venerdì, Aprile 19contatti +39 3534242011
Shadow

Moneti verso Perugia? L’Orvietana alla ricerca di nuove forze chiede aiuto al Sindaco

Alla consegna dei premi OrvietoSport il dg Paolo Lanzi già aveva ricordato come il Sindaco Toni Concina ha promesso di aiutare a cercare nuovi soci. Tra le righe si era subito capito che questo stava a significare l’addio di Moneti che, forse insieme al ds Porcari, sono destinati al Perugia in 2 Divisione.

 

Paolo Lanzi sabato mattina all’atrio di Palazzo dei Sette durante la consegna del premio a Simone Pasquini, portiere dell’Orvietana, interrogato sulla situazione della società, ha pubblicamente rivelato: “Venerdì sera c’è stata questa cena e ne è uscito fuori che il Sindaco ci darà una mano a trovare degli imprenditori che ci aiuteranno per la prossima stagione”.

Tra le righe si era subito capito che l’addio di Gianni Moneti era di fatto una realtà. Moneti ha avuto più di un contatto con il presidente del Perugia Damaschi, forse tramite Fabrizio Mortolini che già quest’anno è stato “consigliere” esterno di Damaschi. Se l’accordo andrà in porto, pure il ds Matteo Porcari dovrebbe seguire Moneti nel capoluogo umbro. Anche allo stesso Lanzi, Gianni Moneti aveva proposto di seguirlo, ma Lanzi avrebbe rifiutato. La decisione di Moneti non riguarderebbe tanto maggiori ambizioni dello sponsor viterbese, quanto una situazione di chiarezza sui conti economici che l’Orvietana a quanto pare non ha potuto garantire.

C’è da sperare che, sempre che si riescano a trovare nuove forze economiche, a queste possa essere garantita tutta quella trasparenza che, a quanto pare, Gianni Moneti non ha potuto trovare.

 

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

10 Comments

  • Marco Settimi

    Sono contento di questa presa di posizione ferma della mia squadra l’Atletica Libertas Orvieto perchè l’unica cosa detta e che ha valore su questo argomento è proprio quella del nostro ufficio stampa.
    Non credo proprio che nessuno della Libertas Orvieto abbia problemi se le altre squadre chiedano aiuto al comune per la ricerca di aiuti economici e la mia società, visti gli ottimi rapporti con l’Orvietana Calcio, sarà felice se la squadra di calcio della nostra città riuscirà a trovare i fondi che le permetteranno di fare il campionato di serie D e magari anche il salto di categoria!
    Non sono giuste, come dice SIMONE, le gelosie verso l’Orvietana, ma non è giusto, come fa kriminal, tirare in ballo altre squadre senza alcun motivo!

  • teo

    Ma quando la Libertas si è rivolta al Comune per rifare le piste di atletica e in un batter d’occhio queste son spuntate nessuna altra società si è permessa di dire “e perché loro vengono prima di noi?” ma se solo si azzarda a farlo l’Orvietana…. che poi come spiegato non hanno chiesto aiuto al comune ma si sono fatti consigliare dal sindaco se conosceva qualcuno che gli dava una mano, poi sarebbe da capire come ha risposto il sindaco, se ha rilasciato qualche commento…

