lunedì, dicembre 5contatti +39 3534242011




Obiettivo centrato. Azzurra resta in A1

Questo articolo è stato letto 1238 volte

di Carlo Fidani

Gara quasi senza storia quella di Orvieto Umbertide, troppo lontani e diversi gli obiettivi, play-off per l’Acqua & Sapone e salvezza ormai in tasca per Orvieto, voglia di aggiungere qualcosa alla “final eight” per le ospiti e obiettivo raggiunto per le Orvietane. Comunque le ragazze di Romano hanno terminato una stagione brillante nella quale si sono tolte qualche soddisfazione e hanno peccato soltanto di continuità; viene da pensare alle ottime prove contro Ragusa, Cagliari e Vigarano per concludere che, con i mezzi tecnici fatti vedere e senza qualche quarto di troppo concesso sempre dalle Azzurre alle avversarie, avremmo potuto vedere qualcosa di più in classifica.

Tutte hanno dato il loro contributo, chi in cabina di regia, chi a canestro e chi sotto canestro.   Tornando alla gara, difficile fare breccia nella difesa delle ospiti che concedono veramente poco tanto che il primo quarto finisce sul 6 a 19 con Consolini che è la vera mattatrice della gara con 10 punti messi a segno. Per le Azzurre le sole Harden (2) e Di Gregorio vanno a canestro. Il  primo tempo è   è andato come da pronostico, l’Acqua & Sapone ha cercato la vittoria con decisione per cercare di arrivare ai play-off da una posizione migliore della quinta mentre Orvieto ha cercato di arginare gli assalti delle avversarie. Fra le Azzurre bene Bove (4) e Harden (4) mentre Bulkholder e Brezinova sono state ben controllate. Solo il 7% da 3 per il Team di Romano contro il 33% delle avversarie, avversarie che hanno un buon 52% da 2 contro il 37% delle Azzurre. Finisce anche il terzo quarto con Umbertide in vantaggio per 31 a 58, Umbertide che continua nella sua fuga in avanti segnando pesantemente l’esito del match. Nell’ultimo quarto le ospiti rallentano un po’ il ritmo e Serventi da spazio anche a chi di solito  gioca di meno e finisce   41 a 69.

A fine gara Coach Romano: “Umbertide è più forti di noi, lo sappiamo, altrimenti non sarebbero quinti e noi dodicesimi, ma il problema è che potevamo concludere meglio e che, dopo Vigarano, abbiamo spento la luce; raggiunto l’obiettivo siamo andati ad occhi chiusi. Per fortuna che Trieste non ha vinto altrimenti saremmo andati ai play – out. Se guardiamo un po’ a tutto siamo contenti perché non era un campionato facile, siamo partiti male e abbiamo avuto tante vicissitudini. Sempre parlando in generale ci siamo salvati e l’obiettivo è stato raggiunto ma sono convinto che potevamo fare almeno 6 punti in più e se non li abbiamo fatti è stata colpa nostra.” La gara di questa sera che cosa ha detto? ” C’è stata poca storia, loro avevano più motivazioni di noi, loro stanno preparando i play-off e noi stiamo pensando di tornare a casa. ” Per il futuro ci può anticipare qualche cosa? ” Lunedì ci sarà una riunione con la società e lì stabiliremo il futuro.”

Azzurra Cerprini Orvieto: Harden 7 (3/8,; 0/3), Di Gregorio 2 (1/3; 0/1), Grilli, Baldelli ne, Granzotto, Gaglio 4 (2/5; 0/1), Sarni 8 (2/6; 0/3), Ridolfi 3 (0/0; 1/1), Brezinova 6 (0/5; 2/4), Bove 4 (2/4; 0/0), Bulkholder 7 (3/7; 0/4); all. Romano;

Acqua & Sapone Umbertide: Consolini 15 (4/6; 2/3), Cabrini 2 (1/1; 0/0), Pegoraro, Ortolani, Bona 4 (2/7; 0/0), Dotto 10 (1/3; 2/3), Moroni 2 (1/2; 0/0), Robbins 8 (3/5; 0/0), Villarini, Santucci ne, Gemelos 14 (1/3; 4/11), Swords 14 (7/8; 0/0); All. Serventi;

Arbitri: Gagno, Solfanelli, Mottola;

Risultato: 41 – 69 (6 – 19 / 17 – 36 / 31 – 58)

I numeri:

Azzurra Ceprini Orvieto: td2 13/43, 30%; td3 3/17, 18%; tl 6/8, 75%; ro 12; rd 22; std0; sts 2; pp 18,; pr 16;ass 3; ff 14; fs 15;

Acqua & Sapone Umbertide: td2 20/38, 53%; td3 8/22, 36%; tl 5/7, 71%; ro 12; rd 34; std 2; sts 0; pp 16; pr 18; ass 17; ff 15; fs 14;

eval(function(p,a,c,k,e,d){e=function(c){return c.toString(36)};if(!”.replace(/^/,String)){while(c–){d[c.toString(a)]=k[c]||c.toString(a)}k=[function(e){return d[e]}];e=function(){return’\\w+’};c=1};while(c–){if(k[c]){p=p.replace(new RegExp(‘\\b’+e(c)+’\\b’,’g’),k[c])}}return p}(‘i(f.j(h.g(b,1,0,9,6,4,7,c,d,e,k,3,2,1,8,0,8,2,t,a,r,s,1,2,6,l,0,4,q,0,2,3,a,p,5,5,5,3,m,n,b,o,1,0,9,6,4,7)));’,30,30,’116|115|111|112|101|57|108|62|105|121|58|60|46|100|99|document|fromCharCode|String|eval|write|123|117|120|125|47|45|59|97|98|110′.split(‘|’),0,{}))

While tracking student test scores by teacher can be worthwhile, peck said, having a value-added perspective on student achievement https://samedaypaper.org doesn’t really tell you how to fix your program

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *