giovedì, settembre 29contatti +39 3534242011




La Defensor supera Palestrina

Questo articolo è stato letto 2415 volte

Immediato riscatto della Defensor che supera Palestrina e riprende la sua marcia, interrotta nell’infrasettimanale contro Orvieto, salendo a quota otto punti in classifica nel girone C2 del campionato di B nazionale.
Coach Scaramuccia si affida al solito quintetto, con Baiocco, Silvia e Chiara Volpi, Kouznetsova e Boi, e sono proprio le due lunghe a piazzare i canestri pesanti che permettono al team di casa di andare al riposo in vantaggio. Palestrina però è sempre pericolosa, Consoli si fa valere con la sua esperienza e nemmeno i problemi di falli di Lascala condizionano le ospiti che si portano in vantaggio 22-19. A sbloccare la situazione per la Defensor ci pensa Selena Marini che segna due triple nel secondo periodo, determinanti insieme ai canestri di Piozzi per consentire alle gialloblù di presentarsi a metà gara sul +3. Lo strappo che decide la partita avviene nel terzo periodo ed è frutto di un’aumentata intensità difensiva delle padrone di casa, Palestrina infatti segna solamente quattro punti in dieci minuti con un solo canestro dal campo di Lascala, mentre le ragazze di Scaramuccia trovano con Baiocco e Kouznetsova le conclusioni pesanti che affossano le speranze delle ospiti. Alla Defensor è sufficiente controllare la situazione nell’ultimo periodo dopo aver toccato il massimo vantaggio sul 49-32 con Silvia Volpi, chiudendo i conti con una lunga serie di viaggi in lunetta.

Defensor Viterbo – New Basket Palestrina – 56 – 43

Defensor: Ferrillo, Baiocco 7, Boi 12, Volpi S. 10, Volpi C. 2, Piozzi 4, Romagnoli, Kouznetsova 13, Marini 8, De Sanctis. All. Scaramuccia
Palestrina: Ranieri 4, Salvalaggio 4, Lombardo 7, Agliottone, Lascala 10, Thompson, Martone 2, Consoli 16, Tomassi, Silipo. All. Pennacchia
Arbitri: Mattioli di Potenza Picena e Galassi di Recanati
Parziali: primo quarto 17-16, secondo quarto 31-28, terzo quarto 45-32

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *