giovedì, Aprile 18contatti +39 3534242011
Shadow

I fratelli Zappitello fanno volare il Ciconia

Il Ciconia affronta al Comunale di Sferracavallo la Virtus Castellana per la prima giornata di ritorno del campionato di prima categoria sul campo di Sferracavallo, per la concomitanza della partita dell’Orvietana allo stadio Luigi Muzi. Il Comunale rimane un tabù in questa stagione per la compagine bianco celeste, due le partite giocate fin qui, e due sono state le sconfitte. L’impegno quindi è arduo. La Castellana precede il Ciconia di un punto in classifica, questa sfida ha il sapore di scontro diretto per la corsa ai play off, obiettivo dichiarato da entrambe le società. I ternani sono in un buon momento di forma, si presentano al gran completo con il portiere Busciantella e il centrocampista Stò stelle indiscusse della squadra. Il Ciconia si trova ad affrontare questa partita con ben sei indisponibili, alcuni dei quali, costretti ad andare comunque in panchina. Mister Luzi opta per la linea verde, in campo manda cinque giocatori “fuori quota”, tra cui il terzino Franciaglia (classe ’89), Morelli e Sarpano (classe ’88), con Daniele Polleggioni a fare da chioccia a centrocampo. In attacco fa scalpore la scelta di schierare Federico Goretti, preferito a Hoxha per sfruttare la sua fisicità e la sua abilità nelle palle aeree.

Cronaca: l’inizio non è molto entusiasmante. Il campo in terra battuta sfavorisce entrambe le squadre nella manovra e il pallone sta più in aria che in terra. Servono almeno dieci minuti alle due sfidanti per trovare le misure giuste e ambientarsi al terreno di gioco. Le ostilità vengono aperte da Goretti
che su punizione impegna Busciantella, che manda in angolo. La Castellana
risponde con una bel tiro di Stò, che finisce alto. Alla mezz’ora la
pressione
dei padroni di casa è sempre più insistente, Polleggioni si libera di due
avversari e prova la conclusione, la palla esce di poco; è il preludio al
goal.
Goal che arriva al 25’ minuto. Bella azione manovrata sulla destra, palla che
arriva a Zappitello Yuri che, defilato, salta il suo marcatore e mette in area,
di gran carriera arriva suo fratello Massimiliano che di prima intenzione tira
e infila in rete per il goal del vantaggio. La gioia è grande, il goal esalta
la squadra di casa che continua a impensierire la difesa ospite. I due fratelli
creano scompiglio e ci riprovano pochi minuti dopo, ma il cross di Yuri è
troppo lungo e stavolta Massimiliano non arriva all’appuntamento con il goal,
tra il sospiro di sollievo della retroguardia bianco verde che ormai vede i due
Zappitello come un incubo. La Castellana prova a pareggiare allo scadere del
primo tempo con un tiro velenoso di Angelini, Parisi è attento e manda in
angolo. Finisce il primo tempo con i padroni di casa in vantaggio per uno a
zero.
Il Secondo tempo inizia con uno spavento per i padroni di casa. Celesti,
appena entrato, riesce a liberarsi della stretta marcatura di Avola e tenta la
conclusione. Il tiro centrale, non impensierisce Parisi. Al quarto d’ora
della
ripresa arriva il raddoppio. Polleggioni dalla sinistra mette un bel cross in
area di rigore dove trova Goretti Federico, il quale spizza la palla di testa a
Zappitello che insacca l’incolpevole Busciantella. Due a zero e pratica
virtualmente chiusa. Gli ospiti provano una reazione d’orgoglio ma le
occasioni
più pericolose le crea ancora la formazione orvietana. Al 15’minuto Avola su
calcio d’angolo colpisce la traversa. Passano cinque minuti e Zappitello Yuri
costruisce l’azione più bella della partita. Lancio preciso di Luzi, il
giovane
attaccante stoppa la palla di tacco liberandosi di Pasquinelli e di prima
intenzione dal vertice dell’area di rigore fa partire un tiro a giro che
sfiora
di poco l’incrocio dei pali. Gli applausi scroscianti del pubblico fanno
intendere che meritava il goal. Al 30’ Goretti realizza su pallonetto, ma
l’
arbitro annulla per fuorigioco. La decisione lascia molti dubbi. Al 36’
ancora
i due fratelli Zappitello a dare spettacolo. Yuri smarca di tacco suo fratello
Massimiliano che spreca un’ottima occasione mandando il tiro di poco a lato.
Al
minuto 40’ Zappitello Yuri ha la possibilità di siglare una doppietta ma
davanti a Busciantella si fa ipnotizzare e sbaglia. A tempo scaduto la
Castellana ha l’opportunità di segnare almeno il goal della bandiera, ma la
mischia che si crea nell’area orvietana, viene sventata da Parisi che
miracolosamente riesce a respingere un tiro ravvicinato di Montanari. Finisce
cosi una partita emozionante e ricca di azioni di alto valore tecnico. La
squadra di casa è stata superiore all’avversario, poteva vincere con molti
più
goal di scarto, viste le molteplici occasioni fallite e non ha mai corso grandi
pericoli in difesa.

Un Ciconia pimpante e ben messo in campo si aggiudica la posta in palio e
manda un sonoro messaggio alle dirette avversarie alla volata play-off. Punti
che sanno di ossiggeno e danno morale ad una squadra che era in buona forma, a
cui mancava solamente la vittoria per confermare le buone cose viste contro il
Quadrelli e il Pantalla. Un Ciconia ritrovato, con voglia, fame e con tanto
furore agonistico, fattori che spesso sono mancati in campionato. La nota
positiva proviene dai giovani. Le assenze erano tante, ma nessuno se ne è
accorto. Merito a loro, ma gran parte va anche a Mister Luzi che li ha mandati
in campo, sposando la politica della società che prevede la loro
valorizzazione. Ma la vera guida, il vero faro di questa squadra è sicuramente
il ritrovato Daniele Polleggioni. Con lui in campo la squadra ha acquistato
sicurezza e tranquillità. Se le prestazioni continueranno ad essere queste, il
bello deve ancora venire.
Reti: Zappitello M 28′, Zappitello Y 15’st.

Formazione Ciconia: Parisi, Morelli, Franciaglia, Luzi, Crosta, Avola,
Sarpano, Polleggioni, Zappitello Y( Bracciantini 45’st), Goretti ( Hoxha
26’
st), Zappitello M( Croccolino G 40’ st).

In panchina: Massini Rosati, Pasquini, Pecci, Hoxha, Croccolino G, Ciuco
Bracciantili.

Mr. Luzi

Formazione V. la Castellana: Busciantella, Pasquinelli, Caramela ( Alessandri
30’ st), Di Giacomo, Elisei, Restani, Angelini ( Celesti 1’st), Lupi,
Montanari, Virgili, Stò.

In panchina: Capitanelli, Brufani, Alessandri, Ciotti, Ferretti, Santon,
Celesti.

Mr. Bronzi

Arbitro Finistrauri di Terni

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com