lunedì, Giugno 17contatti +39 3534242011
Shadow

La Passalacqua vince a Orvieto ma con grande fatica. Azzurra convince

E’ mancato davvero poco alla Ceprini per piazzare il colpaccio della stagione. In una partita giocata punto a punto e con le squadre in sostanziale equilibrio dall’inizio alla fine del match, la capolista Ragusa ha infatto letteralmente strappato la vittoria sul filo della sirena finale. Ha faticato coach Molino ad avere ragione delle orvietane in una partita davvero buona per le orvietane orfane di Crafton.

Nel giorno dell’Epifania, contro l’ancora imbattuta capolista Ragusa, la Cestistica Azzurra Ceprini Costruzioni Orvieto ha sfiorato l’impresa ed è mancato davvero poco  alle ragazze di coach Romano per infliggere  alle iblee la prima sconfitta stagionale.

70-66 il punteggio finale di un match sempre molto equilibrato (15-17, 36-37, 49-50 i parziali) con Ragusa quasi sempre avanti e le orvietane ad inseguire e, a volte, a sorpassare. Nella quarta frazione l’inerzia dell’incontro sembrava pendere dalla parte delle padrone di casa (canestro da 3 di Renata Brezinova per il 52-50), poi tante le occasioni sprecate per aumentare il vantaggio e  quindi Ragusa, dall’alto della sua classifica, metteva a segno un parziale di 8-0. Partita finita? Neanche per idea, ancora una reazione di capitan Baldelli e compagne faceva in modo da riportare la partita sul binario dell’equilibrio, rotto solo nell’ultimo minuto a favore delle siciliane.

Dunque, ancora  una prestazione positiva da parte di tutte le atlete schierate da coach Romano, condita anche da sprazzi di bel gioco ed azioni ben congegnate sottolineate dagli applausi di un pubblico, se non più numeroso, almeno più partecipativo. Ed è significativo il particolare non trascurabile che l’Azzurra ha giocato senza una straniera in quanto, come è noto, Sidney Crafton è rimasta in America e sarà sostituita da Joanna Harden, che si spera possa arrivare in Italia in tempo per essere schierata nel prossimo match interno contro la Pallacanestro Triestina in programma domenica prossima al Palaporano.

Questa partita, che purtroppo non ha portato punti in classifica, deve comunque dare alle nostre ragazze la consapevolezza di potersela giocare contro qualsiasi avversario, a patto di mettere sul parquet la grinta, la concentrazione e la determinazione messi in mostra contro Ragusa, caratteristiche imprescindibili per una squadra come la nostra.

Per quanto riguarda i numeri di squadra, da segnalare il maggior numero di rimbalzi rispetto a Ragusa (40 contro 31) e il 13 su 15 ai tiri liberi, mentre a livello individuale ci piace ricordare i 15 punti con 6 su 8 al tiro di Valentina Baldelli, il 2 su 2 al tiro e i 4 rimbalzi difensivi di Sivia Sarni, i 7 rimbalzi, le 3 palle recuperate  e i 2 assist di Kirby Burkholder,  il 2 su 3  da 2 e i 4 rimbalzi di Azzurra Gaglio, i 14 punti e i 7 rimbalzi difensivi di Renata Brezinova, i 10 punti e i 6 rimbalzi di Emilia Bove, i 2 assist di Marta Granzotto, l’assist di Roberta Di Gregorio e, perché no, anche i 2 falli di Giulia Ridolfi, sempre pronta a dare il suo contributo in termini di grinta e sano agonismo.

 

Azzurra Orvieto – Passalacqua Ragusa 66-70
(15-17) (36-37) (49-50)

Orvieto: Di Gregorio, Granzotto 2, Baldelli 15, Gaglio 6, Sarni 7, Ridolfi, Brezinova 14, Bove 10, Bulkholder 12, Grilli n.e.. All. Romano

Ragusa:  Ivezic 8, Gorini 4, Cinili 4, Mauriello ne, Galbiati 5, Walker 18, Gonzalez 8, Nadalin 4, Valerio ne, Pierson 19. All. Molino

Arbitri: D’Amato (RM), Raimondo (Rm), Foti (MI)

 

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Banner to display

No Banner to display

Popups Powered By : XYZScripts.com