lunedì, agosto 8contatti +39 3534242011




La Defensor ingaggia la bulgara Yordanova

Questo articolo è stato letto 2946 volte

Importante colpo di mercato per la Defensor che, dopo aver concluso l’ingaggio della guardia Lorenza Spirito, conclude positivamente un’altra trattativa con una ex giocatrice della Cestistica Azzurra Orvieto.

Nella stagione 2011/2012 la formazione gialloblù potrà contare su una giocatrice di assoluto valore internazionale come Roksana Yordanova, perno fondamentale della nazionale bulgara e con già tre campionati alle spalle in Italia.

Yordanova infatti, nata l’1 aprile 1984 a Sofia, ha esordito nel campionato di serie A2 nel 2008/2009 con la maglia della Calik Alghero; le sue cifre sono state di 11 punti e quasi 4 rimbalzi di media con oltre il 50% nel tiro da due e il 36% nel tiro da tre. Un rendimento eccellente che le è valso la chiamata per la stagione successiva da parte della Cestistica Orvieto. In Umbria la giocatrice bulgara ha portato a termine un campionato da 14,1 punti e 5,7 rimbalzi, calando leggermente nella percentuale da due ma migliorando ancora quella da tre punti (36,4%), ed è stata confermata anche per lo scorso campionato, mantenendosi sempre in doppia cifra per punti realizzati (11,1) e oltre i 5 rimbalzi di media (5,5) con il 34,2% nel tiro dalla lunga distanza.

Yordanova è un’ala di 184 centimetri che può giocare in vari ruoli e permetterà a coach Carlo Scaramuccia di alternare diverse soluzioni tattiche nel corso della stessa partita. Il tecnico è decisamente soddisfatto: “Un’atleta di assoluto valore – commenta – che ha tanta esperienza a livello internazionale e che in Italia ha dimostrato già di poter garantire un contributo solido e continuo. Non avremo più un pivot di ruolo come Rejchova ma giocatrici con meno centimetri, cercando di trasformare questo possibile deficit in un punto di forza”.

Scaramuccia ha poi commentato anche il calendario pubblicato nei giorni scorsi che vedrà la Defensor esordire il 2 ottobre sul parquet di Pomezia: “Innanzi tutto bisogna dire che il nostro girone è molto competitivo e non ci sono squadre materasso, quindi la nostra corsa alla salvezza sarà tutt’altro che semplice. Mi sarebbe piaciuto iniziare contro le squadre più forti del girone per poter avere più tempo di crescere e migliorare, ma alla fine le avversarie le devi incontrare tutte e non credo che il calendario possa fare una grandissima differenza”.

L’esordio stagionale al PalaMalè è previsto per la seconda di andata, sabato 8 dicembre alle 19 contro il Cus Chieti.

 

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *