lunedì, Giugno 17contatti +39 3534242011
Shadow

Aprilia Orvieto sconfitta dal Rieti, non si poteva fare di più

Ancora una sconfitta per l’Aprilia Orvieto. A piegare i biancorossi orvietani è un Rieti di un altro pianeta, sceso sul parquet del PalaPorano con uno squadrone contro il quale nulla hanno potuto i ragazzi di Zannini. Gli orvietani, falcidiati dagli infortuni che hanno spedito in tribuna  Lorenzo Negrotti, Augusto Berrocal, Andrea Picciaia, Leonardo Guazzeroni e David Patrignani, hanno giocato una partita decisa ma non sono stati in grado di arginare il dilagare dei reatini. L’assenza contemporanea di ben cinque titolari si è fatta sentire in maniera netta nonostante una buona prova corale di tutto il team che in questa situazione di emergenza ha saputo mettere in campo un buon gioco e dare filo da torcere alla corazzata reatina agli ordini di coach Schiavi. Se nelle file del Rieti è da segnalare lo “stellare” Di Viesto, ala-guardia IRCOP Rieti, per i biancorossi si è vista una buonissima prova di Preda che con Varriale e Salucci ha retto una difficile gara in cui era davvero impossibile fare di più. [fotogallery all’interno]Forse qualche imprecisione di troppo ai tiri avrebbe potuto far registrare un divario minore ma un Rieti in questa forma contro un Orvieto a ranghi super-ridotti non poteva che finire così.
Fin dalle prime battute iniziali si capisce bene che ci sarà da lottare e stringere le maglie in difesa sotto gli attacchi di un Rieti che si fa subito veloce e pericoloso sotto la plance orvietane. Di Vesto non perdona e insacca in corsa il canestro dello 0-6. Risponde Orvieto con un bel contropiede in cui la squadra si allunga e piazza nelle mani di Salucci, grande generosità messa in campo dall’orvietano in questa gara, il centro del 4-6. Il Rieti macina punti su punti fino ad arrivare al 6’ quando il tabellone mostra il punteggio di 5-16. Un bello scambio Varriale-Salucci assesta il canestro del 10-19. La frazione si chiude 13-23. Si riparte con un bellissimo tiro di Varriale che strappa applausi agli spalti gremiti del PalaPorano e il punto numero 15. Dopo un paio di centri del solito Di Vieste è ancora Varriale a far salire la squadra a 18-29. Il Rieti non sta certo a guardare e conduce la gara, strapazza i biancorossi su tutta la linea, e si va al riposo lungo sul punteggio di 29-44. Il distacco è abissale ma è altrettanto grande la grinta in campo e nella terza frazione si assiste ad un vero e proprio assalto da parte dei biancorossi al canestro reatino. Purtroppo però oltre all’imprecisione ci si mette anche la sfortuna ed è sempre più spesso ferro per gli orvietani che chiudono la frazione con un parziale a favore di 20 a 19 ma sono ancora sotto di 14 punti. Zannini prova a dar respiro e alterna in campo i giocatori a sua disposizione. Belle giocate si vedono da Preda oggi in gran partita. Gli ultimi 3 minuti vedono in campo Negrotti, Preda, Olivieri e De Lutiis. Con loro Borri, oggi tartassato dall’attacco reatino, che lascia il posto a Lo Sinno. Si chiude inesorabilmente a 61-79 con poco da recriminare se non qualche sbaglio di troppo sotto canestro e poco da giustificare data l’assenza da non poco conto di cinque titolari. Da salutare il rientro in campo di Pedichini a cui vanno i nostri auguri per la nascita del figlio Carlo.
La classifica a questo punto si fa poco simpatica e domenica si va a Gubbio alla ricerca di un risultato positivo che alzi il morale e magari anche i punti in casa Orvieto.

Intervista a Stefano Biagioli, presidente Aprilia Orvieto a cura di Gabriele Pelliccia RTUA

Intervista a Fabio Preda, Orvieto Basket, a cura di Gabriele Pelliccia RTUA

Intervista a Marco Schiavi, coach IRCOP Rieti, a cura di Gabriele Pelliccia RTUA

APRILIA FIORENZI ORVIETO – IRCOP RIETI  61-79
Parziali (13-23)  (16-21)  (20-19)  (12-16)
Progressivi (13-23)  (29-44)  (49-63)  (79-61)

ORVIETO: Negrotti G. 2,  Salucci 18, De Lutiis 6, Preda 20, Borri 2, Lo Sinno 0, Olivieri L. 0, Varriale 13, Olivieri F. 0, Pedichini 0. All. Zannini

RIETI: Cavoli 0, Cempini 14, Simeone 16, D’Agapiti 0, Putignani 6, Mai 6, Cariani 0, Di Viesto 24, Bosco 7, Dragojevic 6. All. Schiavi

Arbitri: D’Arielli Francesco di Francavilla a Mare (CH), Giansante Alberto di Spoltore (PE)

[fotografie Filiberto Mariani per OrvietoSport]

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

3 Comments

  • Domenica è stata davvero dura, dura in tutti i sensi.. c’eramo anche stavolta,la passione per questa squadra è forte, quindi niente Terme ma Palaporano..:-))))Stavolta devo dire che a parte alcuni che hanno lottato gli altri sembra che ci abbiamo fatto un favore e un piacere a giocare Boh..nn si sa che cosa stia succedendo a questa squadra e che problemi realmente ci siano…questa volta erano troppi gli infortunati per commentare una partita contro una squadra troppo superiore.. Però poca reazione e pochi attributi .Tante Palle butate nel cestino, e gente che nn si ricordava che doveva fare in campo Boh..Speriamo che cambi qualcosa nella testa e nel cuore di questo OrvietoBk, a partire da domenica da Gubbio, dove ci saremo anche noi come sempre, a soffrire, a tifare e se serve anche a dire la nostra , a criticare serve sempre e cmq in maniera civile e costruttiva..ora però serve giocare a basket e tornare a vincere, perchè si sta facendo dura e poi sarà difficile recuperare….Forza Ragazzi

  • Monica Riccio

    OrvietoSport cerca un/una appassionato/a che segue abitualmente le gare interne ed esterne (se possibile) per la redazione di commenti, cronaca e fotografie per il nostro quotidiano sportivo.
    Si offre in cambio accredito stampa che garantisce l’accesso alle gare gratuitamente(max 2 persone redattore e fotografo).

    Monica 347.4182090 redazione@orvietosport.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Banner to display

No Banner to display

Popups Powered By : XYZScripts.com