Gli Old Lions si aggiudicano il torneo internazionale in Germania

Questo articolo è stato letto 3499 volte

Conquistata Berlino! Le aspettative non sono state deluse, i ragazzi del presidente Rutili tornano dal Nord Europa con il Trofeo più ambito in carniere.

Primo incontro, la mattina, contro la formazione ospitante dei Flamingos di Berlino: non c’è praticamente stata partita. I viterbesi si sono imposti dal primo inning sui nettamente inferiori avversari, dilagando di ripresa in ripresa fino al definitivo 28 a 3. Durante il secondo incontro, di riposo per gli Old, si è scatenato sulla capitale teutonica un forte temporale che ha reso molto pesante il terreno di gioco. Con queste premesse e con la vittoria dei Lakers di Amburgo sui padroni di casa si scendeva nuovamente in campo per la “bella” del pomeriggio. Non sono riuscite le difficoltà dovute alla pioggia, non sono stati in grado i secondi avversari di intaccare l’italica gloria: le numerose valide all’attivo (da segnalare un 3 su 3 per Luca Pietrini), l’impeccabile difesa ( doppio gioco difensivo personale per il seconda base Rutili) donavano la gioia di un 8 a 4 finale.

La festa è stata di tutti, il merito di ognuno dei presenti: organizzazione impeccabile dei gentilissimi padroni di casa; pubblico delle grandi occasioni al seguito dei Vecchi Leoni; le tre formazioni in campo; e di chi, materialmente, ha reso possibile la lunga trasferta ( Music Shop di Viterbo e l’agenzia di viaggi Ismantur).

Molte le note positive. Ci preme porre l’accento sul premio assegnato al miglior giocatore del torneo e consegnato a fine torneo dai tedeschi: Giuseppe Latilla, colui che avevamo designato, da queste colonne, come faro degli Old Lions, il pitcher che ha lanciato in entrambi gli incontri concedendo solo 5 valide e mettendo a segno 6 strike out.

Prestazione degna di nota anche per i tre giovani Maurizio Andretta, Luca Pizzichetti e Michele Testa che si sono comportati da Vecchi Leoni in campo e fuori.

Londra 2009, Berlino 2010; il passar degli anni dona lustro alle Glorie Viterbesi. Prenotatevi, organizzatevi, preparatevi: Valencia 2011 sarà la prosecuzione, il prossimo passo sulla Via delle Vittorie.

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *