mercoledì, Febbraio 21contatti +39 3534242011
Shadow

Vince Mossucca su Lola al 2° Trofeo Orvieto “La Castellana”

Il pilota lucano ha vinto la sua prima gara nel giorno del suo 23esimo compleanno al volante della F.3000 con motore Zytek. Su vettura gemella il pistoiese Cinelli seguito dal brescinao Zerla su Osella vincitore di gruppo E2/B.
A Laschino su Alfa e De Gasperi su Honda il Memorial “Attilio Broccolini”.

Orvieto (TR) 30 agosto 2009. Lorenzo Mossucca su Lola Zytek F. 3000 ha vinto il 2° Trofeo Orvieto “La Castellana” prova del Trofeo Italiano Velocità Montagna girone nord, gara organizzata dalla dinamica Orvieto Corse in collaborazione con l’Automobile Club Terni.
Il giovane lucano di Melfi ha ottenuto la sua prima vittoria nel giorno del suo 23esimo compleanno, raccogliendo i frutti di un apprendistato rapido ma senza irruenza. -“Sono felicissimo ed emozionato per la vittoria – ha commentato Mossucca al traguardo – devo molto a Franco Cinelli ed all’intero team per il supporto ed i preziosi suggerimenti. Ho vinto la mia prima gara perfettamente organizzata, su un percorso bellissimo per me assolutamente nuovo”-. Mossucca si era messo in evidenza già nelle manche di prove ufficiali, mostrando chiaramente le proprie intenzioni.
Secondo sul podio l’esperto pistoiese Franco Cinelli, anche lui su Lola Zytek, con la quale non ha però potuto contenere gli attacchi del giovane compagno di squadra. -“Ho fatto quello che ho potuto – è stato il commento di Cinelli – Lorenzo è stato davvero bravo e per me è una grande soddisfazione. Era la prima volta che portavamo una formula ad Orvieto e la vettura si è rivelata adatta al tracciato”-.
Terzo sul podio il vincitore del gruppo E2/B Adriano Zerla su Osella PA 21/S con motore Honda da 2500 cc.. Il bresciano con la bella prestazione ed il successo in gruppo ha allungato pesantemente le mani sul titolo di T.I.V.M.. -“La vettura è velocissima – ha commentato l’alfiere della Biesse Corse – la perfetta forma del motore e l’efficace assetto ci hanno permesso di salire sul podio alle spalle di due monoposto di F.3000”-.
Quarta piazza per un altro toscano, Uberto Bonucci su Lola Zytek, alla fine di un week end in netta crescita al volante della monoposto, con la quale ha iniziato a risalire la corrente sin dalla prima manche di prova dopo alcune regolazioni all’assetto.
Quinta piazza assoluta e primo posto in gruppo CN per l’ascolano Fabrizio Peroni su Lucchini Honda da 2000cc. Il vincitore dell’edizione 2007, ha usato l’esperienza per fare la differenza rispetto alla concorrenza in gruppo, dove sul podio sono saliti il campano Enrico Maione su Osella PA 21/S Honda, che ha battuto nella seconda manche il pescarese Roberto Chiavaroli anche lui su Osella PA 21/S, i due hanno chiuso l’assoluta rispettivamente al 6° ed 8° posto. Settima piazza per il locale Fabrizio Fattorini su F.Master con motore Honda, soddisfatto per la prestazione al suo ritorno al volante e per l’esordio del figlio Michele su 500 Abarth. Nono posto per il fiorentino Stefano Peroni al volante dell’Osella PA 21/S, che ha preceduto l’anconetano Leo Isolani vincitore tra le GT con la Ferrari 575, autore di un’eccellente prestazione e soddisfatto dei test in vista del prossimo appuntamento di C.I.V.M..
Tra le monoposto successo in classe 1600 per il giovane sardo Sergio Farris su Gloria CP7 Suzuki che allunga così il comando in T.I.V.M.
Una folla di pubblico composta ed appassionata ha assiepato i 6,14 Km che da S. Giorgio portano fino a Colonnetta di Prodo sulla S.S. 79. Un tracciato guidato e divertente, ricco di ogni caratteristica cara agli specialisti delle corse in salita, allestito con la massima cura in ogni particolare, specialmente su tutti gli elementi legati alla sicurezza. Affollata anche la Cerimonia di Premiazione alla quale oltre ai vertici della Orvieto Corse, ha partecipato l’On. Mario Andrea Bartolini Presidente dell’Automobile Club Terni, il Vice Sindaco di Orvieto dott. Massimo Rosmini e l’Assessore alla viabilità Antonio Barberani.
Ricco di colpi di scena il gruppo E1 Italia dove è arrivata la vittoria per il senese Franco Perini al volante dell’Alfa 155 V6 DTM, con la quale è emerso sin dalle prove. Perini non è stato per nulla contento della prima manche compromessa da un errore e vinta dal fiorentino leader di C.I.V.M. Fabrizio Pandolfi, purtroppo fermato da un guasto meccanico sull’Alfa 155 V6 nella seconda salita. Seconda Alfa 155 V6 ex DTM sul podio di gruppo, quella del locale Massimo Vezzosi, sulla quale solo a notte fonda i meccanici della Orvieto Corse hanno completato la sostituzione della frizione. A completare il podio di gruppo l’aretino Luca Senesi al volante della Citroen Saxo. Ottima prestazione per il laziale di Frosinone Carlo Vellucci al volante della BMW M3 di gruppo E1 Internazionale. Il giovane lovcale Francesco laschino si è guadagnato il Memorial “”Attilio Broccolini” riservato al miglior pilota orvietano su vettura Turismo
In gruppo A successo per il veronese Alexander Urthaler su Honda Civic Type-R, che ha fatto così il pieno di punti in T.I.V.M. . Nella prima manche aveva vinto l’aquilano Renzo Ingrassia su Peugeot 106 1.6 16V, già ottimo protagonista in prova, purtroppo costretto alla resa nella seconda salita per una rottura meccanica. Secondo sul podio il locale Emanuele Finestauri su Peugeot 106 1.6 16V.
In gruppo N il sardo Mario Murgia ha dovuto faticare per salire sul gradino più alto del podio con la Mitsubishi Lancer EVO, con la quale ha dovuto difendersi dai decisi attacchi del trentino Diego De Gasperi su Honda Civic Mk4, che a sua volta si è battuto sul filo dei centesimi di secondo con il veloce ratino Antonio Scappa su Peugeot 106. De Gasperi ha così rinsaldato la sua posizione al comando del T.I.V.M. in gruppo e vinto il Memorial “Attilio Broccolini”, riservato anche al migliore di classe N1600.
Tra le vetture del gruppo E3 vittoria per l’esperto ed inossidabile veneto Lino Vardanega su BMW M3, vettura con la quale ha collezionato più titoli tricolori. Seconda piazza per il toscano Mauro Argenti al volante dell’ammirata Porsche 964 e terzo l’ascolano Emiliano Giampietri su Opel Astra GSI.
Ulteriori notizie sul sito www.orvietocorse.it .

Classifica dei primi 10: Lorenzo Mossucca (Lola Zytek) in 5’49″279; 2. Cinelli (Lola Zytek) a 3″822; 3. Zerla (Osella PA 21/S Honda) a 15″706; 4. Bonucci (Lola Zytek) a 30″661; 5. Peroni F. (Osella PA 21/S Honda) a 30″858; 6. Maione (Osella PA 21/S Honda) a 35″610; 7. Fattorini (F. Master Honda) a 35″835; 8. Chiavaroli (Osella PA 21/S Honda) a 37″251; 9. Peroni S. (Osella PA 21/S Honda) a 37″632; 10 Isolani (Ferrari 575) a 38″144. www.firstessaywritinghelp.com/ help me write my essay

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com