lunedì, agosto 8contatti +39 3534242011




REAL VIRTUS – SAN VENANZO 0-1

Questo articolo è stato letto 1499 volte

Il passato che vince sul presente. La vittoria esterna per 1-0 del San Venanzo in quel di Bettona, per l’allenatore locale Biocca è racchiusa tutta qui. Mentre il presente (Real Virtus) si fa incantare dall’esperto San Venanzo (passato) il retroscena in panchina è presto servito: sette anni fa, fu proprio Giulio Biocca a conquistare a San Venanzo la Promozione, vincendo il campionato di prima categoria. Oggi, dopo aver raggiunto ancora la serie cadetta regionale, affronta, nella prima di campionato proprio la società biancazzurra, ora targata Ettore Turchi. Una piccola rivoluzione è infatti passata nella squadra del presidente Servoli: un grande e meticoloso lavoro estivo, ha fatto approdare a San Venanzo ben nove giocatori rispetto all’anno passato. Dai portieri fino ai sottoquota. “Chi ben comincia è a metà dell’opera” recitava un famoso detto, ma per sbilanciarsi è presto, in fondo siamo solo alla prima di campionato. Tornando al rettangolo verde, la partita non è fra quelle da mettere in bacheca. Inconcludente sembra essere l’aggettivo più azzeccato, ma anche priva di emozioni, rende merito a ciò che i ventidue hanno mostrato. In avvio è il San Venanzo a creare due occasioni “ghiotte”. L’ultima con Mattia che solca la fascia sinistra, crossa in area dove Tomassini tenta al volo, ma la palla esce sopra il legno. Deve arrivare la mezz’ora per poter segnalare altro: stavolta è la Real Virtus con il suo capitano ad impegnare Virgilio fra i pali. Due tentativi in pochi minuti, sempre da calcio piazzato ma il portiere ospite respinge prima di pugno, poi blocca facile gli affondi di Trombettoni. Si accende nel finale anche per il San Venanzo la volontà di farsi vedere in area avversaria. Il preludio al gol è al 43’ con lo scambio Piccionne – Servoli, con quest’ ultimo che prova il tiro: ne esce un rasoterra che sfila di poco a lato. Giusto allo scadere di tempo arriva il vantaggio sanvenanzese con Jacopo Meniconi, lesto a sfruttare l’incertezza di Marzi e regalare la prima vittoria di stagione ai suoi. Mente si attende il fischio a siglare la fine di frazione, Mosconi di Perugia ignora il fallo volontario su Servoli appena fuori l’area di rigore locale, che viene atterrato da un difensore e invece di estrarre il rosso come da regolamento, chiude qui il primo tempo. Si torna in campo è la gara riprende i ritmi blandi appena lasciati: è infatti il vento pungente che si occupa di tenere alta l’attenzione in tribuna e nella ripresa si può solo segnalare il calo della compagine di Turchi che soffre un po’ troppo gli avversari, ma poi in sostanza è quella che va più vicina al raddoppio. Due tentativi, intorno alla mezz’ora, ed è sempre Servoli il protagonista. Nella prima (’35) chiama Marzi dalla distanza, con il portiere che si oppone di pugno, poi al ’38 chiude con un pallonetto dal limite che finisce alto sopra la traversa.

 

REAL VIRTUS: Marzi 5,5, Meniconi A. 6, Santioni 6, Trombettoni 6, Barbini 5,5, Bacchettoni 6, Montagnoli 6 (39’pt Andreoli 6), Coptie 6 (16’ st Ceccarelli 6), Quacquarini 6 (9’st Brizi), Contini 6, Marino 6. A disp.:Meschini, Rossi D., Mazzoli, Minelli. All. Biocca 6.
SAN VENANZO: Virgilio 6, Sota 6, Mattia 6, Raspa 6, Fiorini 6, Boccali 6, Servoli 6,5, Tomassini 6,5, Ceceroni 6,5, Piccionne 6 (20’st Pambianco 6), Meniconi J. 6,5. A disp.: Cacioni, Montecchi, Rossi F., Filippetti, Bicchieraro. All. Turchi 6,5.
ARBITRO: Mosconi di Perugia 5.
MARCATORI: 45’ pt Meniconi J. (SV).
NOTE: Spettatori 100 circa. Ammoniti: Barbini, Santioni, Trombettoni (RV); Mattia, Ceceroni (SV). Recupero: 3’ pt, 3’ st.

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *