lunedì, Marzo 4contatti +39 3534242011
Shadow

L’Amerina pensa alla Luna, il Colonia lo riporta sulla Terra

Quella che si è svolta domenica 24 u.s. al Paticchi di Amelia, era sicuramente la GARA DI CARTELLO, infatti ad affrontarsi c’erano la padrona di casa Amerina, a cui bastava un punto per festeggiare la “PROMOZIONE”, sull’altro fronte gli amaranto del Colonia, secondi della classe a 13 p.ti, che stanno mostrando di che pasta sono fatti a partire dal portierone Giuliani fino al reparto offensivo di Bomber Bettinelli & Co… ma andiamo alla cronaca della gara.

La gara inizia con le squadre che osservano un minuto di silenzio in ricordo del velocista pluri-medagliato, Pietro Mennea, scomparso qualche giorno fa.

L’Amerina, parte subito in attacco, ma il reparto difensivo amaranto fa buona guardia e sventa il pericolo, mostrando subito le proprie capacità; le due squadre si studiano e cercano i punti deboli dell’avversario.

Al 12′ l’Amerina, potrebbe avere la prima occasione ma il calcio piazzato, non porta a nulla, l’arbitro ravvede una posizione di fuorigioco, sul capovolgimento di fronte gli ospiti usufruiscono di un calcio d’angolo, che non ha i risultati sperati.

Passano 4′ e il Colonia si rende pericoloso ancora su un calcio d’angolo, battuto corto da Bettinelli che da per Ranieri, al centro dell’area c’è Latini, ma la palla gli sfila sopra la testa, l’azione non finisce, Dudù cerca di recuperare la palla, ma l’estremo bianco-blu, ha la meglio e mette in fallo laterale. Sugli spalti, un piccolo gruppo di supporter amaranto, direttamente da Roma sforna cori a go-go per i loro beniamini, e gli uomini in campo prendono carica da questi cori.

Siamo al 22′ quando gli amaranto, in virtù del pressing che stanno mettendo in piedi, usufruiscono dell’ennesimo calcio d’angolo, Latini ci mette di nuovo la testa e questa volta insacca l’1-0 e va a prendere gli abbracci e gli applausi di compagni e tifosi.

Intorno al 40′ Fabri, beneficia di un calcio di punizione dai 20 metri, in posizione centrale, ma la barriera neutralizza.

Riparte l’attacco amaranto ed è Bettinelli ancora una volta a mettere in apprensione la difesa di casa, che è costretta a fermarlo in maniera fallosa, l’arbitro concede la punizione, lo stesso numero 10 amaranto si incarica della battuta ma la palla si infrange sulla barriera.

Da qui fino alla fine della prima frazione è un susseguirsi di calci piazzati dall’una e dall’altra parte, ma senza risultati degni di nota.

Al rientro dagli spogliatoi, Mister Nicolai cambia qualcosa, mentre Mr. Serpericci decide di mantenere invariata la formazione.

Al 9’minuto i padroni di casa, hanno a loro disposizione, l’ennesimo calcio di punizione,  peraltro dubbio, la palla è pennellata per Pimpolari ma la saracinesca amaranto Giuliani para in 2 tempi e sventa il pericolo.

Passano 8 minuti e il Colonia raddoppia, Bettinelli serve in maniera impeccabile Dudù che, dopo essersi bevuto un difensore, conclude in rete, tirando sul palo del portiere e lo beffa, si avvicina agli spalti e va a prendere l’ovazione dei suoi tifosi.

I padroni di casa non ci stanno e accorciano le distanze con una bella azione suggerita dalla destra, al centro dell’area svetta Pimpolari, che beffa Giuliani, sfortunato perché la palla da lui respinta finisce sul palo ed entra in rete.

Mister Serpericci, decide di mettere dentro forze fresche, infatti sostituisce Ranieri e Dudù, al loro posto entrano Bigaroni e Fiaschini Giacomo.

Ancora Amerina che cerca il pareggio, ma Pimpolari non incontra il pallone di testa, continua il pressing bianco-blu, ma vuoi la poca precisione dei padroni di casa, vuoi la sempre brillante difesa amaranto, i risultati non arrivano.

Pimpolari, usufruisce dell’ennesimo dubbio calcio piazzato, dai 20 metri, ma ancora una volta Giuliani dice no e manda in angolo.

Bettinelli, raccoglie l’ovazione dei suoi supporter, quando viene sostituito, al suo posto fa il suo ingresso in campo Massaccesi.

La partita va verso la conclusione, siamo al 36′ quando il Colonia è ancora pericoloso, Conti prova la conclusione ma la mira non c’è. Fino al 45′ nessuna azione di rilievo da segnalare.

Il direttore di gara concede 6′ di recupero, tra il disappunto dei tifosi amaranto.

Alla fine della gara, scoppia la festa… ma quella amaranto, per un risultato guadagnato e strameritato, per il buon gioco espresso e per la superiorità di gioco dimostrata rispetto ai primi della classe, i bianco-blu non ci stanno e la mettono sulla rissa, ma gli uomini di Mr. Serpericci non rispondono alle provocazioni e vanno sotto i loro tifosi a prendersi i meritati applausi.

Dopo la sosta Pasquale, arriva al Massimo Contenti la Sellanese, con cui il Colonia ha un conto in sospeso dal girone di andata, mentre gli uomini di Mr. Nicolai faranno visita all’Avigliano che domenica ha pareggiato 1-1 in casa dell’ostico Cascia, insomma, anche nel prossimo turno l’11 bianco-blu dovrà sudare le 7 camicie se vorrà festeggiare insieme ai suoi tifosi.

Valerio Petrini

 While writemyessay4me.org/ there has been some progress towards closing those gaps, they remain a pernicious reality that must be confronted and addressed with even greater vigor

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com