martedì, Marzo 5contatti +39 3534242011
Shadow

Presentata la nuova Telematica Orvieto.
Torna Giganti, arriva Agliani, saluta Varriale

E’ ormai in dirittura di arrivo la definizione della nuova Telematica Orvieto. Si punta sul gruppo orvietano, tutto confermato, e su qualche innesto di prestigio in vista del debutto di fine settembre in campionato C1 dilettanti. A presentare il nuovo roster il presidente Stefano Biagioli e il DS Enrico Fiorenzi in una conferenza stampa a cui hanno preso parte il coach Andrea Brandoni, di fresca promozione in prima squadra, Valerio Giganti che torna ad Orvieto dopo 4 stagioni, in arrivo dall’Anagni, e Alessandro Agliani (1981 196 cm, ruolo 4 / 3, provenienza Fides Torelli campionato B2) grande novità in casa biancorossa.

La filosofia societaria spinge sulla importanza del gruppo orvietano, su questo punta il team e su questo si lavorerà in campionato in aggiunta agli inserimenti di spessore che assicurano esperienza e grandi doti tecniche al servizio del roster. Oltre a Giganti ed Agliani si stanno per chiudere le trattative intavolate per riportare ad Orvieto Mirko Cupello, con questo ingaggio si chiuderebbe la rosa orvietana. Sull’arrivo di Cupello, (1985, 203 cm , ruolo 5), orvietano doc proveniente dalla Bitumcalor Trento, nel campionato B2 seconda classificata nel girone A, non sembrano esserci problemi. L’unica grossa incognita è lo stato di salute del ginocchio sinistro da poco operato. “Non sappiamo quando si potrà parlare di pallacanestro giocata per Cupello, – afferma Biagioli, – senza dubbio il suo arrivo è per noi la ciliegina sulla torta. Senza fare grossi proclami pensiamo di avere delineato una squadra competitiva che possa essere apprezzata nel girone toscano, girone notoriamente più difficile rispetto a quello laziale”.

“Siamo soddisfatti della squadra che siamo riusciti ad allestire, – le parole del DS Fiorenzi, – con l’inserimento di Agliani pensiamo di raggiungere delle caratteristiche tecniche che forse mai abbiamo avuto. Con Agliani e Giganti avremo certamente un grande apporto in esperienza e maturità. Riteniamo di aver costruito un roster competitivo e siamo soddisfatti dal punto di vista tecnico”.

Non farà parte del gruppo Salvatore Varriale. Il coriaceo cestista lascia Orvieto.
“E’ stata una rinuncia difficile, – spiega Biagioli, – Salvatore è un giocatore dalle doti tecniche eccezionali. La nostra scelta di non confermarlo in roster è stata dettata esclusivamente da motivi economici. La nostra società, al momento, non è in grado di garantire l’adeguato sostegno previsto per i giocatori di origini lontane. Abbiamo per questo scelto giocatori che risiedono in zona. E’ stato un taglio sofferto ma necessario. Una decisione davvero sofferta. Salvatore è stato per noi e per il pubblico orvietano importante, ha dato tanto in queste due stagioni e per questo lo ringraziamo. Siamo certi che con le sue doti sarà certamente in grado di trovare una collocazione adeguata anche in categorie superiori”.

“Sono felicissimo di questa possibilità che la società ha voluto propormi, – dice il neo coach Brandoni, fino allo scorso anno alla guida dei giovani, – sono cresciuto in questa società e questo per me è il coronamento di una carriera trascorsa nell’Orvieto Basket prima come giocatore e poi come allenatore. Sono oltremodo felice della squadra allestita. Abbiamo lavorato molto per allestire una squadra dove fosse importante il nucleo degli orvietani, puntiamo al gruppo perché crediamo che il successo si possa conquistare anche grazie alla chimica che nasce dallo stare insieme, dal divertirsi. C’è convinzione, volontà e determinazione e una grande voglia di iniziare subito per fare una stagione veramente importante.” Al fianco di Brandoni ci sarà il vice Olivieri che si occuperà anche della Under 17 e della Under 19. Con l’obbligatorietà di inserire in roster 3 under, Brandoni potrà disporre di una rosa numerosa, gli inserimenti dei giovanissimi Mattia Cortelli e Giulio Negrotti saranno solo la prima parte dell’impegno di crescita dei giovani nel team. Del resto l’Orvieto Basket può contare su un vivaio importante a cui attingere.

Si parte con la preparazione il 20 agosto con una tre giorni a seduta unica per poi passare ad una settimana di doppia seduta sotto la guida del preparatore atletico Alessandro Cupello. “Il campionato quest’anno inizia una settimana prima del solito e c’è poco tempo per prepararsi, – aggiunge Brandoni, – se poi consideriamo che il calendario non ci ha certo regalato un buon inizio (4 trasferte nelle prime 6 giornate) dobbiamo iniziare a concentrarci al più presto.”

Sul fronte amichevoli, settembre sarà il mese delle prime uscite ufficiali. Si inizia il 12 e 13 settembre con il 1° Torneo “Telematica”. La società sta infatti organizzando un quadrangolare a cui parteciperanno Todi e Umbertide. In fase di definizione l’altra partecipante. Nell’ambito del torneo è intenzione della società ricordare con dei premi speciali Corrado Spatola, Giulio Ladi e Alfredo (Fredi) Tordi, grandi amici del basket orvietano che ci hanno lasciato.
Nel week end successivo, il 18 e 19 settembre Telematica Orvieto parteciperà al torneo di Umbertide.
Con queste prime gare si entra nel vivo della preparazione e si inizierà a respirare il clima agonistico che permetterà a tutto il team di arrivare con la giusta concentrazione alla prima giornata di campionato in programma sabato 26 settembre contro la Desipak Certaldo.

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com