giovedì, giugno 30contatti +39 3534242011




Il Ciconia si riscatta. In rimonta batte il Collepepe 2 a 1

Questo articolo è stato letto 2864 volte

Serviva una prova maiuscola per scacciare i fantasmi della Romeo
Menti e di un campionato anonimo. Ma il Ciconia ormai lo ha dimostrato, ha
carattere da vendere e un cuore grande. Vince e convince dopo essere andata
sotto, sfatando un tabù che non la vedeva mai vincere se in svantaggio in
campionato, riprendendo una partita iniziata male. La troppa pressione della
gara ha giocato un brutto scherzo agli orvietani, cha sono sembarti bloccati,
poco lucidi all’avvio di gara. Ma la forza delle grandi squadre è anche questa.
Riuscire a imporsi nelle difficoltà. Il Ciconia subìto il goal, non si
disunisce e ribalta il risultato grazie ad una maggiore freschezza atletica
rispetto all’avversario ed una bellissima prestazione collettiva.

La squadra che va ad affrontare, il Collepepe, è un avversario di tutto
rispetto, ricco di nomi importanti quali, l’esperto difensore Basiglini, il
centrocampista Bellachioma e la punta Pasini. Mr. Luzi schiera una difesa
formata dalla “vecchia guardia” del Ciconia, a centrocampo preferisce Luzi a
Goretti, non al top dalla forma e in avanti si affida a Croccolino Gabriele e
Zappitello Yuri.

La cronaca: L’approccio del Ciconia alla partita non è dei migliori, l’avvio,
infatti, è tutto del Collepepe che inizia con ritmi molto alti. Il Ciconia
rimane spiazzata dalla velocità dei padroni di casa e al decimo viene
inesorabilmente punita su palla inattiva. Punizione laterale. Palla a spiovere
sul secondo palo, sponda di testa in area di Finocchi e in zuccata di testa del
pronto Pero Nullo che batte l’incolpevole Parisi da due passi. Passano pochi
minuti e il Ciconia rischia il tracollo. Parisi salva il possibile raddoppio
locale. Punizione magistrale di Basiglini, il suo marchio di fabbrica, e pronta
risposta del portiere orvietano che toglie la palla dall’incrocio dei pali. Il
Ciconia, passata la paura, non si disunisce. Sà che il tempo per riacciuffare
la gara c’è e prova ad entrare in partita. Ritrova le giuste posizioni in campo
e ritmo di gara, ora la difesa controlla bene le incursioni dei locali sulle
fasce. L’inerzia ora è tutta del Ciconia. Prima Polleggioni tenta l’azione
solitaria con tiro a lato. Poi Zappitello Massimiliano duetta bene con suo
fratello Yuri sulla destra, ma il cross del primo è intercettato dalla difesa
ospite che anticipa Ciuco già pronto a battere a rete. La pressione bianco
celeste crea occasioni pericolose a raffica, soprattutto su calcio d’angolo.
Allo scadere del primo tempo, quando ormai il Collepepe pensava di aver per lo
meno difeso il vantaggio, il Ciconia pareggia con una bella azione manovrata.
Croccolino Federico lancia Ciuco sulla sinistra che dal fondo mette in mezzo.
Croccolino Gabriele trova il tempo giusto per infilare di testa il portiere
avversario e fa uno a uno. Partita riaperta. Per Croccolino Gabriele è il
secondo goal consecutivo dopo quello di mercoledì in coppa. Davvero in stato di
grazia. Nel secondo tempo la squadra orvietana scende in campo pronta a vincere
la partita. I ragazzi di Mr. Luzi pressano e corrono per tutto il campo,
intimorito il Collepepe indietreggia, mostrando anche un leggero calo fisico,
dovuto sicuramente alla grossa prestazione del primo tempo. L’impegno profuso
dà i suoi frutti, perché al decimo Zappitello Massimiliano tira fuori dal
cilindro, una prodezza balistica che lascia senza parole. Lanciato da
Polleggioni, a circa trenta metri dalla porta, fà rimbalzare il pallone davanti
a se e al volo fa partire una traiettoria che finisce la sua corsa proprio
sotto all’incrocio dei pali dell’incredulo Serpentini. Meraviglia. Il pubblico
locale applaude il goal avversario con grande sportività, consci di aver
assistito ad un’azione di grande caratura tecnica. Mr. Luzi dopo il vantaggio
inserisce Goretti e Sarpano per infoltire il centrocampo. La mossa funziona,
perchè il Collepepe fatica a costruire gioco e non crea azioni che possono
impensierire la difesa. L’unico sussulto è ancora di Basiglini sempre su
punizione, ma la palla scheggia la traversa. Risponde prontamente il Ciconia
con Polleggioni che dal limite tira di poco fuori. Poi è ancora la squadra
orvietana a sfiorare il tre a uno con Sarpano, bravo ad eludere il fuorigioco
trovandosi da solo contro Serpentini. Il giovane centrocampista viene fermato
proprio nel momento del tiro dal recupero difensivo di Pero Nullo che salva il
risultato. La gara scivola veloce nei minuti finali, la squadra di casa non ha
più le energie per tentare l’assalto finale e dopo quattro minuti di recupero
il Ciconia può finalmente esultare per questa fondamentale vittoria.

Il Ciconia dopo il passo falso sul campo di Sferracavallo, ritorna a correre.
L’obiettivo è quello di tornare protagonisti. La vetta è a soli cinque punti. I
bianco azzurri hanno lottato e hanno mostrato quella fame di vittoria che
contro la Romeo Menti è mancata. Cinica e spietata. Sono questi, gli aggettivi
che più si addicono al Ciconia di questa giornata di campionato. Il cammino è
ancora lungo, ma la strada intrapresa ora sembra quella giusta.

Reti: Pero Nullo 10’, Croccolino G 45’, Zappitello M 55’

Formazione PIEVESE: Serpentini, Monsignori, Trefoloni ( Modesti 50’), Pero
Nullo, Finocchi, Basiglini, Scarano ( Bacucco 40’), Corboli (Marchesini 70’),
Pasini, Bellachioma, Sulla.

In panchina: Trifone, Buratta, Modesti, Bacucco, Marchesini, Urgeghe,
Duhaniuc

Mr. Palermi Roberto

Formazione CICONIA: Parisi, Pecci, Pasquini ( Avola 46’), Luzi, Crosta,
Croccolino F, Zappitello M (Goretti 75’), Polleggioni, Zappitello Y ( Sarpano
59’), Ciuco, Croccolino G.

In panchina: Massini Rosati, Sarpano, Cimicchi, Avola, Morelli, Hoxha,
Goretti.

Mr. Luzi Antonio

Arbitro: Lanciatti di Terni

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *