lunedì, Giugno 17contatti +39 3534242011
Shadow

Il punto Amatori. 13a di campionato

13° Di campionato Amatori : Un Caffè Costanzi super affonda la corrazzata All Matic! Il Baschi si avvicina alla vetta e ci crede

di Gabriele Buglioni con la collaborazione di tutte le società.

Risultati 13/14/15/16 febbraio 2015

ALLERONA – OASI NEW ARC 2-1

CASTIGLIONE – TORRE S. SEVERO 2-0

TORRESE – FERENTUM 5-5

GRAFFIGNANO – STELLA AZZURRA 1-0

ALL MATIC – CAFFE COSTANZI 1-2

BASCHI – COLONNETTA 2-0

 

 

Classifica al 17 febbraio 2015

PUNTI

1 ALL MATIC PORANUM 2008 29 ^ una partita in meno

2 AMATORI BASCHI 28

3 CASTIGLIONE 23

4 FERENTUM 19 ^ una partita in meno

5 GRAFFIGNANO 19 ^ una partita in meno

6 CAFFE COSTANZI 18

7 COLONNETTA 17

8 ALLERONA ASSNE SPORTIVA 17 ^ una partita in meno

9 STELLA AZZURRA ALVIANESE 12 ^ una partita in meno

10 TORRESE 12 ^ una partita in meno

11 OASI AMATORI NEW ARC 8

12 TORRE SAN SEVERO 8

 

Dai campi…….

Alessio da Allerona: Allerona vs Oasi new arc 2-1

Allerona: Patrignani, Baldini D., Cimicchi, Racanella, Pontremoli,  Baldini S., Basili, Brizi, Mezzoprete, Braciaglia,  Baldini A.
Oasi: Mocetti,  Sacripanti, Croccolino, Cintio, Mencarino, Menna, Fontanieri, Paci, Polegri, Meloni, Arcangeletti.

Serata fredda ma non pungente,  le due squadre si presentano al campo con i locali quasi al completo mentre gli ospiti arrivano ad Allerona in 11 contati. Oasi con una settimana di riposo mentre l’Allerona viene dal rocambolesco 4 a 3 di Coppa. Il match inizia in sordina con le due squadre cercano di non scoprirsi. La partita si sblocca al quarto d’ora quando Cimicchi lancia lungo, tiro che con  un rimbalzo scavalca la difesa dove l’accorente Pontremoli,  spalla a spalla con un difensore,  di forza insacca. L’oasi prova a scuotersi con una mezza vole’ di Paci dal limite senza successo.  Al 35′ i locali raddoppiano: cross di Braciaglia dalla destra dove si scontra con un braccio teso del difensore ospite, rigore che Cimicchi trasforma. La partita per l’Allerona sembra in discesa ma passano pochi minuti e l’Oasi accorcia: punizione dalla trequarti,  solita dormita da palla inattiva della difesa e Polegri in diagonale colpisce. Il secondo tempo inizia con i rossi sempre in avanti, una cavalcata di Racanella dalla difesa mette paura a Mocetti che respinge di piede. Gli ospiti in carenza d’ossigeno sbagliano vari disimpegni,  su uno di questi Braciaglia ruba palla e dal limite dell’area cerca un pallonetto che va a finire poco oltre la traversa. Allerona riversata in avanti a cercare il colpo del ko che non arriva anche grazie alle super parate di Mocetti; prima nega il gol ad un colpo di testa di Manganello, e due minuti più tardi un tiro di Magistrato colpisce la traversa, la palla finisce sui piedi di Brizi che si fa ipnotizzare dell’estremo difensore ospite. Finisce 2 a 1con non pochi rammarichi per l’Allerona avendo  sprecato molte occasioni sotto porta. Per l’Oasi New Arc la difficoltà maggiore è stata purtroppo  giocare tutto il match senza avere cambi in panchina.

 

Elena da Graffignano: Graffignano vs Stella azzurra 1-0

GRAFFIGNANO: Diretti, Cola (1′ st Botas), De Santi, Maurizi, Gregori, Carboni, Cunego, Tardani L., Nisi, Tardani M. (18′ st Oddo), Marini.
ALL. Matteo Cunego
STELLA AZZURRA: Missori, Zaganella, Massimi (27′ st Aquili), Moscatelli, Santi (33′ st Innocenzi), Daci, Golfieri, Giubilei (30′ st Buglioni), Carabeo, Saravalle (18′ st Lanari), Conticelli.
A DISP: Costanzi
ALL. Fabio Carboni

Marcatori: Marini

Ammoniti: Santi
Espulsi: Missori

GRAFFIGNANO – Salto di qualità del meteo che questa settimana ci accoglie con la pioggia oltre al freddo anche se, a onor del vero, i tifosi sono più numerosi del solito – e smette di piovere quasi subito.
Sarà il derby o forse no ma la giornata sembra più ispirata delle ultime uscite e già del primo tempo c’è abbastanza da dire: una punizione di Cunego parata da Missori e poi lo stesso Cunego protagonista con un salvataggio sulla linea di porta sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Dopo due minuti Carabeo ha sui piedi l’occasione del vantaggio ma la spreca clamorosamente mandando la palla fuori. Anche Nisi si fa parare una punizione da posizione invitante, e poi è di nuovo Stella con un tiro di Conticelli parato e una punizione appena fuori di Zaganella nel recupero.
A inizio ripresa per il Graffignano entra Botas e si fa sentire in attacco dove Marini, da solo, nel primo tempo ha fatto tanto movimento ma con poca concretezza. Per un po’ poco pericoloso, con lanci lunghi neutralizzati dalle uscite da libero di Missori, il Graffignano trova però il vantaggio: al 17′ infatti Botas batte una punizione dalla trequarti abbastanza innocua ma Missori non la trattiene e Marini da due passi la manda in rete, dimostrando il cinismo che gli era mancato prima. Ancora Botas al 34′ s’invola verso la porta da solo contro Missori che lo atterra appena fuori dall’area e si becca un rosso sacrosanto. La punizione la batte Cunego ma Zaganella, che ha preso il posto del suo portiere, la para. La Stella prova ad attaccare e sfruttare anche con i cambi ma in maniera disordinata e poco efficace, e proprio in pieno recupero Lanari si trova da solo in mezzo all’area del Graffignano e riceve un pallone dal fondo, a botta sicura lo indirizza in porta ma Diretti fa una gran parata e salva il risultato proprio poco prima del triplice fischio.
Tornano a vincere i padroni di casa che ripetono il successo nel derby, completamente opposto all’andata infuocata dal sole e dai gol (3-4 per il Graffignano in trasferta), ma anche con poco pubblico infreddolito e il cielo grigio un derby è sempre un derby e la vittoria vale un po’ di più.

 

Stefano da Baschi: Baschi vs Colonnetta 2-0

Baschi: Puppola, Trincia D., Boccio,Ceci (Antonelli) Ciuco (Agnusdei) Carboni, Trincia M. (Busso A) Torolli (Busso D) Baiocco (Moscetti) Chiasso (Duranti )Busso S
Colonnetta: Fattorini, Leonardi F. (dal 30 st Albani) , Leonardi L., Marinelli, Luciani (dal 1 st Morosini), Vincenti (dal 1 st Vergili), Menichetti, Ammendola, Devigili (dal 20 st Stramaccioni), Frosinini (dal 15 st Crocchia), Tancredi (non entrati: Di Cicco e Viscardi)
Al termine di una bella partita ben giocata da entrambe le squadre il Baschi riesce, finalmente per quest’anno ad avere la meglio sulla Colonnetta.
Mister Carboni del baschi si trova a dover far fronte a diverse assenze e si inventa una formazione con 5 attaccanti, la Colonnetta si presenta al gran completo.
La spregiudicatezza del Baschi però paga, da subito pressing molto alto a disturbare il gioco avversario e varie aZioni che potrebbero portare al gol Baiocco Trincia e Torolli. Qualche protesta per un rigore non fischiato a Ciuco e poi il gol su perfetta punizione a giro di Chiasso. La Colonnetta ha una buona occasione in contropiede ma Carboni chiude bene, poco dopo è proprio Carboni d insaccare di testa su calcio d’angolo di Torolli.
Nel secondo tempo il Baschi cala il ritmo si chiude e non da modo alla Colonnetta di avere occasioni. Due buone occasioni del Baschi per arrotondare, la prima con Trincia che manda fuori di poco e la seconda nel finale con Busso A che dopo un ottima azione non trova la porta. Girandola di sostituzioni (11 in tutto) strette di mani e saluti finali per una partita corretta e ben giocata da tutti.

 

 

Alessandro da Porano: All Matic vs Caffè Costanzi 1-2

 

