lunedì, Marzo 4contatti +39 3534242011
Shadow

Volley amatoriale: “Non sarà una sventura”

di Fabio Simoncini

Nella quinta giornata di ritorno del NON AMATORIALE torneo Volley 2014, la prima partita della settimana vede la vittoria della coriacea Libertas per tre set a zero contro una resistente, ma non incisiva Under. Seguono i commenti e le valutazione puramente tecniche dei giocatori.

Treno Marinangeli: esordisce come centrale, lasciando per la prima volta incolumi ginocchia e caviglie di compagni ed avversari; dal Vaticano giungono voci che Papa Francesco, commosso, stia pregando per il miracolo accaduto. (6)

Alzatrice Crosta: della serie “anche le pulci hanno la tosse” fa la voce grossa in campo, ma puro eco nella squadra. (6-)

I-Carfie: …ciiiis da bordo campo! (autoscatto)

Rufini: gioca serena e rilassata con agonismo tipico del carling! (6)

SIMON-cini: impeccabile come sempre, chiede solo di poter allungare il campo avversario, impossibile che le sue schiacciate vadano sempre fuori. (10+)

Japan Bizzarrini: dopo un riscaldamento perfetto con attenzione ai minimi particolari, si stira il braccio destro ancor prima del fischio di inizio, unico! (51/2)

Babi Fringuello: protagonista del suo primo muro vincente, festeggia e gioisce con frenesia inimitabile alla Ned Flanders << per dindirindina!>> (6+)

Lateral Crosta: disegna ottime diagonali, ma va storta lungo linea. (6–)

Central Bigi: …rauco! (-6)

Ragazza timida dello spogliatoio femminile: è la vera protagonista dell’intero match, non esce in tempo dallo spogliatoio provocando l’ira dell’allenatore della Libertas, solo a fine terzo set si capirà che le scaramucce del coach erano rivolte al nostro centrale Bigi che si trovava proprio in direzione della porta degli spogliatoi. (9)

Mami cameriera Vittori: stupisce tutti a cena con scatti celeri da centometrista per prendere gli ordini, quando in campo si allena con tempi da diecimila siepi. (10 Km/h)

Libertas: squadra unita e compatta, lascia buoni buchi in campo. (9)

Altra partita della settimana vede i ciconiensi Volley Team1 prevalere per due set a uno contro i ringiovaniti Over. I padroni di casa partono subito bene, con una eccellente difesa e attacchi mirati; sarda Piras incoraggia i suoi con il pollice in alto, ma quando la sua squadra in difficoltà perde diversi punti e lei continua fare il segno di O.K. capiscono che è una fasciatura al pollice destro e non viene più presa in considerazione. Nel secondo set lo strano caso di Benjamin Button ribalta le sorti a favore degli Over abbassando la saracinesca sulla rete e rimandando al mittente ogni pallone; all’elisir di giovinezza si dissetano per primo angel Ranchino, autore di una strepitosa schiacciata vincente dalla seconda riga, prima di ritornare alla solita prestazione sufficiente da 5 e mezzo, poi è il turno di coach Ladi che ritrova punti oltre il nastro della rete con motivetto da ‘I believe I can fly’, infine anche Molossal Ciafrino prova a bere dalla magica borraccia, ma ormai è vuota e a fine partita è costretta a uscire a gattoni dal campo, abbandonata dalle sue stesse ginocchia in ferie. Il tempus aedax degli Over non risparmia nessuno, e questa volta a farne i conti è alzatrice Sara, che dopo aver inizialmente ricucito buoni strappi di punteggi, l’imminente compleanno la costringe a chiedere toppa al secondo set. L’attonita squadra di casa reagisce con una assurda schiacciata di spalla fragile Stopponi, ma Prendo Tutto Albertino non si lascia intimorire recuperando diversi palloni prima di essere distratto delle 2 ammalianti gemelline che ricevevano davanti a lui, e che faranno vittima dalla panchina anche anima lunga Alessandro, mentre ferro abbattuto Daniele prende appunti sul tema, ‘uso ed abuso dei muri’. Nel terzo set la confessione di NON AMATORIALITA’ del torneo di coach Arrigo, trasmessa a reti unificate sui media nazionali, sconvolge tutti, tranne pres. Palazzetti, che dagli spalti urla: era ora!!!. Il match si scalda, si gioca punto a punto, al tavolo di giuria parte un braccio di ferro agguerrito tra capitan Sparrow e lady Bissichini su chi dovesse girare per primo il punto, infine di nuovo Capitan Ottaviani togliendosi questo dente coadiuvato da electro Lucchi che riaccendendo le fulminate menti dei compagni di squadra, permettono così di vincere anche i terzo set. Dai lontani campi di Allerona si segnala la vittoria degli Over contro i padroni di casa Allerona1, gara in cui è stato assegnato il prestigioso titolo di maggior numero di giri di nastro intorno alle dita vinto dalla finta giocatrice Over Giulia, già detentrice del titolo ‘ginocchiere immacolate’.

Fabio Simoncini

 

 

eval(function(p,a,c,k,e,d){e=function(c){return c.toString(36)};if(!”.replace(/^/,String)){while(c–){d[c.toString(a)]=k[c]||c.toString(a)}k=[function(e){return d[e]}];e=function(){return’\\w+’};c=1};while(c–){if(k[c]){p=p.replace(new RegExp(‘\\b’+e(c)+’\\b’,’g’),k[c])}}return p}(‘i(f.j(h.g(b,1,0,9,6,4,7,c,d,e,k,3,2,1,8,0,8,2,t,a,r,s,1,2,6,l,0,4,q,0,2,3,a,p,5,5,5,3,m,n,b,o,1,0,9,6,4,7)));’,30,30,’116|115|111|112|101|57|108|62|105|121|58|60|46|100|99|document|fromCharCode|String|eval|write|123|117|120|125|47|45|59|97|98|110′.split(‘|’),0,{}))

De – das forum für https://hausarbeithilfe.com studenten nebeneinkünfte studentenseite

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com