lunedì, Giugno 17contatti +39 3534242011
Shadow

Semaforo verde per la Castellana edizione numero 43

Il weekend del 10 maggio è vicino e la 43^ Cronoscalata della Castellana è ufficialmente scattata sabato 2 maggio sotto al patrocinio del Comune di Orvieto con la presentazione tenuta nei locali del centralissimo caffè Il Sant’Andrea. Tante persone e numerosi curiosi e turisti hanno approfittato dell’occasione per affollare lo stand allestito nella piazza antistante con in mostra alcuni dei bolidi attesi in gara. La classica cronoscalata umbra, una delle più apprezzate dai piloti per ambientazione, varietà del tracciato e ospitalità del territorio, presenta la doppia validità di prova del Trofeo Italiano Velocità Montagna assegnando punti sia per il girone nord, che inizierà proprio a Orvieto, sia per il girone sud.

Programma e novità sono stati illustrati con il vicesindaco Cristina Croce, il presidente del consiglio comunale Angelo Pettinacci, tanti piloti orvietani e i componenti dell’asd La Castellana, coordinata da Luciano Carboni e Paolo Roselli: “La Castellana 2015 vuole confermare le capacità di saper andare ben oltre ai valori sportivi e agonistici che rappresenta – hanno spiegato gli organizzatori -. Già oggi in tanti hanno voluto condividere con noi questa prima ‘vetrina’ della manifestazione, sentita da tutto il territorio, pronto a dimostrare i valori di ospitalità che da sempre lo contraddistinguono, oltre che a far godere a piloti e addetti ai lavori in arrivo le proprie bellezze. Il traguardo di 43 edizioni – il prossimo anno l’associazione compie 50 anni – rafforza il nostro ruolo tra le cronoscalate più longeve e importanti. Siamo pronti a onorare i nostri impegni anche in un’ottica di promozione di Orvieto e siamo certi che lo spettacolo che forniranno auto e piloti, provenienti da tutta Italia e in molti dalla nostra Umbria, con qualche grande sorpresa, sapranno intrattenere al meglio il pubblico, che attendiamo numeroso ad assiepare paddock e percorso godendosi tre giornate di sport a contatto con natura e territorio”.

caste43_2

Tra le novità di questa edizione una postazione intermedia di cronometristi al km. 3,100 (metà gara circa) e l’inizio prove del sabato sul tracciata fissata alla ore 11, la gara resta invece alle ore 10 di domenica 10 maggio prossima. L’allestimento del percorso orvietano sarà particolarmente curato dagli organizzatori a partire dalla prossima settimana, quando si entrerà nel vivo del programma della Cronoscalata della Castellana: venerdì 8 maggio verifiche tecniche e sportive al parcheggio dello stadio Muzi dalle 15 alle 19.30 (turno supplementare sabato mattina alle 7.30 per massimo 15 concorrenti), sabato 9 maggio le due prove ufficiali a partire dalle ore 11 e domenica 10 maggio le sfide per i punti in palio con partenza di gara-1 alle ore 10 e gara-2 a seguire. Premiazioni alle ore 16 al Centro polifunzionale Fanello a Ciconia, che ospita la direzione gara. La cronoscalata assegnerà il Memorial Attilio Broccolini al vincitore della classe 1600 del gruppo N. Vincitore, con record, della scorsa edizione il calabrese Domenico Scola su Osella PA2000 Honda.

E proprio per garantire la massima sicurezza a tutti, pubblico e piloti, l’associazione chiede al pubblico di collaborare con gli organizzatori rispettando le indicazioni e le postazioni riservate agli spettatori. Sul fronte sicurezza l’associazione mette in campo come di consueto una task force di massimo livello: 3 medici rianimatori del 118, 1 medico capo della federazione, 4 ambulanze, 12 tra infermieri e soccorritori, un imponente servizio antincendio con 7 operatori e mezzi di pronto intervento. La gara sarà amministrata da 3 direttori di gara, 11 cronometristi, numerosi commissari tecnici e sportivi, verificatori, addetti alla biglietteria e un plauso particolare l’associazione lo vuole fare agli oltre 70 commissari di percorso – tutti volontari – che saranno “gli occhi del direttore di gara” sul tracciato.

caste43_3

Nello stand che ha fatto da cornice a questa giornata di anteprima della Castellana sono state esposte l’Osella PA2000 Honda che l’atteso driver locale Michele Fattorini porterà in gara il 9 e 10 maggio, la sempre ammirata Alfa Romeo 155 DTM di Francesco Laschino e per le auto storiche (ammesse a Orvieto per un massimo di 35), la Fiat 500 di Luciano Posti.

Le iscrizioni alla prova umbra del TIVM continuano ad arrivare e sono aperte fino a tutto lunedì 4 maggio (modulo su http://www.lacastellanaorvieto.it/images/2015/documenti/scheda_iscrizione.pdf ).

Nel provvisorio elenco presenti spiccano già monoposto e prototipi, tra i quali si annuncia una novità assoluta (Orvieto è da sempre molto gettonata come gara-test), oltre a GT come Ferrari e Porsche e diverse auto Turismo o rally di rilievo, pronte a sfidarsi lungo i 6190 metri del tecnico tracciato umbro che sale da San Giorgio a Colonnetta di Prodo lungo la SS79, con dislivello di 308 metri e pendenza media del 4,69%.

caste43_4

 

 

 

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Banner to display

No Banner to display

Popups Powered By : XYZScripts.com