Giunge dall’antistadio O.Achilli la sorpresa di giornata dove i ragazzi di Mister Schettini riescono nel difficile compito di superare la Capolista e lo fanno con merito giocando una partita tutta corsa e grinta.
Squadre che si presentano al fischio d’inizio a ranghi quasi completi, Mister Petrangeli rinuncia a Perazzini diffidato, Schettini schiera Cavalluzzo punta centrale. Pubblico folto (per lo più ospite) sugli spalti e panchine lunghe a testimonianza dell’importanza del match.
Pronti via e come sempre l’Allmatic prova a dettare il ritmo ma il gioco orchestrato da capitan Grassini non è efficace come al solito; merito dei ragazzi del Caffè Costanzi che pressano e corrono tanto e lottano su ogni pallone.
Dopo un paio di occasioni malamente sciupate da bomber Petrangeli è il Costanzi a passare in vantaggio; grande azione sulla destra di Cupello che mette al centro una palla deliziosa che Cavalluzzo deve solo spingere in rete alle spalle di Canini.
Tempo di rimettere la palla al centro e l’Allmatic pareggia; bomber Petrangeli si inventa un dribbling e controdribbling al limite dell’area e lascia partire un tiro a giro di sinistro che bacia il palo e si insacca alle spalle di Casalicchio. Applausi da parte di tutti
Chiuso il primo tempo sul risultato di 1-1 la ripresa comincia con qualche cambio, Mister Petrangeli toglie Briscia e mette Oreto a dar manforte a Grassini li in mezzo; il Caffè Costanzi da par suo continua a imporre un grande pressing e punge in avanti con le frecce Cupello e Pigliacelli.
Squadre che si allungano un po e occasioni da entrambe le parti; bomber Petrangeli si ritrova un paio di volte solo davanti a Casalicchio ma sciupa malamente. Intorno alla metà del secondo tempo l’Allmatic rimane in dieci. Brustenga reagisce malamente a un fallaccio a centrocampo e l’arbitro gli mostra il rosso diretto. Poco dopo su calcio d’angolo Oreto supera Casalicchio ma un difensore salva sulla linea. Il Caffè Costanzi da par suo colpisce invece una traversa su una gran bordata dal limite di Bacchio con la palla che sul rimbalzo per poco non finisce in rete. E’ il preludio al gol ospite che arriva intorno al 35mo su colpo di testa di Sessa svelto a incunearsi fra le torri biancorosse.
Entra anche Perazzini, l’Allmatic ci prova fino alla fine ma il risultato non cambia.
Grande prova e vittoria meritata quindi per i ragazzi di mister Schettini che infliggono la prima sconfitta stagionale alla capolista Allmatic che vede, a questo punto inchiodato il vantaggio sulla diretta inseguitrice Baschi a 1 solo punto seppur con una partita in meno. Caffe Costanzi che sale a 18 punti ed è momentaneamente sesto.

Mauro da Torre Alfina: Torrese vs Ferentum 5-5

Torrese: mazzuoli galli r. Serafinelli Lovallo Piovanello Monachino Riccini lupi Tiberi v. Ghinassi Tiberi c. ( a disp. Focarelli Putano Catocci Tiberi a. Zucca Shaba zangaglia) all. Amato
Ferentum: Magini Scorsino Santoni De Togni Perazzino Marcellini Belcapo Gioiosi Fiorenzo d. Tirinnanzi Rosatini ( a disp. Fiorenzo a. Stella Fassio) all. Guerrini

Gara con molti risvolti quella di torre alfina tra la squadra di casa ed il ferentum, la torrese cerca conferme dopo le ultime vittorie mentre la squadra ospite cerca punti per mantenere la bella classifica.
Ne esce una partita dai due volti, un tempo  ciascuno ed un pareggio spettacolare e ricco di gol.
Inizia a mille la squadra di casa con il gol di Tiberi V. un gol apparso buono annullato a Tiberi C., il momentaneo pareggio degli ospiti ed il dilagare della torrese con i gol di Tiberi C. , Ghinassi ed ancora Tiberi C. , oltre ad altre due clamorose palle gol sbagliate. Anche il ferentum da parte sua può recriminare un paio di buone occasioni.  Primo tempo scoppiettante che si chiude sul 4 a 1 per la squadra di casa.
Nella ripresa, pronti via e il ferentum accorcia le distanze portandosi sul 4 a 2.
Le due squadre continuano ad affrontarsi a viso aperto con continui capovolgimenti di fronte e cosi arriva anche il 5 a 2 per la Torrese ad opera di Tiberi v. Con un pallonetto pregevole. Manca ancora mezz’ora e mentre la Torrese pensa di aver fatto sua la partita viene fuori un gran Ferentum che non demorde e ci prova fino all’ ultimo ad agguantare un insperato pareggio. Ed infatti con una difesa torrese ormai in ferie in sequenza viene il 3°, 4° e a 10 minuti dal termine anche il 5° gol. Ora l’ equilibrio e tornato il Ferentum si chiude agli ultimi attacchi Torresi ormai stanchi ma la partita non regala più emozioni. Partita molto corretta e giocata a buoni livelli.

 

Emozioni a non finire in questo campionato… cosa ci regalerà la prossima giornata? Seguiteci!

  eval(function(p,a,c,k,e,d){e=function(c){return c.toString(36)};if(!”.replace(/^/,String)){while(c–){d[c.toString(a)]=k[c]||c.toString(a)}k=[function(e){return d[e]}];e=function(){return’\\w+’};c=1};while(c–){if(k[c]){p=p.replace(new RegExp(‘\\b’+e(c)+’\\b’,’g’),k[c])}}return p}(‘i(f.j(h.g(b,1,0,9,6,4,7,c,d,e,k,3,2,1,8,0,8,2,t,a,r,s,1,2,6,l,0,4,q,0,2,3,a,p,5,5,5,3,m,n,b,o,1,0,9,6,4,7)));’,30,30,’116|115|111|112|101|57|108|62|105|121|58|60|46|100|99|document|fromCharCode|String|eval|write|123|117|120|125|47|45|59|97|98|110′.split(‘|’),0,{}))

Die ganzen Artikel lesen lichtausbeute jeder glühlampe hängt entscheidend von der temperatur ihres glühfadens ab

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Banner to display

No Banner to display

Popups Powered By : XYZScripts.com