domenica, Aprile 21contatti +39 3534242011
Shadow

Orvietana non pervenuta: la Sansovino passeggia al Muzi, finisce 0-4

Punteggio che va addirittura stretto ai toscani che falliscono un rigore e almeno altre tre occasioni. Alla vigilia lo staff tecnico aveva sottovalutato la partita. Nel finale il pubblico applaude lo stesso i giocatori di casa, mentre sono arrivati i primi fischi per Volpi.

ORVIETANA – SANSOVINO 0-4

ORVIETANA (4-3-3): Pasquini; Ciccone, Caccavale, Di Gioacchino, Malagnino; Francesconi (20’st Dimilta), Chiasso, Nami; Felici; Alterio, Venerelli (34’st D’Andrea). A disp.: Del Gobbo, Sedu, Mergè, Quattrini, Cozzolino. All.: Volpi.

SANSOVINO (4-4-2): Esposito; Sposato, Undini, Frijo, Vichi; Zacchei, Cocci, Pietrobattista, Serra (37’st Capuzzimati); Bartolini (32’st Pettinicchio), Borgogni (10’st Capacci). A disp.: Squarcialupi, Tanganelli, Santosousso, Gallastroni. All.: Beoni.

ARBITRO: Dionisi de L’Aquila (D’Agostino e D’Alberto di Teramo).

MARCATORI: 45’pt e 9’st Borgogni, 4’st e 27’st Zacchei.

NOTE: Ammoniti: Francesconi e Caccavale (O), angoli: 5-2 per la Sansovino, recupero: pt:0’, st: 3’. Al 13’pt Pasquini (O) para un rigore a Bartolini.

Arriva la prima sconfitta in casa per l’Orvietana ed è una vera e propria batosta. E pensare che lo staff tecnico in sede di presentazione dell’incontro, nelle interviste del sabato, aveva snobbato l’avversario. “Il Sansovino non è una squadra che può metterci in difficoltà” parola di Tommaso Volpi. “Vinceremo con largo scarto”. Firmato Mario Cianciulli. Pareri che son sembrati quasi irrispettosi per un avversario terzo in classifica e che gioca con sette giovani in campo. Non vorremmo che tali dichiarazioni della vigilia, peraltro completamente smentite dopo aver subito 4 gol nelle interviste a fine gara, non abbiano contribuito a far prendere sotto gamba l’impegno anche ai giocatori, che in effetti non hanno certo mostrato la solita grinta ed attenzione. Non può reggere l’alibi dell’assenza di Caligiuri o di una condizione fisica apparsa molto appesantita. Il Sansovino, con un’organizzazione di gioco perfetta, non ha avuto problemi a dominare l’incontro fin dai primi minuti.

Volpi manda in campo la stessa difesa di domenica scorsa, ma posiziona Di Gioacchino centrale e Ciccone sulla fascia destra, esperimento questo che non darà i suoi frutti tanto che ad inizio ripresa i due si saranno di nuovo scambiati i ruoli. Per la seconda domenica di fila, complici anche le assenze, le scelte tattiche di Volpi devono essere subito corrette in corsa, era successo anche con la posizione di Felici contro il Pontedera una settimana prima. Ma i problemi riguardano un po’ tutti i giocatori in campo, reparti lontani, poco fraseggio, solo palle lunghe a cercare Venerelli ed Alterio. Peccato che alla fine del match i due finiranno una dozzina di volte in fuorigioco. Gli ospiti potrebbero andare in vantaggio già dopo 13 minuti, corner battuto corto da Undini che appoggia a Zacchei, la palla arriva fuori area a Frijo che fa partire un rasoterra raccolto nei 15 metri da Borgogni che viene messo a terra: è rigore, ma Bartolini si vede parare in tuffo da Pasquini la sua conclusione. Per Pasquini si tratta del secondo rigore parato in stagione dopo quello di Civita Castellana.

La gara la continuano a fare gli ospiti, l’Orvietana si schiaccia nella propria area e più di una volta notiamo tutti i dieci giocatori di movimento del Sansovino nella metà campo avversaria. I biancorossi riescono a farsi pericolosi solo negli ultimi minuti del primo tempo con due conclusioni, quella di Venerelli dalla distanza e quella di Nami, forse l’unico a salvarsi insieme al portiere, da dentro l’area di rigore. Ma l’ultimo minuto di gioco della prima frazione è fatale. Chiasso perde palla, Serra non ci pensa un attimo e serve in area Borgogni che si gira e trafigge Pasquini. Senza neanche un minuto di recupero si va al riposo con i toscani avanti 1-0.

Nella ripresa Volpi come detto, riporta Ciccone al centro della difesa, ma dopo 9 minuti è proprio la retroguardia locale a combinare una frittata. Né Malagnino, né Caccavale e neanche Ciccone si accorgono che Zacchei era rimasto in posizione avanzata e un innocuo pallone lasciato rimbalzare al limite dell’area e ciccato da Caccavale è subito preda di Zacchei che con un pallonetto supera Pasquini uscito per ricevere palla dai compagni. Il raddoppio è una doccia gelata per l’Orvietana che poco dopo si vede trasformare l’azione del possibile 1-2 in quella dello 0-3. Alterio dalla destra supera un avversario entra in area e sceglie di tirare in porta anziché servire Venerelli a centro area. La palla viene ribattuta e i toscani rilanciano subito a centrocampo dove Pietrobattista serve subito lungo per Borgogni che va via sul filo del fuorigioco e con un altro pallonetto punisce di nuovo l’Orvietana. Proprio il numero dieci ospite sarà inarrestabile per tutto il match.

Gara virtualmente chiusa, troverà poi la doppietta anche Zacchei poco prima della mezz’ora con un gran tiro da posizione defilata. Tante le altre occasioni per i toscani. Orvietana non pervenuta, fuori condizione fisica e con la testa altrove. Volpi alla fine si rimangerà tutte le parole dette alla vigilia, facendo i complimenti agli avversari e assumendosi tutte le colpe quasi a smentire quanto detto 24 ore prima. Il Muzi ha comunque applaudito alla fine i giocatori di casa malgrado la batosta, si sono invece sentiti i primi fischi di stagione per Volpi.

 

INTERVISTE del DOPO GARA

Sansovino_Beoni_allenatore

Orvietana_Tommaso Volpi – allenatore

Orvietana_Simone Pasquini_portiere

RISULTATI 9 GIORNATA:

Pontedera – F. C. Castellana 2-1; C. Rigone – Pianese 5-2; Orvietana – Sansovino 0-4; Pierantonio – Arezzo 2-2; Sansepolcro – G. Castello 2-0; Trestina – V. Spoleto 0-0; S. Terni – Pontevecchio 1-2; Todi – Deruta 0-1; Zagarolo – Viterbese 1-0.

CLASSIFICA:

V. Spoleto 19

Sansovino e Pontedera 17

Arezzo e C. Rigone 15

Pierantonio 14

Zagarolo e S. Terni 13

Pianese e G. Castello 12

Trestina 11

Sansepolcro e Orvietana 10

Viterbese, Pontevecchio, Deruta e Todi 9

F. C. Castellana 5

PROSSIMO TURNO:

Arezzo – Trestina; Deruta – C. Rigone; F. C. Castellana – Sansepolcro; G. Castello – Orvietana; Pianese – Zagarolo; Pontevecchio – Pierantonio; Sansovino – Todi; Viterbese – S. Terni; V. Spoleto – Pontedera.

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

55 Comments

  • xxxxxxxxx

    per pele’ se tu hai interpretato le parole del mister in quella maniera non e’ che poi abbia tutti i torti ………..!! levato lanzi che un po’ di calcio lo ha masticato per il resto………..tanto” pallone” e poco CALCIO !!!!!!!!!!

  • pelè

    Personalmente mister credo di non averla offesa e casomai si fosse sentito toccato dai miei commenti me ne scuso vivamente,offendere non fa parte del mio carattere.Però lei le offese non le risparmia a nessuno,tempo indietro ha asserito che molti allenatori sono somari,ieri ha affermato che all’Orvietana non ci sono scienziati,che equivale a dire che; Biagioli,Lanzi e Porcari di calcio non ne capiscono un tubo e negli ultimi 4 anni hanno sfiorato per ben 3 volte l’eccellenza.

  • Alessandrolapisa

    Grande Mister, così ci piaci…hai ragione al mille per mille! Siamo sicuri che vi rialzerete presto. Saluti.

  • volpi tommaso

    un comlimento a tutti quelli che anno scritto in questi giorni, quando la squadra a fatto belle prestazioni anno scritto non piu’ di 5 commenti, basta che a perso siamo arrivati a 50 commenti, gufiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii a quanto se èra meglio l ‘eccellenza, avete ragione negli ultimi 4 anni l’avete sfiorata 3 volte quindi tanto scienziati del calcio non mi sembrate, cmq piu’ mi attaccate e piu’ io mi carico, tanto stasera arriveremo a 70 commenti, cmq io per chiarimenti sono sempre allo stadio dal martedi’ al sabato mattina, se qualche fenomeno che parla di soldi vuol venire qlielo spiego in faccia che è meglio, ma sicuramente certe persone si trovano meglio a offendere nascondendosi dietro una tastiera, e non firmandosi, io mi firmo con nome e cognome. ciao, e forza u.s.o.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com