Orvietana: voce al centrocampista appena ritornato e al neo bomber
Cersosimo ed Esposito: “Siamo qui per il rilancio”

Questo articolo è stato letto 999 volte

Esposito: “Ho rifiutato grandi offerte, ma ho voluto cambiare aria”.
Cersosimo: “Con un po’ di chiarezza non me ne sarei mai andato, ma ora eccoci di nuovo insieme!”.
Domenica sarà la giornata del grande ritorno in maglia biancorossa di Silvano Cersosimo che, dopo le ottime prestazioni degli scorsi anni, tanto era stato rimpianto nei primi mesi di questa stagione visti i notevoli problemi a centrocampo. Cersosimo era approdato tra i professionisti questa estate quando aveva firmato un contratto con la Colligiana, neo promossa in Seconda Divisione (la ex Serie C2). “A giugno –spiega il centrocampista- ero andato via perché avevo ricevuto un’offerta dal calcio professionistico e perché a Orvieto non erano ancora chiari i programmi per l’anno successivo, altrimenti sarei rimasto. Sia la mia scelta che quella della società di revisionare il budget prima di pianificare la nuova stagione meritano rispetto, ma ora eccoci di nuovo insieme”.  Arrivato in un momento nero per l’Orvietana caratterizzato da 5 sconfitte in 7 partite, prima del ritorno alla vittoria domenica scorsa contro i livornesi dell’Armando Picchi, Cersosimo tiene a precisare: “Non si dica che sono tornato per salvare la panchina a Fratini, innanzi tutto perché la società non lo ha mai messo in discussione, poi perché non è che un singolo giocatore può risolvere tutti i problemi”. Fratini domenica ha ricordato come le doti di Cersosimo non si limitano solo alla tecnica che mostra in mezzo al campo, ma riguardano anche le sue caratteristiche di uomo di spogliatoio e leader, utili per ricompattare il gruppo.
Se Cersosimo però deve ancora esordire, l’altro neo arrivo Gennaro Esposito si è già presentato al pubblico nella scorsa gara interna con una doppietta decisiva. Anche Esposito ha molti trascorsi da professionista, è addirittura arrivato a collezionare due presenze in Serie B con il Napoli. E non pochi si sono chiesti come sia finito alla corte di Fratini. “Sono stato contattato dal direttore sportivo Alberto Del Frate – spiega l’attaccante campano- ho rifiutato offerte da società del sud che economicamente sarebbero state più allettanti, ma ho scelto di cambiare. In certi campi del sud non si gioca a calcio, è una guerra continua, per certi aspetti anche stimolante, ma io avevo bisogno di rilanciarmi e Orvieto è un posto perfetto. Ultimamente ho giocato sempre in piazze calde: Benevento, Cassino, Cava e Giugliano e se i risultati non arrivavano ti ritrovavi anche duemila persone agli allenamenti durante la settimana che contestavano, avevo voglia di cambiare aria, qui sono sereno psicologicamente e stanno arrivando i primi gol, ora devo ritrovare il ritmo partita e spero che col tempo possa migliorare la condizione”.

 

SQUALIFICATI: Ciani (1)

INDISPONIBILI: Ingrosso.

PROBABILE FORMAZIONE (4-3-3): Mandini; Pugnali, Nuccioni, Schicchi, Ciccone; Cersosimo, De Fraia, Fondi; Giomarelli, Esposito, Rubechini. A disp.: Mecocci, Chirieletti, Fini, Valentini, Rambaudi, Tealdi, Cioci.
ARBITRO: Operato di Isernia (Cordeschi di Isernia – Di guglielmo di Ariano Irpino)

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *