lunedì, Giugno 17contatti +39 3534242011
Shadow

Summer Basket Uisp 2015. Orvieto trionfa nel femminile

Alice Cochi, Monica Maietto, Alice Basso e Alisia Panza. Eccole qua le quattro gladiatrici orvietane (a dire il vero due sono rupestri doc e due sono romane) che si sono aggiudicate l’edizione 2015 del Summer Basket Uisp categoria Open femminile.

Dal 24 al 26 luglio scorso la città di Pesaro, o meglio il suo lungomare, si è trasformata per il quarto anno consecutivo in capitale nazionale del basket 3vs3 targato Uisp.  Tre i tornei che si sono disputati: Open maschile, Open femminile e Under 18, e quasi duecento le partite messe in campo con 41 squadre e centinaia di ragazzi e ragazze da tutta Italia, da Aosta a Pozzallo (Rg). Insomma una due giorni di divertimento e sport che hanno visto giovani, giovanissimi e “meno” giovani giocare a pallacanestro su strada e a cielo aperto.

Cochi, Maietto, Basso e Panza ovvero la squadra orvietana denominata “Equipe” avevano vinto la tappa orvietana del Summer Basket Tour 2015 (la più grande manifestazione di basket di strada del nostro paese che tra maggio e luglio ha collezionato la partecipazione di circa 1.200 squadre in 59 tappe in altrettante città italiane ) che si era svolta in giugno al campo di Orvieto a piazza Marconi, vittoria che era valsa loro la qualificazione alle finali di Pesaro dove hanno sbaragliato tutte le cestiste avversarie piazzandosi prime davanti alle sarde di “Stai andando bene Giovanni” e al team “Nasi rotti”. Una esperienza divertente e assolutamente emozionante quella vissuta dalle quattro cestiste che hanno portato il nome della città di Orvieto a vincere in una competizione nazionale.

Summerbasket conclude il ciclo delle grandi manifestazioni Uisp di questa stagione: “E’ una manifestazione che cresce di anno in anno nel cuore degli appassionati – dice Vincenzo Manco, presidente nazionale Uisp – Il vero motore è il divertimento e il piacere di giocare, non il risultato agonistico. Crescono i numeri, sia per gli eventi locali che per quello nazionale, ma non ci sono premi: chi viene lo fa per trascorrere due giorni insieme, conoscere persone nuove e approfondire una passione comune. I numeri confermano che il gioco del basket informale, senza bisogno di palestre, continua a diffondersi e a crescere. Il trend è positivo e dal Nordamerica, in cui è nato, anche nel nostro Paese si sta diffondendo questa specialità che rientra negli sport urbani, ambito in cui l’Uisp è molto impegnata”.

Durante la manifestazione – spiega Fabio Baldelli, presidente Lega Pallacanestro Uisp – sono stati raccolti fondi rivolti al progetto “Basket for dignity”, grazie al quale si invieranno nei campi profughi del Libano dove opera la fondazione Ghassan Kanafani che si occupa anche di bambini con disabilità. Sarà tenuto un training sull’integrazione attraverso il gioco della Pallacanestro di bambini con e senza disabilità e fornita l’attrezzatura necessaria per poter svolgere l’attività. Ogni tappa ha contribuito con una raccolta fondi che, siamo sicuri, porterà alla riuscita di questa importante iniziativa”.
donne basket pesaro

CLASSIFICA UNDER “MASCHILE”

1) REALCOLIZZATI
2) ADAC
3) OLIMPIA

M.V.P. UNDER “MASCHILE” FABRIZIO DE NINNO (REALCOLIZZATI)

CLASSIFICA OPEN “FEMMINILE

1) EQUIPE
2) STAI ANDANDO BENE GIOVANNI
3) NASI ROTTI

M.V.P. OPEN “FEMMINILE” SONIA CIRRONIS (STAI ANDANDO BENE GIOVANNI)

CLASSIFICA OPEN “MASCHILE”

1) GREEN HOPE
2) LE BAZZE LADRE
3) TEAM BASKET REGGIO

M.V.P. OPEN “MASCHILE” LUCA ANTONIETTI (GREEN HOPE)

 

donne basket pesaro 2

 

 

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Banner to display

No Banner to display

Popups Powered By : XYZScripts.com