martedì, Aprile 16contatti +39 3534242011
Shadow

Subito Poker per il Ciconia

Esordio in campionato più che positivo per l’undici di Ciucci, 4-1 al neopromosso Otricoli. Bene i giovani, benissimo i senatori. Doppietta per Hoxha, reti di Polleggioni e Baffo.

CICONIA – ORTICOLI 4-1

CICONIA: Ginestra, Frellicca (20’st Vita), Sarpano, Filippi, Frunza, Massini Rosati, Hoxha, Polleggioni, Baffo (39’st Franciaglia), Chioccia (4’st Pelliccia), Marchignani. A disp.: La Vecchia, Biancalana, Ceccaroni, Falsaperna. All.: Ciucci.

OTRICOLI: Armadori, Santi, Di Domenico (1’st Puzzovino), Bussoletti, Pellerucci, Ribeca, Montesi (1’st Natili), De Santis, Poggi, Grandoni, Benedetti (28’st Marino). A disp.: Pacelli, Perissini, Sensi, Salvatori. All.: Scio.

ARBITRO: Margheriti di Terni.

MARCATORI: 11’pt Polleggioni (C), 39’pt e 10’st Hoxha (C), 17’st Grandoni (O), 25’st Baffo (C).

NOTE: Ammoniti: Frellicca, Marchignani (C), Santi, Grandoni (O). Angoli: 6-1 per l’Otricoli, recupero: pt:2’; st: 3’.

Il Ciconia si presenta con un poker. L’esordio in campionato contro i neopromossi dell’Otricoli, che la scorsa stagione vinsero i playoff del girone E di Seconda Categoria, ha regalato ampi sorrisi alla formazione biancoazzurra, per la verità scesa in campo in tenuta completamente rossa. Ciucci si è potuto godere le performances positive dei tanti giovani in campo, ma soprattutto le prove da leader dei vari Marchignani, Polleggioni e Baffo, gente che a questi livelli fa eccome la differenza. Poi un super Hoxha in forma smagliante ha contribuito ad ottenere una vittoria meritata al di là del punteggio forse fin troppo punitivo per gli ospiti. Ad impressionare anche la tenuta atletica, sotto un caldo più che estivo, sul sintetico dell’antistadio Achilli, il Ciconia non ha mai mostrato un calo fisico per tutto l’incontro.

L’inizio del match sembra più di marca ospite, il ritorno in Prima Categoria, dopo un’assenza di oltre dieci anni, dà brio alla formazione ospite che già dopo tre minuti con un colpo di testa di Grandoni, si avvicina dalle parti di Ginestra. Ma alla prima uscita dalla propria metà campo il Ciconia colpisce subito. E’ una ripartenza veloce, dopo un’azione dell’Otricoli, avviata da Filippi per Polleggioni, la palla arriva sulla corsia di destra a Marchignani che parte in contropiede, supera un avversario, entra in area dal lato corto e crossa sotto porta dove Polleggioni che aveva seguito l’azione, insacca. Poco dopo una punizione di Marchignani dentro l’area piccola crea del panico tra i centrali dell’Otricoli e il portiere ospite in uscita nel tentativo di fermare la palla resta colpito da un avversario. Nessun problema comunque per il numero uno dell’Otricoli.

Intanto Marchignani continua a ricordare a tutti di essere di altra categoria, Polleggioni conferma che può tranquillamente dire la sua ancora per anni e Baffo, se a volte soffre un po’ in fase offensiva, dà invece più di una mano alla propria difesa. L’Otricoli torna però a farsi pericoloso poco prima della mezz’ora. Forse la prima vera azione manovrata degli ospiti: Poggi si inserisce a sinistra salta Frellicca e serve in area Grandoni che prova a partire in slalom, ma viene atterrato. Per l’arbitro, abbastanza distante dall’azione, è tutto regolare, ma l’Otricoli reclama a gran voce il calcio di rigore. E’ il momento migliore per gli ospiti che poco dopo vanno al tiro dalla distanza con Santi, la palla esce di un soffio. Ma il Ciconia torna a pungere in contropiede, ancora con Marchignani che si fa una sorta di coast to coast prima di cercare il passaggio verso Baffo, ma trova solo l’unico calcio d’angolo dell’incontro che i padroni di casa riusciranno a battere contro i sei dell’Otricoli.

Ci vuole una frittata a sei minuti dal termine della prima frazione di gioco, per regalare poi il raddoppio agli uomini di Ciucci: palla ormai innocua in area con il portiere che può prenderla con le mani, ma Montesi protegge lo stesso la sfera mandando il tilt il proprio estremo difensore, Hoxha capisce tutto si avventa sui due che lasciano clamorosamente sfilare il pallone regalando su un piatto d’argento il gol del raddoppio.

Nella ripresa l’Otricoli manda subito in campo Puzzovio e Natili per Di Domenico e Montesi e l’avvio è ancora di marca ospite: un colpo di testa di De Santis e una punizione insidiosa di Bussoletti confermano la pressione dell’Otricoli che si vede poi parare di istinto da Ginestra una palla colpita in area, sulla ribattuta la difesa di casa è pronta a togliere il pallone dai piedi a Puzzovio che aveva ormai la porta sguarnita. Ma il Ciconia torna a risolvere i problemi con l’arma delle ripartenze, è il decimo minuto quando ancora un super Marchignani dopo una triangolazione, serve palla in profondità con precisione per Hoxha che trova la personale doppietta.

L’Otricoli prova a riaprire i giochi dopo sette minuti, la fascia destra di attacco è la più utilizzata, sempre il solito Poggi è lì a crossare e stavolta a raccogliere il pallone di testa c’è Grandoni che non sbaglia, il punteggio ora è di 3-1. Nel frattempo Ciucci aveva mandato in campo Pelliccia per Chioccia. Ma l’Otricoli non trova la forza di rimettere in discussione la gara, il Ciconia non soffre fisicamente, Hoxha richiama all’uscita Armadori che gli nega la tripletta, poi però ci pensa Baffo a riportare il punteggio sui livelli della piena tranquillità: è il minuto 25 quando Polleggioni scaraventa nell’area piccola un calcio di punizione, ancora una volta la difesa ospite mostra che più di un meccanismo merita di essere rodato, allora Baffo si avventa sul pallone e lo scaraventa in rete. Praticamente la gara termina qui, anche se poco dopo la mezz’ora potrebbe partecipare alla sagra del gol anche Pelliccia che invece calcia alto a porta praticamente sguarnita. Ma sarebbe stato forse troppo per l’Otricoli. Intanto il Ciconia si gode le tante conferme di questa prima partita, consapevole di avere più di una carta da giocare in questo seppur difficile campionato.

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com