Monterubiagliese, spareggio con il Canale restare in C

Questo articolo è stato letto 1782 volte

Non ce l’ha fatta per ora la Monterubiagliese a traguardare i play out. Complice infatti la concomitante ed “attesa” vittoria del Canale contro un Chico Mendes senza alcun obiettivo di fine stagione, i biancorossi chiudono il campionato appaiati all’ultimo posto proprio in compagnia del Canale stesso, contro il quale dovranno ora vedersela nello spareggio per non retrocedere direttamente in serie D.

E’ vero anche che la squadra di Monterubiaglio era l’unica delle tre compagini in lotta per evitare la retrocessione diretta, a giocare contro una rivale in corsa per un obiettivo importante, ma è vero anche che, come troppo spesso è accaduto, i rimpianti a fine partita sono molti.

Gol subiti casualmente (deviazioni, colpi fortuiti), gol già fatti ed invece clamorosamente sbagliati. Questo comunque altro non è che lo specchio della stagione della Monterubiagliese, una squadra a cui nei momenti cruciali è sempre mancato lo spunto determinante. Questo però deve rappresentare un motivo in più per i giocatori per tirare fuori gli attributi adesso, in questo che è a tutti gli effetti il periodo più importante della stagione.

La retrocessione diretta, lo ripetiamo, non sarebbe comunque frutto di merito ma soltanto di concomitanza di eventi e va pertanto evitata con le unghie e con i denti.

 

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *