giovedì, Luglio 25contatti +39 3534242011
Shadow

Brutta, imprecisa ma caparbia. Telematica batte Valdiceppo e vola in testa

Gara tra le meno belle viste al PalaPorano in questa stagione. Telematica brutta, imprecisa, con troppi errori sulle spalle.  Tante occasioni sprecate, avversari forse sottovalutati. Direzione di gara discutibile. Ma siamo primi.

Ancora una partita vinta con il cuore quella giocata contro Valdiceppo nella 24sima giornata in DNC. LaTelematica vince, soffrendo, sprecando e regalando fin troppo ma il premio è di quelli importanti, infatti dopo questa vittoria la squadra orvietana si trova in vetta con 34 punti e 5 sole gare perse. Con lei, a pari punteggio la Stamura Ancona con 34 punti ma 6 gare perse (due gare da recuperare per Orvieto contro una da recuperare per Ancona).

Coach Brandoni ha messo un campo una squadra incerottata: Cupello, Selicato e Brighina non erano infatti al meglio della loro condizione a causa di alcuni risentimenti procurati in settimana mentre i perugini hanno dovuto fare i conti con l’importante l’assenza di Mariucci e dell’infortunato Urbini.

Parte forte Valdiceppo reduce da due vittorie consecutive (Pesaro e Umbertide) e mettendo a segno cinque punti consecutivi di Casuscelli imitato da parte orvietana dai quattro di Negrotti. Si procede in costante parità fino al canestro finale di Ottocento che sigla il 16 a 14 alla prima sirena.

Nel secondo quarto 7 punti consecutivi di Selicato ed un canestro di Agliani portano la Telematica al massimo vantaggio della gara 25 a 16  al 15°. Ma la Valdiceppo di oggi non cede di un passo sfruttando qualsiasi errore della difesa locale e andando a canestro con i maggiori terminali offensivi quali Casuscelli (top scorer dell’incontro) e Fabio Preda , sua la tripla del pareggio alla fine del primo tempo (27 a 27).

Nel terzo quarto ancora molto equilibrio con i perugini più precisi dalla media distanza e gli orvietani dalla linea dei 6,75 (due di Negrotti ed una Agliani). Al 27° Orvieto ancora in vantaggio 38 a 35 dopo una tripla di Agliani, ma Valdiceppo replica subito con Momi e Casuscelli prima di infilare 7 liberi su 8 guadagnati dopo un fallo subito e i relativi falli tecnici sanzionati a Selicato ed alla panchina orvietana. Tutto questo, insieme ad una tripla di Meschini portano Valdiceppo al suo massimo vantaggio 40-48 al 29° e 43-51 al fischio della terza sirena.

Nell’ultimo quarto la Telematica entra con la giusta determinazione.  Infatti, malgrado la tripla di Casuscelli e i due liberi di Meschini che mantengono al 32° ancora i perugini in vantaggio di 8 pt (46-54), la squadra di coach Brandoni inizia lentamente la rimonta complici i tiri liberi, grazie al bonus raggiunto già al 2° minuto, e le triple importantissime di Brighina e Cortelli. Così malgrado la tripla fortunosa di Anastasi la Telematica raggiunge il pareggio a 3’ dal termine 64-64. Ed al 39° il vantaggio con un libero realizzato da Cortelli 65-64. Ma dopo due errori inusuali per Brighina dalla lunetta è ancora Valdiceppo che torna in vantaggio con Rath dalla media distanza a 45” dal termine 65-66. Sarà Brighina a 17” dal termine a realizzare la tripla della vittoria  a 15”, sugellata da un recupero ai danni di Casuscelli che porta a due liberi realizzati così da segnare definitivamente la parola fine ad un match intenso, duro ma appassionante, match dove Valdiceppo ha prevalso dalla media distanza con 14/23 da due contro 13/37 da parte orvietana, mentre l’inverso è accaduto dalla lunga distanza con Orvieto 8/16 (50%) da tre  al contrario di Valdiceppo che si deve accontentare di un 5/19 cioè il 17%.

Una gara, come detto, non bella, certamente non noiosa, ma condizionata, oltre che da una incredibile imprecisione degli orvietani, da alcune, incomprensibili e discutibilissime, decisioni della coppia di grigi. E’ davvero incredibile come a questi livelli sia possibile incappare (e a Orvieto pare che ci abbiamo fatto l’abitudine) in direttori di gara forse impreparati o certamente non all’altezza del compito assegnato. Peccato, perché le poste in palio sono pesanti e permettersi di condizionare, o quantomeno fiaccare i risultati, con brutte prestazioni della coppia arbitrale è una faccenda che fa male a tutto lo sport.  Mettendo però da parte la prestazione degli arbitri, quella locale non è certo positiva. Troppi errori, troppe imprecisioni e svarioni (più in attacco che in difesa) hanno permesso alla squadra ospite di dilagare oltre l’oggettivo dovuto. Molte e di gran prestigio le azioni di recupero palla dei locali ma troppe le conclusioni che ne hanno vanificato l’importanza. Polveri bagnate per gran parte dei tiratori, a salvare capra e cavoli meno male un Brighina che, seppur acciaccato, sa il fatto suo. Ennesima strigliata di coach Brandoni ai suoi, e ci voleva. Forse andava fatta prima … In generale prova non soddisfacente della compagine orvietana che contro un avversario ostico ma assolutamente alla propria portata ha rischiato di soccombere.

Fortunatamente la vittoria è arrivata, rocambolescamente ma è arrivata. E davanti c’è una settimana per preparare la grande sfida di vertice che, nel prossimo turno, vedrà una contro l’altra proprio le due di testa. Orvieto salirà ad Ancona ovviamente per uscirne vincitrice. Ma se non si registrano i mirini, se non si risolvono gli acciacchi, ma sopratutto se non si ritrova la giusta concentrazione che fin qui ci ha permesso di dominare un girone che non fa sconti a nessuno, crediamo sia davvero complicato riuscire a passare in terra marchigiana.

TELEMATICA ORVIETO – REALE MUTUA VALDICEPPO 70-66
progressivi (16-14)  (27-27)  (43-51)  (70-66)
parziali (16-14)  (11-13)  (16-24)  (27-15)

TELEMATICA ORVIETO: Ciriciofolo 4, Selicato 8, Agliani 9, Ottocento 9, Cortelli 6, Cupello 7, Negrotti 14, Frosinini 0, Brighina 10, Valdisserri 3. All. Brandoni.

VALDICEPPO: Rath 4, Anastasi 3, Burini 0, Meschini 10, Orlandi 1, Preda 16, Casuscelli 20, Momi 8,Giovagnoli 4, Vespasiani 0. All. Paolo Traino.

ARBITRI: VALLERIANI ANTONIO di AMANDOLA (AP) e D’EMILIO MARCO di ROSETO DEGLI ABRUZZI (TE)

Orvieto: TL 20/29 69%, T2 13/37 35%, T3 8/16 50%, FF 29 / FS 25, PR 13 / PP 12, Negrotti val. 21

Perugia: TL 23/25 92%, T2 14/23 61%, T3 5/29 17%, FF 25 / FS 29, PR 12 / PP 13, Preda val. 18

5 falli: Orvieto – Selicato, Agliani / Perugia – Casuscelli, Momi

 

P. Squadra Pun Totale Casa Fuori
G V P F S Diff G V P F S Diff G V P F S Diff
1. Telematica Italia Orvieto 34 22 17 5 1680 1494 186 12 10 2 924 808 116 10 7 3 756 686 70
2. Globo Ancona 34 23 17 6 1802 1544 258 11 10 1 862 699 163 12 7 5 940 845 95
3. Dino Bigioni Montegranaro 30 21 15 6 1565 1458 107 11 10 1 871 767 104 10 5 5 694 691 3
4. Radiawin Sangio 30 23 15 8 1732 1644 88 11 6 5 824 787 37 12 9 3 908 857 51
5. Globo Giulianova 30 22 15 7 1556 1507 49 11 8 3 845 782 63 11 7 4 711 725 -14
6. Pisaurum 2000 Bk Club Pesaro 30 22 15 7 1629 1485 144 12 9 3 860 759 101 10 6 4 769 726 43
7. Ecoelpidiense P.S.Elpidio 24 24 12 12 1635 1514 121 12 7 5 871 779 92 12 5 7 764 735 29
8. Cementerie Barbetti Gubbio 22 23 11 12 1723 1685 38 11 8 3 857 745 112 12 3 9 866 940 -74
9. BLS Lanciano 22 23 11 12 1670 1718 -48 11 6 5 755 764 -9 12 5 7 915 954 -39
10. Reale Mutua Perugia Val di Ceppo 22 23 11 12 1491 1530 -39 11 7 4 766 749 17 12 4 8 725 781 -56
11. Bimal Umbertide 22 24 11 13 1501 1593 -92 12 8 4 760 716 44 12 3 9 741 877 -136
12. Markab Marzocca 20 22 10 12 1667 1648 19 12 6 6 926 899 27 10 4 6 741 749 -8
13. A. S. Dil. Basket San Vito 18 22 9 13 1454 1590 -136 11 4 7 715 776 -61 11 5 6 739 814 -75
14. Basket Assisi 12 22 6 16 1312 1510 -198 11 3 8 700 759 -59 11 3 8 612 751 -139
15. Watt Studio Passignano 8 23 4 19 1459 1717 -258 11 1 10 675 814 -139 12 3 9 784 903 -119
16. Lucky Wind Foligno 4 23 2 21 1389 1628 -239 11 1 10 660 791 -131 12 1 11 729 837 -108

girone F

Bimal Umbertide 54 47 Lucky Wind Foligno
Watt Studio Passignano 54 58 Basket Assisi
Dino Bigioni Montegranaro 66 65 Globo Ancona
Globo Giulianova 79 71 Cementerie Barbetti Gubbio
Pisaurum 2000 Bk Club Pesaro 80 83 Radiawin Sangio
Ecoelpidiense P.S.Elpidio 69 60 Markab Marzocca
BLS Lanciano 83 73 A. S. Dil. Basket San Vito
Telematica Italia Orvieto 70 66 Reale Mutua Perugia Val di Ceppo

 

 

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

16 Comments

  • Monica Riccio

    @francesco: pure io lo prenderei come collaboratore sul basket, di corsa …
    @ambe!: probabilmente se non ci fosse questo sito certa gente (l’accademia della crusca orvietana) non saprebbe con chi prendersela …

  • ambe!

    Se non ci fosse sto sito dove sbattereste il muso il lunedi mattina e anche gli altri giorni della settmana?!!

  • Russo Francesco

    Mi pare che l’analisi tecnica di “giovannotti” sia corretta,con buona conoscenza di quello che succede in campo e con grande osservazione.
    Se fai il pezzo sempre cosi tosto e a fine partita e lo mandi in redazione te lo pubblicano di sicuro.
    Non sto scherzando io ti prenderei come come collaboratore per il basket.

  • Monica Riccio

    beh che ci vuoi fare, questo passa il convento, puoi sempre andare a leggere altrove dove si parla di sport orvietano … sempre che lo trovi … gratis … e ovviamente dove ci sono fior di giornalisti che, sempre gratis, passano il loro tempo a seguirlo …

  • Monica Riccio

    grazie sandrinho, in effetti ammettiamo tutta la nostra ignoranza in materia, ci piacerebbe proporre questa cosa nella prossima stagione, stiamo facendo degli esperimenti (a questo punto pessimi), abbiate pazienza … se poi ci date una mano è meglio …

  • sandrinho

    Volevo, ardentemente, dare un suggerimento a chi ha girato il video per orvietosport….se si vuole fare un mini video degli highlights di una partita sarebbe vivamente consigliato di inserire canestri importanti e soprattutto non sbagliati….è solo un consiglio!!!!!!!!!!!!!! 🙂

  • giovannotti

    Secondo il modesto giudizio di un panchinaro della tribuna a spicchi che pensa “positivo” vorrei vedere sempre partite così “BRUTTE” a Porano con il palazzetto pieno di un pubblico caldo e partecipe che incita come non mai i propri beniamini permettendo loro di invertire il risultato di una gara che sembrava compromessa e che solo grazie alla caparbietà di un gruppo affiatato dove non esistono prime donne è stato possibile ribaltare allo scadere un risultato compromesso dall’ottima prova dei nostri avversari . Non dimentichiamoci che era prima di tutto un derby, Umbertide ed Assisi docet, e avevamo di fronte una squadra giovane, con grande freschezza atletica e ben attrezzata che ha sconfitto squadre espertissime come Ancona, Giulianova e che veniva (dopo 7 vittorie su 10 incontri) dalla grande impresa contro Pesaro, dei veterani Calbini, Polveroni e Filippetti realizzando ben 99 punti con 13/19, il 68 per cento da tre punti. Inoltre, l’esperto e valido conoscitore del basket umbro, coach Traino conoscendo bene le qualità della nostra squadra si era ben attrezzato nel chiudere e raddoppiare le nostre guardie (Negrotti e Ottocento) lasciando poco spazio al gioco ragionato impedendo tiri facili dalla media distanza e pronti a chiudere ogni tentativo di contropiede arma pericolosissima in mano alla squadra di coach Brandoni (come si scrive onestamente su BasketAcademy). Inoltre in attacco le situazioni create dai pontegiani sono tutte frutto di un’attento studio dell’avversario come per es. il creare l’uno contro uno da fuori area con Momi (più dinamico) contro Cupello, giocatore più adatto a difendere sotto il canestro. Per cui secondo me i ragazzi sono stati fin troppo bravi a superare un momento di difficoltà che può accadere a qualsiasi squadra di qualsiasi sport, di qualsiasi campionato e per qualsiasi motivo (scarse percentuali al tiro, eccesso di falli, arbitri, forma fisica o acciacchi vari). BRAVI, BRAVI, BRAVI nel non commettere l’errore di Umbertide attaccando arrembanti senza ragionare bensì giocando di squadra cioè trovando soluzioni appropriate da permettere agli esterni di effettuare i tiri giusti al momento giusto (vedi Agliani, Negrotti, Cortelli, Brighina) così da uscire dalla gabbia creata ad arte dall’aggiornatissimo coach perugino . Oltretutto da tre abbiamo avuto il 50 per cento ….magari sempre!!! Per me non è stato un caso recuperare e vincere, è stata la dimostrazione di una forza di gruppo che va oltre le percentuali e gli errori fisiologici in un campionato così eterogeneo. Si poteva anche perdere ma l’atteggiamento secondo me di fronte all’imprevisto è stato quello di una grande squadra. Allora Montegranaro, squadra di super giocatori quando ha perso in casa con Passignano cosa doveva commentare? Complimenti al coach ed alla squadra : “GAJARDA, DETERMINATA E MATURA”.

  • FRANCA

    SONO d’accordissimo con Fabrizio.
    stasera rivedo la partita come sempre,perchè a mente fredda le cose si giudicano meglio,bisognerebbe mandare la cassetta anche ai “signori arbitri”così forse capirebbero che cosa anno fischiatoooooooo.
    SIETE GRANDISSIMI RAGAZZI NON BISOGNA MOLLARE MAIIIIIIIII.
    FORZA ORVIETO ALè ALè.
    E TUTTI AD ANCONA

  • fabrizio.tre

    L’ho detto in tempi non sospetti, mesi fa, quando galleggiavamo tra le prime senza ancora sapere se avremmo meritato quelle posizioni…..la nostra classifica non piace, non viene accettata ai piani alti della Federazione, erano altri, probabilmente, i progetti fin dall’inizio e non prevedevano una “Umbra” prima in classifica, men che meno …ORVIETO !!! Abbiamo giocato male,i Perugini, meglio…..ma senza quella scriteriata conduzione arbitrale poteva essere, al massimo, una brutta partita, una di quelle che ci stanno su 30 di campionato invece abbiamo rischiato di perderla per delle decisioni arbitrali senza logica, quasi studiate nei tempi e nei modi giusti. Se avessimo giocato come sappiamo fare non ci sarebbe stata storia, come a casa loro all’andata, +26 e tutti sotto la doccia !!!! Ora Ancona e poi Gubbio…..una delle due deve essere nostra per rimanere primi…abbiamo, già, ottenuto il primo risultato, più punti dello scorso anno e 8 partite ancora da giocare, adesso dobbiamo arrivare ai play-off almeno settimi per battere il record dello scorso campionato…ma io so, ne sono certo che saremo tra le prime……devono, soltanto, crederci ! Grazie ragazzi, soprattutto …grazie ” BRIGO ” !!!!

  • Francesco Russo

    Non sto qua a dire se bella o brutta…ma chi vince ha sempre ragione.
    I meriti di Brighina non si discutono ma vorrei puntare un po meglio il dito sui “nostri” Ciriciofolo che corre,difende e gioca col ritmo di un giovane e la testa di un veterano,Cortelli maturato e cresciuto in campo nei momenti decisivi e con una bomba importante nel finale e “ultimo” Negrotti seconda partita consecutiva con 21 di valutazione…5 a 0 per lui quando si era sul -7.

  • Monica Riccio

    al di la’ dell’ironia io credo che in questo momento ci serva più che mai vincere tutte le gare che si possono vincere e accettare quelle sconfitte che arriveranno (laddove arrivino) dalle gare con le grandi del girone. quella di ieri non era una gara da perdere, e giocarla sul filo della sconfitta non è da noi, meno male che alla fine la faccenda si è risolta. non l’ho scritto ma la miglior cosa vista (se vogliamo restare sull’ironico) è la “melina” di Brighina a 4 secondi dalla sirena, puro passeggio tecnico e fallo subìto, ora ragazzi datemi della brighina’s fan ma c’è stato un gusto … 🙂

  • Tifoso!!

    come rimpiango quando si giocava bene e si perdeva sempre………(IRONICO) come ogni anno c’è un piccolo calo psico-fisico in questa parte di stagione, è una di quelle situazioni che si ripete costantemente e che capita a tutte le squadre (dalla serie z all’Nba, se solo seguiste il basket). Le stiamo vincendo ugualmente, nonostante le prestazioni opache di quelli che dovrebbero garantire punti, grazie al cuore degli Orvietani (il piccolo Bernardo, Cortelli ieri commovente e Negrotti, vabbè, inutile parlarne: il vero Fenomeno della squadra) e ai minuti di qualità di un giocatore (Brighina) che ha trovato la sua dimensione giocando poco ma garantendo quell’esperienza maturata in anni ed anni di carriera! sinceramente, anche in una serata storta, se vedo il cuore e l’attaccamento alla maglia, sono contento ugualmente. (ah…abbiamo vinto, magari dall’articolo sembra di no!!!….non se la prenda sig. Riccio, sto ironizzando sul suo “attacco”, tra l’altro giusto). FORZA ORVIETO!

  • Gongolo

    E’vero, sarà stata una partita giocata male, con tanti tiri sbagliati, ma è sempre e comunque un grande Orvieto Basket CON UN GRANDISSIMO CARATTERE che ha saputo reagire ( come aveva già fatto a S.Vito)alla drammatica serie di tiri liberi per “tecnici” assegnati da arbitri che a definirli “somari” si offenderebbero i veri somari. Comunque godiamoci questa prima posizione in classifica… e poi tutti a ANCONA !!!!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Banner to display

No Banner to display

Popups Powered By : XYZScripts.com