  • Ufficio Stampa Atletica Libertas

    E’ ora di finirla che appena c’è un commento su internet si attacca la Libertas, oppure ne deve rispondere la Libertas!
    In un paese democratico ognuno è libero di esprimere le proprie idee pubblicamente e non capisco questa moda di attribuire dei commenti scritti da chissà chi, come se fosse una posizione ufficiale di una società oppure come se fosse una dichiarazione di guerra tra società, francamente è incomprensibile!
    Il web è bello perché è libero e è possibile scrivere commenti anche in anonimato quindi non capisco questo desiderio di attribuire per forza a qualcuno un pensiero o un commento per poterlo attaccare.
    La Libertas è la società che ad Orvieto vanta il maggior numero di tesserati e ha il maggior numero di collaborazioni con quasi tutti gli sport presenti nel comprensorio , queste sinergie che si sono create nel tempo hanno lo scopo di far crescere lo sport Orvietano cercando di darsi una mano tutti quanti e spesso da queste collaborazione si sono creati anche degli ottimi rapporti di amicizia con dirigenti e componenti di altre realtà sportive compresa l’Orvietana.
    Francamente il pensiero scritto dal sig. Marco si può ritenere condivisibile o no , però è un’idea che ha voluto scrivere mettendo il suo nome e non quella di una società in particolare e francamente potrebbe essere chiunque , ma anche se fosse tesserato con una delle realtà sportive orvietane perché non potrebbe esprimere un suo pensiero in totale libertà senza scatenare chissà cosa?
    Lei Sig. Kriminal che autorità ha per parlare a nome dell’orvietana ?
    Dicendo :
    “ma se la mette su questo piano si cambierà posizione e si vedranno delle belle “
    Lei pensi a rispondere personalmente per questa affermazione , che mi sa tanto di minaccia… senza pensare alla Libertas e all’Orvietana che sono due società sportive che hanno alle spalle anni di collaborazioni e un ottimo rapporto di amicizia tra dirigenti.

  • osservatore

    Si in effetti penso proprio che hanno chiesto una mano al sindaco non come sindaco ma come persona che conosce gente anche non di Orvieto

  • Carlo

    Salve a tutti, è senza dubbio un’annosa questione questa dei finanziamenti. Mi ha fatto ridere lo scontro tra kriminal e Marco perchè sembra il gioco dell’indovina chi e kriminal è bravo se capisce chi è Marco leggendo quello che scrive 🙂
    In ogni caso a parte la piccola battuta io condivido quello che dice Marco nel senso che, come dice lui, sarebbe bello che gli aiuti del comune arrivassero alle squadre in misura UGUALE, perchè onestamente non credo che negli anni le altre realtà(rugby, basket, pallavolo, atletica, calcio a 5, nuoto e chi più ne ha più ne metta) siano state aiutate in misura uguale all’Orvietana…boh saranno più bravi a chiederli al comune???
    Un saluto a tutti!

  • Marco Gobbino

    Solo per chiarezza: non è che l’Orvietana abbia chiesto aiuto al Comune, ha solo chiesto al Sindaco se tra le sue conoscenze anche fuori dall’ambito di Orvieto ci potrebbe essere qualcuno interessato ad investire nel calcio. Non è quindi tanto una richiesta di un privato verso il pubblico (anche perché il pubblico qui a Orvieto non può permettersi di dare soldi di questi tempi), ma più una richiesta verso una persona che potrebbe avere conoscenze in canali che l’Orvietana da sola non riesce a calcare. Restano, secondo me, i dubbi sul fatto che l’Orvietana non aveva bisogno di cercare nessuno visto che l’imprenditore che ha investito tanto ed era pronto a ripetersi, ce lo aveva già. Se non si è riusciti a trattenere Moneti, si riuscirà a convincere qualcun altro, sempre che si trovi?

  • kriminal

    caro marco , come parli fai parte dell’atletica e sinceramente non è il modo di comportarsi questo nei confronti del calcio anzi io so che c’e’ molta collaborazione fra la libertas e il calcio ma se la mette su questo piano si cambierà posizione e si vedranno delle belle
    Basta con queste polemiche gratuite invece di essere solidali si vuole sempre criticare tutto e tutti.

  • Marco

    e ancora una volta si pretende che il comune dia una mano all’Orvietana…è sicuramente giusto aiutare lo sport, ma alla fine gli aiuti del comune tramite gli imprenditori locali dovrebbero arrivare a tutti, non solo alla squadra di calcio…forse gli imprenditori orvietani e di fuori non sono realmente attratti dalla maggiore visibilità che da il calcio rispetto agli altri sport, ma dagli aiuti del comune…
    riflettiamo signori e smettiamola di pensare che il calcio è sempre quello che da maggiore visibilità perchè a livello professionistico può essere pure vero, ma a livello no assolutamente NO è solo un discorso di opportunità!
    Quindi siamo stufi che il calcio venga sempre prima degli altri…

  • luca

    Che bella persona il vostro ex direttore generale… Sicuramente ci sarà qualcuno che ancora difenderà il suo operato…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com