sabato, Aprile 13contatti +39 3534242011
Shadow

Derby della Tuscia, Azzurra in scena al PalaMalè

Fornaro, Consoli e le sorelle Fantauzzi. E’ questo il poker d’assi che continua a mancare al tavolo della Ceprini Costruzioni che anche questa sera, al PalaMalè di Viterbo, contro le gialloblu della Virtus, dovrà fare a meno di loro. Nessuna buona nuova dall’infermeria del team orvietano che nel campionato italiano di basket femminile di serie A2, girone B, sta patendo non poco l’assenza delle giocatrici infortunate. In questo clima di emergenza coach Angelo Bondi dovrà affrontare la quinta gara del 2010 con una panchina ridotta all’osso, dove ormai diventano problematici anche i cambi per dare ossigeno, e dove inizia a serpeggiare un certo nervosismo dopo quattro risultati negativi consecutivi. Risultati negativi che però vanno analizzati attraverso una giusta chiave di lettura. Quattro gare perse per pochissimi punti, condotte dal team orvietano testa a testa con le avversarie, e cedute solo a ridosso della serena finale. Un calo fisico, più che mentale, dovuto alla mancanza di rotazione, un calo che le generose giocatrici rimaste a tener duro non possono non affrontare al meglio ma che resta comunque il principale fattore delle sconfitte.

“Ci stiamo allenando in 6-7, – afferma il coach Bondi, – e così non si va da nessuna parte. Il nostro sistema è buono ma siamo davvero ridotti all’osso, e le giocatrici a disposizione stanno dando tutte più del massimo possibile. Molte di loro non chiedono nemmeno più i cambi in gara, restano in campo, nonostante fiaccate, stanno giocando tutte con il cuore prima che con le gambe.” Invertire questo trend negativo che dall’inizio dell’anno sta ormai caratterizzando il campionato delle orvietane, è l’obiettivo di tutto il team ma c’è da dire che contro gli infortuni poco si può fare se non attendere con pazienza che la burrasca passi.

Nel frattempo le superstiti giocano il tutto per tutto in ogni gara, consapevoli della grande responsabilità che hanno sulle spalle e decise, nonostante tutto, a non mollare. Il morale galleggia ancora e questo non è poco per un team che si è visto travolto dalle avversità più che dalla bravura delle avversarie. Non è facile presentarsi in campo così ma al momento non c’è via d’uscita se non contare sulla generosità di una Bonafede a mezzo servizio, di una Tripalo indomabile, di una Calamai a tutto campo e di tutte le altre ragazze che con spirito di sacrificio stanno portando avanti il campionato. “Sono soddisfatto di questa squadra, – afferma il direttore sportivo Paolo Egidi, – di questa squadra ‘monca’ che lotta contro tutti con una passione indicibile, che si gioca i match punto a punto perfino con la prima della classe. Sono convinto, – continua Egidi, – che queste ragazze potranno giocare degli ottimi play-off; una volta recuperate tutte le nostre forze saremo in grado di giocarci un grande finale di stagione.”

L’ottimismo non si infortuna mai in Azzurra, e questa è una delle carte fin qui vincenti del team orvietano, ma oggi si va in scena nel “derby della Tuscia”, nella quinta giornata di ritorno, contro le viterbesi di coach D’Antoni. Un match sulla carta difficile ed insidioso per le orvietane che dovranno vedersela contro un roster giovane e motivato nel cui spogliatoio c’è grande attesa per l’incontro. Le viterbesi sono alla caccia della seconda vittoria consecutiva e sono pronte ad affrontare un avversario che all’andata le aveva piegate sul parquet del PalaPorano (57-51). Al PalaMalè ad attendere le orvietane ci sarà anche il nuovo impianto di riscaldamento che in queste giornate di freddo intenso contribuirà a scaldare gli animi già caldi e pronti alla sfida. Azzurra vuole fortemente i due punti in palio, più che la classifica è il morale che lo chiede, e contro le gialloblu metterà in campo tutta la propria voglia di riscatto, sperando che basti.

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com