Il Serancia trionfa al torneo dei quartieri di beach Rugby

Questo articolo è stato letto 1820 volte

Niente scarpini, niente calci piazzati, niente “H”, niente mischie ordinate né rimesse laterali, regole fissate dalla Lega Italiana Beach Rugby, campo di sabbia e tanto, ma tanto divertimento. Al campo in sabbia dei giardini comunali di Sferracavallo è andato in scena nello scorso week end, per la prima volta in assoluto a Orvieto, un torneo di beach rugby, il tutto sotto l’attenta supervisione e la impeccabile organizzazione della Unione Orvietana Rugby.

Nella prima giornata, venerdì scorso, a scontrarsi, scalze e agguerrite, sono state le rugbyste divise in squadre miste di giocatrici delle franchigie umbre che comprendono Orvieto, Perugia e Terni. Ad avere la meglio seppur di misura sono state le ternane che in finale hanno battuto le “viperette” orvietane. Di spessore le giocatrici in campo: Mirjam Keller, tallonatore rosa classe ’89, nazionale italiana di rugby Union e di rugby a 7, medaglia d’argento alle ultime universiadi in Russia e con lei Federica Cipolla, centro-ala, azzurra della nazionale italiana rugby Union. Non sono stati da meno gli uomini che sabato scorso hanno dato vita ad un torneo a cinque stelle seguito da un pubblico numeroso e partecipe: sulla sabbia a darsi battaglia c’erano Orvietana Rugby, Barbarians Orvietani, Viterbo Rugby, Barbarians Viterbesi, Guardia Martana e Janos Rugby. Sfide e rincorse, placcaggi e tuffi in meta, le squadre in campo hanno dato il meglio e il torneo è stato un successo; alla fine a vincere su tutti è stato il Viterbo in una finale bellissima vinta anche qui per un soffio contro la rappresentativa orvietana. In campo tra gli altri c’erano Simon Picone, 23 presenze in nazionale e una meta durante Inghilterra-Italia a Twickenham, tempio londinese del Rugby, il pilone Alessandro Baiocco, il tallonatore Carlo Borgatti e la seconda linea Gonzalo Mengoni, tutti titolari di quel Viterbo che qualche anno fa arrivò alla finale playoff per la serie A.

Finalissima con il botto domenica, protagonista della giornata stavolta il Torneo dei Quartieri di beach rugby, al suo esordio in città. Squadre miste in campo, con le “viperette” per nulla intimorite dalla stazza degli avversari e con i senior ancora decisamente in grado di arrivare in meta. Alla fine, trionfo incontrastato del quartiere Serancia con 3 punti davanti alla rappresentativa dello Stella che ha chiuso a due punti. Dietro i verdi dell’Olmo con un solo punto e ultimo il Corsica a zero. Un successo dunque oltre ogni previsione per una disciplina, almeno a Orvieto, ancora mai vista e che sarà certamente protagonista d’ora in poi delle estati orvietane, magari anche come tappa ufficiale del campionato italiano di beach rugby.

IMG_7280

Fotogallery

 

 

 

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *