martedì, Aprile 16contatti +39 3534242011
Shadow

Il Ciconia cade sotto i colpi della capolista Maroso. Finisce 2-0

Allo stadio L. Muzi il Ciconia ospita la capolista Virgilio Maroso. Gli ospiti si presentano a pieni ranghi, decisi e determinati a continuare il proprio cammino alla conquista del campionato. Il Ciconia, che ha passato una settimana a dir poco movimentata e ancora sotto shock per l’infortunio avvenuto a Sergio Sarpano, difetta molte assenze, tra cui Polleggioni e i difensori Croccolino Federico e Goretti Francesco. Ma le ultime prestazioni hanno dimostrato che la squadra è in salute. La vittoria sul difficile campo del Norcia è un bel biglietto da visita. Mister Luzi ha poche alternative, vista la rosa decimata la formazione è quasi obbligata, ma gli undici che scendono in campo formano comunque una squadra altamente competitiva che vede i giovani Avola e Crosta al centro della difesa e Goretti e Ciuco a fare gioco in mezzo al campo.

Sulla fascia sinistra fa il suo esordio Bracciantini Enos che con la sua tecnica e il suo estro ha la possibilità di creare scompiglio alla difesa ospite. In attacco spazio a Croccolino Gabriele che spalleggia Zappitello Yuri.

Cronaca: la partita inizia con un bel gesto dei giocatori del Ciconia. All’ingresso in campo i bianco celesti indossano una maglietta con la scritta: “Sergio siamo tutti con te”, per sostenere il compagno di squadra nella lunga riabilitazione che lo attende dopo il brutto infortunio di Norcia. L’inizio della partita è lento, condizionato da un campo molto pesante. La Virgilio Maroso appare timida e bloccata, probabilmente i ternani temono molto la squadra di Mister Luzi, di conseguenza è il Ciconia che prova a fare la partita ma il gioco dei padroni di casa è lento e prevedible. Le due squadre non si scoprono e le occasioni da goal scarseggiano, d’altronde si affrontano le due miglior difese del campionato. Sporchiamo il taccuino solo al 25′  quando Zappitello Yuri si procura un’interessante punizione al limite dell’area, Ciuco in battuta spreca tirando alto. Alla mezz’ora una bella incursione di Falchi sulla sinistra porta al fallo Pasquini. Ne scaturisce una punizione sul vertice dell’area. Cotini prende la porta ma Parisi è attento e para. La partita è avara di emozioni e molto equilibrata. I padroni di casa stanno tenendo bene contro i primi in classifica, solo un episodio può cambiare le sorti di questa partita. Cosi è, e purtroppo per il Ciconia, a favore degli ospiti. Al 35′ il Ciconia batte male un calcio piazzato, respinto dalla difesa della Maroso. Immediata è la ripartenza. Pasini in velocità riesce a smarcarsi e passare a Di Patrizi che di prima intenzione crossa per Falchi che sigla il goal del vantaggio. Azione di
contropiede da manuale e Ciconia beffato nell’unica disattenzione della partita. I padroni di casa accusano il colpo e la Maroso diventa più spregiudicata, cercando di chiudere la partita. Ci prova Di Patrizi al 40′, ma il suo tiro al limite dell’area finisce alto. Poco dopo Pasini si libera bene in area e scarica per l’accorrente Rosati sulla destra che tira. Parisi manda in angolo. Finisce qui il primo tempo che sa un po’ di liberazione per la squadra di Mr. Luzi, risultata sotto tono dopo il goal avversario. Il rientro in campo non smentisce l’andamento del primo tempo. Pronti via, la Maroso sfrutta un calcio piazzato e fa tremare i locali. Palla messa in area, Pasini anticipa tutti e colpisce di testa. La palla sbatte sulla traversa. Passata la paura i bianco celesti si spronano un pò. La pressione agli avversari aumenta ma proprio nel momento migliore vengono di nuovo puniti. Al 6′ Menichelli trova
il tiro della domenica e porta sul due a zero la sua squadra. L’azione nasce da una respinta corta della difesa locale, il centrocampista ospite raccoglie il pallone e al volo fa partire un tiro-satellite che s’infila alle spalle dell’incolpevole Parisi. Due a zero e partita virtualmente chiusa. I padroni di
casa trovano una reazione, ma anche se il tempo c’è, l’attacco quest’oggi non sembra in grande giornata e non impensierisce i forti difensori ternani. Al 20′ Bracciantini fila via veloce sulla fascia destra. Mette un buon pallone in area che Zappitello devia di testa, la conclusione è alta. Al 28′ Goretti su punizione impegna Merendoni, il suo tiro è violentissimo ma l’estremo difensore se la cava in due tempi. Al 35′ ancora su punizione il Ciconia sfiora il goal che può riaprire i giochi. Goretti crossa in area dove trova libero Croccolino.
L’attaccante si coordina per la conclusione e prova il tiro. Il gesto è bello, ma la palla finisce di poco alta. Mister Luzi prova a cambiare le pedine in campo, ma la situzione rimane invariata. Il Ciconia ci mette tanto impegno, almeno per segnare il goal della bandiera, ma gli sforzi non vengono premiati.
La Maroso controlla bene ogni attacco, sembra più lucida e più organizzata. L’ultima occasione della partita capita al difensore locale Avola che su calcio d’angolo trova il tempo giusto per colpire di testa. La palla termina di nuovo a lato di Merendoni. Finisce cosi una partita non spettacolare ma giocata con intensità e correttezza.

La Virgilio Maroso continua indisturbata la sua marcia verso la promozione. Vince con il minimo sforzo e conferma di essere squadra determinata e concreta. Il Ciconia, probabilmente penalizzata nelle assenze, poteva fare qualcosa in più. La partita, lo si sapeva, era proibitiva.
Ma il calcio espresso oggi dai bianco celesti non rispecchia le belle partite viste di recente. Male l’attacco, che non è riuscito mai ad impensierire la difesa ternana. Un passo indietro dunque, che combacia proprio con l’assenza più importante: quella di Daniele Polleggioni. Si spera sia solo un caso, ma questo conferma ancor di più l’ipotesi di una squadra Polleggioni-dipendente.

 

Reti: Falchi 35’, Menichelli 6’st
Formazione Ciconia: Parisi, Pecci, Pasquini, Zappitello M (Franciaglia), Crosta, Avola, Bracciantini ( Skpata), Goretti (Luzi), Zappitello Y, Ciuco, Croccolino.
In Panchina: Cimicchi,
Skpata, Luzi, Hoxha, Serafinelli, Franciaglia, Loong Fei.
Mr. Luzi

Formazione N.Virgilio Maroso: Merendoni M, Ferretti, Cotini, Merendoni R, Sugoni, Fonzoli,
Rosati, Di Patrizi, Falchi ( Anedda), Pasini ( Leandri), Menichelli ( Lisci).
In panchina: Tommasi, Sulla, Vincioni, Lisci, Berretta, Anedda, Leandri.
Mr. Ricci

Ammoniti: Avola e Pasquini per il Ciconia; Pasini, Menichelli, Merendoni e Fonzoli per la N.V. Maroso.

Arbitro Rosati di Foligno

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com