’assessore Ornella Bellini (Sport) hanno chiesto al Ministro dell’Interno, Roberto Maroni, in una lettera a lui indirizzata, di poter essere ricevuti per discutere riguardo alla decisione del Casms di far giocare la partita Ternana-Perugia senza la tifoseria perugina. ”Egregio Signor Ministro, a seguito della lettera inviata a Lei e per conoscenza al Responsabile dell’Osservatorio per le Manifestazioni Sportive il giorno 9 ottobre u.s. non avendo a tutt’oggi ricevuto alcuna risposta, siamo a sollecitarLe nuovamente un incontro al fine di poter sottoporLe ulteriori ragioni rispetto a quelle gia’ elencate che portino a rivedere la decisione del Casms di far giocare la partita Ternana-Perugia senza le tifoserie perugine. In attesa di risposta cordialmente La salutiamo”.

”La determinazione del Comitato di Analisi per la Sicurezza delle Manifestazioni Sportive, che prevede lo svolgimento della partita Ternana-Perugia del prossimo 19 ottobre senza la presenza della tifoseria ospite, oltre che a coglierci di sorpresa, appare assolutamente forzata e non sostenuta da motivazioni tali da renderla necessaria”. Lo hanno affermato il presidente della Regione Umbria Maria Rita Lorenzetti e l’assessore regionale allo Sport Silvano Rometti in una lettera inviata al ministro dell’Interno Roberto Maroni per chiedere urgentemente un incontro, affinche’ la decisione presa, possa essere rivista.

”Il provvedimento – hanno aggiunto – rischia di vanificare tutti gli sforzi che Regione, Comuni e societa’ di calcio stanno portando avanti, con la collaborazione tra l’altro delle tifoserie organizzate”. ”Questo avvenimento sportivo – si sottolinea nella lettera – rappresenta per l’Umbria uno dei momenti di maggior interesse sportivo.

Quest’anno, dopo diversi anni, le squadre di calcio delle tre maggiori citta’ umbre si trovano a disputare lo stesso campionato di Prima Divisione. Per questo, su nostra iniziativa, e’ stata realizzata una campagna di sensibilizzazione, in collaborazione con i Comuni di Perugia, Terni e Foligno e con le tre societa’ di calcio, per instaurare un rapporto di sana rivalita’ sportiva tra le tifoserie, contrastando tutte le possibili forme di violenza, che tuttavia, va detto, non hanno mai riguardato tali realta”’. ”Il progetto – hanno spiegato presidente e assessore – oltre ad un impatto immediato per il campionato in corso, ha una finalita’ educativa, motivo per cui e’ stato coinvolto l’Ufficio Scolastico Regionale, andando oltre il momento contingente, con lo scopo di ”costruire’ una tifoseria sana, educata ai valori della lealta’ sportiva, che respinga ogni forma di violenza”. ”La campagna – hanno concluso Lorenzetti e Rometti – ha gia’ sostenuto un primo test nelle settimane scorse, durante uno dei derby che quest’anno le tre squadre sosterranno, Ternana-Foligno, a cui ha partecipato un elevato numero di tifosi ospiti e nessun problema di ordine pubblico e’ stato riscontrato, grazie al corretto comportamento delle squadre che a fine partita, senza nessuna imposizione, si sono salutate al centro del campo”.

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Banner to display

No Banner to display

Popups Powered By : XYZScripts.com