domenica, Aprile 21contatti +39 3534242011
Shadow

Gli atleti della Accademia Scherma Punturo si confermano tra i più forti dell’Umbria

Nonostante i pochi mesi di vita ed il non cospicuo numero di atleti in età da gara, il ruggito dell’Accademia Scherma Orvieto M° Ponturo ASD con sede in Allerona Scalo, si è fatto sentire perentorio anche in terra marchigiana. Nelle giornate di sabato 08 e domenica 09 gennaio, si è difatti svolta ad Ancona la 2° prova Interregionale Marche-Umbria prevista dal calendario Ufficiale della Federazione Italiana Scherma.

Nel confronto con le storiche società schermistiche marchigiane e, soprattutto, con le strutturate società umbre, alcune delle quali possono contare sul supporto di enti promozionali sportivi di livello nazionale, gli atleti dell’Accademia Scherma Orvieto M° Ponturo hanno dimostrato alla realtà schermistica riunita ad Ancona, come la professionalità e la costanza del lavoro svolto dai maestri in allenamento, unita alla passione ed al divertimento dei piccoli atleti oltre che all’impegno della dirigenza, paghi sempre e comunque.

Ed è così che nella categoria Maschietti Spada, Ludovico Cherubini si conferma, incontrastato, lo spadista più forte, bissando il successo già ottenuto a Spoleto nella 1° prova interregionale. Ludovico, dimostrando anche una encomiabile crescita caratteriale, forse apprezzabile parimenti al valore del risultato, non si è fatto intimorire dalla responsabilità di dovere riconfermare il precedente successo. Giunto in finale senza lasciare nulla agli avversari, Ludovico ha dato a tutti dimostrazione della sua evoluzione tecnica, imponendosi con un categorico ed inappellabile 10 a 2 contro l’atleta della UISP Scherma Orvieto Elia Portarena.

Assolutamente eccellente il risultato di Gaia Curto nella categoria Giovanissime Spada. Gaia si è difatti aggiudicata il 3° gradino del podio con grande soddisfazione dei maestri che hanno visto l’inarrestabile crescita della piccola Gaia, salita per la prima volta sulle pedane appena nel mese di ottobre e che si era aggiudicata solo la 5° piazza nella precedente prova interregionale di Spoleto. Per vero, però, un po’ di amarezza è filtrata, considerando che Gaia ha perso l’assalto di semifinale, conclusosi per 6 pari allo scadere del tempo, solo a seguito della attribuzione casuale della priorità. Soddisfacente anche il risultato di Glauco Malandruccolo nella categoria Giovanissimi Spada. Glauco, 9° nella classifica finale, può ritenersi assolutamente soddisfatto di quanto fatto, considerato che si è avvicinato alla scherma da poco di più di un mese.

Peccato per l’assenza, seppure giustificata, del piccolo Giorgio Guerriero che, visti i trascorsi, avrebbe certamente regalato alla società un altro podio.

Nel complesso, quindi, assoluta soddisfazione per la dirigenza e lo staff tecnico che hanno visto, da un lato ampiamente ripagati i sacrifici profusi, dall’altro un confortante trend in ascesa che fa bene sperare per il futuro.

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com