martedì, Giugno 25contatti +39 3534242011
Shadow

Play-off A2. Azzurra, buona la prima

Pronostico rispettato nella prima di play-off per la Ceprini Costruzioni. Le orvietane si impongono sull’Hotel Villa Sofia di Viterbo con il risultato di 45-59, risultato che spiana la strada alla compagine guidata da Angelo Bondi verso il turno successivo. Contro le viterbesi di D’Antoni si è trattata di una gara molto più difficile di quanto reciti il risultato finale.

Azzurra fatica non poco per quasi tre quarti di gara; il primo quarto termina in parità (13-13), il secondo sotto di un punto per le orvietane (23-24). Si va al riposo lungo e nel terzo quarto Azzurra inizia a venire fuori ma le gialloblù non mollano e restano incollate ad un punto (40-39). Nell’ultima frazione in campo c’è solo Orvieto. 5 punti per Viterbo, 20 per Orvieto. La ragione di questo micidiale break, che ha evitato spasmodiche sofferenze fino alla fine, va ricercata nella resurrezione di una bellissima difesa orvietana che ha permesso ottime cose in attacco con una scatenata Calamai (15 punti per lei a referto ) con micidiali contropiedi. Bene Bonafede, Consoli, Yordanova (17 punti), Giulia Fantauzzi. In difficoltà Tripalo. Dal divario di 14 punti si ripartirà sabato 10 aprile al PalaPorano, in gara due. Palla a due alle ore 20,30.

commento e fotografie
di Glauco Antoniacci

Almeno un piede e mezzo nei quarti di finale per la Ceprini Costruzioni Orvieto dopo il 59-45 con cui le umbre hanno espugnato il parquet della Villa Sofia Viterbo. Il margine di 14 punti, costruito tutto nell’ultimo periodo e dopo aver a lungo sofferto, rappresenta una seria ipoteca sul passaggio del turno per il quintetto di Bondi e Baleani che sabato sera, a Porano alle 20:30, potrà accontentarsi di perdere con un margine fino a 13 punti per proseguire la sua splendida corsa da matricola nel campionato di A2 femminile.

Il divario alla sirena finale non ha però reso giustizia alle ragazze viterbesi, ampiamente in partita per tre quarti, considerando che gli ultimi dieci minuti erano iniziati sul risultato di 40-39 per la Villa Sofia. Era già in corso tuttavia un parziale favorevole ad Orvieto (7-2) che si è allargato a dismisura nei dieci minuti conclusivi, quando Viterbo ha segnato solo un canestro dal campo (con Quarta) e cinque punti totali, mentre la Ceprini Costruzioni ha trovato punti preziosi da Calamai, Bonafede e Yordanova.

La play toscana è stata determinante nel momento più difficile della sua squadra, quando il buon avvio era stato cancellato da un terzo periodo decisamente in ombra. Sotto di sei punti sul 38-32, nonostante un fallo tecnico fischiato al coach di casa Amedeo D’Antoni, sono stati proprio una tripla ed un altro canestro di Calamai a suonare la carica per Orvieto che, da quel momento in poi, non si è più distratto. Molto bene nell’ultimo periodo anche Bonafede che, da ex, ha messo la sua firma sul gioco da tre punti che ha ricacciato indietro Viterbo sul -9 (41-50) spegnendo ogni velleità delle padrone di casa. La difesa umbra ha chiuso ogni spazio alle gialloblù e l’allungo è diventato progressivamente una fuga, fino al +14 conclusivo, festeggiato dai tifosi orvietani arrivati a Viterbo, che permette ora alla Ceprini Costruzioni di guardare con estrema fiducia alla gara di ritorno e ad un eventuale quarto di finale contro Alcamo.

Ceprini Costruzioni Orvieto – Hotel Villa Sofia Viterbo 45-59
(13-13) (23-24) (40-39)

Hotel Villa Sofia Viterbo: Grattarola, Servillo 5, Rulli 7, Quarta 12, Piervenanzi, Tava 13, Arimmattei 5, Corradini 3, Antonelli, Nnody. All. D’Antoni

Azzurra Ceprini Orvieto : Calamai 15, Bonafede 11, Caprio, Fantauzzi G.2, Consoli 8, Tripalo, Yordanova 17, Fornaro 2, Costa 4, Spirito. All. Bondi

Arbitri: Bernardi di Termoli (Campobasso) e Faustoferri di Bojano (Campobasso)

La griglia play off

Ottavi Quarti Semifinali Finale
7/4 – 10/4 13/4 – 18/4 – 21/4 25/4 – 28/4 – 2/5 8/5 – 11/5 – 14/5
1° – Ducato Lucca 0
0
8° – Consum.it Siena 0
68-62 0
9° – C.U.S. Chieti 1
0
4° – Gea Magazzini Alcamo 0
0
5° – Ceprini Costruzioni Orvieto 1
45-59 0
12° – Virtus Viterbo 0
3° – Virtus La Spezia 0
0
6°. – Calabra Maceri Rende 1
63-70 0
11° – Passalacqua Spedizioni Ragusa 0
0
2° – Gruppo Sistemi 2000 Porto San Giorgio 0
0
7° – Sma Ancona 0
57-53 0
10° – General Construction Coconuda Napoli 1

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Banner to display

No Banner to display

Popups Powered By : XYZScripts.com