Ruben Porru un secondo posto di peso ai Campionati Italiani

Questo articolo è stato letto 4491 volte

Dal 25 al 27 Marzo si sono svolti a Napoli i Campionati Italiani di Kick Boxing a leggero e pieno contatto. Erano presenti i migliori atleti italiani molti dei quali già in nazionale e tra questi “big” c’era un ragazzo, semplice, capelli corti, fisico prestante e negli occhi quel fuoco che brucia di passione e coraggio; lui è Ruben Porru che dopo essere stato incoronato : Campione Regionale, e Inter Regionale nella categoria -86 kg nella disciplina K1 rules si è guadagnato il privilegio di combattere assieme ai migliori.

Sabato 26 Marzo la sveglia era impostata per le 4:00 del mattino per affrontare il lungo viaggio fino a Napoli ed arrivare in tempo per la prova peso che ha dato esito positivo facendo riscontrare 84,7 kg . Dopo il controllo medico il nostro campione si è riposato un pochino concentrandosi anche perché il brutto risveglio non ha giovato molto alla sua concentrazione.

Quando mancava circa un’ ora al suo combattimento si è scaldato bene facendo ginnastica, molto stretching, e ripassando ai colpitori le sue combinazioni con il Coach Chianura. Lo si vedeva bene era pronto, occhi fissi, sguardo intenso, il giorno era suo, niente e nessuno avrebbe potuto spaventarlo. D’un tratto si sente dall’ altoparlante : “Si preparino Porru Ruben e Gaeta Daniele per il prossimo incontro” .

Il momento era arrivato, salì sul ring mentre il Coach provvedeva a mettergli i guantoni ed a dargli le ultime nozioni tecniche. Si sente dal difuori : “Fuori i Secondi” . Ed il combattimento ha inizio, l’avversario attacca subito Porru che non aspettandosi tanto impeto accusa per 5-6 secondi poi reagisce ed il combattimento entra nella “clou” . Partono colpi pesanti sia di pugno che di gambe. Ruben riesce anche a piazzare un paio di ginocchiate al ventre dell’ avversario. Finita la prima ripresa i due “ guerrieri” erano in parità, molto affaticati ma nessuno dei due voleva cedere. Parte la seconda ripresa ed i due combattenti non era più brillanti e scattanti come nella prima, solo con la tenacia continuavano a scambiarsi combinazioni pesantissime fino alla fine dell’ incontro.

Il verdetto dei giudici dava Porru perdente per 2 punti. La delusione è stata fortissima ma è stata accettata da vero sportivo con la consapevolezza che alle prossime gare farà meglio.

Ruben come ti è sembrata e come hai affrontato questa esperienza ?

E’ stata un’ esperienza fantastica, confrontarsi contro i migliori atleti italiani è stata una cosa veramente emozionante. Ho dato il massimo ci ho creduto fino alla fine e mi è dispiaciuto moltissimo non aver vinto anche perché se non fossi stato diciamo “ debilitato” in qualche modo dalla mattinata molto frenetica sarei stato molto più concentrato e fisicamente più forte ed avevo forti chance di vincere.

 

Comunque sei vice-campione italiano non è un brutto risultato no ? Lo vuoi dedicare a qualcuno ?

No , non è un brutto piazzamento però quando sei lì il primo posto fa sempre gola soprattutto se sai che ce la puoi fare. Vorrei dedicare questo risultato alla mia famiglia, ai miei allenatori : Francesco Chianura e Antonello Ortu che mi aiutano sempre sia in palestra che fuori ed a tutta la mia squadra la quale mi sostiene e mi incita sempre con la promessa che un giorno vicino mi vedranno sul gradino più alto di quel podio. Magari il mese prossimo ad Orvieto dove verrà istituito un Galà di kick boxing a pieno e leggero contatto sarà li che mi riscatterò.

Parole umili e piene di determinazione tipiche del grande campione, perché son questi i valori degli atleti che andranno lontano.

 

 

 

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *