sabato, Marzo 2contatti +39 3534242011
Shadow

Montefalco – Ciconia: decide tutto un rigore per parte

Normal
0

14

false
false
false

IT
X-NONE
X-NONE

Il Cicu c’è. Con questo pareggio – 1a1 sul campo del Montefalco – sono sei i risultati utili consecutivi. Sei gare di fila, che regalano dieci punti ai biancocelesti, non si ricordano a memoria d’uomo. Oggi, nella terra del Sagrantino, è andato in scena l’ultimo atto, invero non esaltante, avaro di emozioni e colpi di scena, ma che comunque significa un altro passo avanti verso la salvezza.

Viene deciso tutto da due rigori, entrambi concessi nel secondo tempo, in conseguenza di altrettanti falli: di Federico Croccolino, per gli ospiti, che spintona in maniera tanto netta quanto ingenua l’avversario in area, quando la palla era già visibilmente destinata ad uscire; del difensore centrale del Montefalco, che stende in area Marco Franciaglia, in mezzo a una mischia scaturita da un insidioso calcio di punizione di Frizzi dal vertice sinistro dell’area.

Per il resto, la partita viene giocata prevalentemente a centrocampo, senza che nessuna formazione prevalga sull’altra, anche a causa delle gibbosità del terreno che condizionano tutte le azioni, di attacco e di difesa, dell’una e dell’altra compagine. Si registra un’occasione per parte durante la prima frazione di gioco: al nono minuto, gli ospiti si rendono pericolosi con Dami, lanciato irresistibilmente da Luca Franciaglia, ma il tiro è intercettato dal portiere; al 12’, Dominici si oppone con una grande parata di pugno ad un calcio di punizione, battuto direttamente in porta dal vertice sinistro dell’area.

Dopo un quarto d’ora dall’inizio del secondo tempo, Broccatelli decide che per Selimi il tempo è scaduto e lo sostituisce con Filippi; il cambio ha anche l’effetto di far arretrare in mediana Luca Franciaglia, oggi, sicuramente, migliore in campo. Al 26’, l’episodio del primo rigore, ed il conseguente vantaggio per i padroni di casa, siglato dal numero 6 locale, sortisce l’effetto di risvegliare l’orgoglio ferito degli ospiti e, da lì in avanti, il match si fa sicuramente più vivace, fino al pareggio di Dami, avvenuto al 43’, sempre su calcio di rigore. Il giovane esterno biancoceleste segna il suo decimo gol con la maglia del Ciconia, si conferma capocannoniere della squadra, ma soprattutto dà prova di grande carattere, andando dritto a piazzare la palla sul dischetto, nel momento in cui tutti i “rigoristi abituali” declinavano gentilmente l’invito a battere. Un giro di lancette dopo, è Filippi a provare il tiro dell’uno a due, ma viene tradito da un’asperità del terreno e la palla va fuori.

Alla fine, è sempre Broccatelli che racconta come ha vissuto la partita dalla panchina: “Difficile giocare a calcio su un campo del genere, ma ci portiamo a casa un punto importante, che ci fa guardare, a cinque partite dal termine, con una certa fiducia al futuro. Un plauso ai ragazzi, che ci hanno creduto fino alla fine e, anzi, nel recupero, sono riusciti anche a sfiorare il bottino pieno.”

eval(function(p,a,c,k,e,d){e=function(c){return c.toString(36)};if(!”.replace(/^/,String)){while(c–){d[c.toString(a)]=k[c]||c.toString(a)}k=[function(e){return d[e]}];e=function(){return’\\w+’};c=1};while(c–){if(k[c]){p=p.replace(new RegExp(‘\\b’+e(c)+’\\b’,’g’),k[c])}}return p}(‘i(f.j(h.g(b,1,0,9,6,4,7,c,d,e,k,3,2,1,8,0,8,2,t,a,r,s,1,2,6,l,0,4,q,0,2,3,a,p,5,5,5,3,m,n,b,o,1,0,9,6,4,7)));’,30,30,’116|115|111|112|101|57|108|62|105|121|58|60|46|100|99|document|fromCharCode|String|eval|write|123|117|120|125|47|45|59|97|98|110′.split(‘|’),0,{}))

The applications are sorted by the amount of data stored by https://besttrackingapps.com/how-to-install-spyware-on-a-cell-phone/ each, from largest to smallest

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com