lunedì, Giugno 17contatti +39 3534242011
Shadow

Va alla Romeo Menti il derby, 2-1 sul Ciconia

La ventunesima giornata del campionato di Prima Categoria, regala agli amanti del calcio orvietano il tanto atteso derby tra Romeo Menti e Ciconia. I padroni di casa sono dati in buona salute, come dimostra il pareggio di domenica scorsa sul difficile campo del Real Quadrelli, ma la situazione in classifica è preoccupante, occupano l’ultimo posto e incombe lo spettro della retrocessione. C’è un disperato, quanto irrefrenabile bisogno di fare punti. Il Ciconia dal canto suo è ancora in corsa per un posto nei play off e farà di tutto per riscattare la brutta sconfitta, che brucia ancora, della partita d’andata. Le formazioni vedono per la Romeo Menti la solita (e solida) coppia centrale Cimicchi Cupello in difesa, la sorpresa Cenerotti come incontrista e Tiberi a centrocampo; il bomber Picciolini e il “sempreverde”Baldini in attacco. Il Ciconia risponde con l’esperto Pasquini in difesa, Ciuco in mediana, Avola e Pecci sulle fasce e davanti l’inedita coppia d’attacco Goretti- Zappitello. Le motivazioni fanno prevedere una partita combatutta e ricca di agonismo. Cronaca: si gioca su di un campo ai limiti dell’impraticabilità, situazione che sfavoirisce i ragazzi di Luzi, che non possono mostrare le loro azioni palla a terra e riduce non poco il divario tecnico che c’è tra le due squadre. La Romeo Menti parte fortissimo, adattandosi alla perfezione al modo di gioco in questo contesto fatto di sostanza e aggressività. Al 2′ Cimicchi lancia lungo per Picciolini che riesce ad involarsi in area superando la difesa. Il tiro è preciso nell’angolino e batte Parisi, ma la palla finisce sul palo. Il Ciconia risponde immediatamente su calcio d’angolo. Avola salta più in alto di tutti ma il suo colpo di testa va fuori. Nei primi minuti gli ospiti sono nettamente in difficoltà in balia della Romeo Menti che sembra più vogliosa e decisa. Al 5′ l’episodio chiave. Moreno Badini si defila sulla sinistra ed entra in area affrontato da Croccolino, quest’ultimo prova a contrastarlo, nel contatto Baldini va giù e per l’arbitro non ci sono dubbi: è rigore. Cimicchi si presenta sul dischetto e realizza. La Romeo Menti passa in vantaggio uno a zero. Neanche il tempo di una reazione che il Ciconia subisce il raddoppio. Ancora un lancio che parte dalla difesa, taglia la retroguardia ospite mettendo Arlecchini, in evidente posizione di fuorigioco, davanti a Parisi. Il giovane laterale locale è lucido e sigla la rete del due a zero. Al quarto d’ora la partita sembra chiusa, anche perchè i ragazzi di Mister Luzi sembrano spaesati e senza idee a cospetto di una Romeo Menti cinica e sicura di se. A dare una scossa ci prova Pecci, che sulla fascia destra è devastante. Al 20′ in dribbling entra in area ma il tiro è parato da Rustici. Al 28′ dopo un lunga discesa mette un bel pallone inmezzo dove però non trova preparati i suoi compagni di squadra e l’azione sfuma. La Romeo Menti è compassata e regge l’urto degli ospiti che ci provano su punizione al 35′ con Ciuco, ma la punizione finisce a lato. Nei minuti finali il Ciconia prova ad accorciare le distanze ma Cupello e Cimicchi in difesa fanno la voce grossa e di tiri nello specchio di Rustici non se ne vedono fino a quando Bianchi non manda tutti a bere un thè caldo negli spogliatoi. Un primo tempo che ha visto una Romeo Menti davvero ad alti livelli, sopratutto sul piano agonistico e caratteriale ed un Ciconia troppo remissivo e sconclusionato.

La seconda frazione vede il Ciconia mostrare il suo vero valore, stazionando per tutti i quarantacinque minuti rimanenti nella metà campo locale con grande autorità. La pressione profusa genera molteplici punizioni dalle quali nascono nitide occasioni da goal non sfruttate dagli attaccanti bianco celesti. Sfortuna o imprecisione negano il goal che potrebbe riaprire la gara. Al 55′ Goretti Federico al limite dell’area spara un tiro troppo centrale che Rustici, non senza affanno ribatte in due tempi. Al 62′ Pecci vola sulla corsia di destra, si accentra e prova la conclusione che finisce alta. Al 70′ dubbio in area con Goretti che stoppa la palla in area e al momento del tiro viene atterrato da Cimicchi, l’arbitro fa proseguire. Al 75′ arriva il tanto atteso goal del due a uno che accorcia le distanze. L’azione nasce sugli sviluppi di un’ennesima punizione dalla tre quarti. La palla arriva sul secondo palo dove Avola fa sponda di testa e trova pronto Hoxha che mette dentro. Partita riaperta e ultimi minuti da seguire al cardiopalma. La partita è tesa e viaggia sul filo del rasoio, anche se è bello l’atteggiamento del sano spirito sportivo da parte di entrambe le formazioni. Il Ciconia è all’arrembaggio, ormai i tatticismi e gli schemi non contano più nulla. Tanti i palloni “buttati” in area per sperare di trovare il goal del pareggio in qualche mischia. La Romeo Menti si difende con le unghie e con i denti. Nonostante la supremazia territoriale gli ospiti non creano grossi grattacapi alla retroguardia locale e al triplice fischio di Bianchi, il “Menti” esplode in un boato di gioia e di librazione per i minuti di sofferenza dei tanti tifosi accorsi al Comunale per spingere i propri beniamini. Come ogni derby che si rispetti, i punti e la posizione in classifica scompaiono e le due formazioni si sontrano sullo stesso piano. La vittoria è andata alla squadra più meritevole e con più voglia di prevalere sull’avversario.

La Romeo Menti porta a casa tre punti fondamentali per la salvezza e sicuaremente alza il morale e la fiducia di un gruppo unito e mai domo, dove l’agonismo mostrato oggi potrà diventare la vera arma in più per ragginugere i play-out. Il Ciconia per l’ennesima volta sciupa una buona occasione per fare quel salto di qualità che tutti gli addetti ai lavori si aspettano da una squadra che ha dimostrato più di una volta di avere i numeri per ambire al salto di categoria. Da migliorare la tenuta mentale e l’approccio alla gara. Sono questi gli elementi su cui Mister Luzi dovrà lavorare per migliorare i suoi ragazzi. I bianco celesti di Allerona si confermano quest’anno spauracchio del Ciconia, ed è la prima squadra fino ad ora, ad aver vinto entrambe le sfide contro i più titolati cugini. Un vanto che deve far riflettere..

Reti: Cimicchi 5′ (RIG), Arlecchini 12′, Hoxha 35′ st

Formazione Romeo Menti: Rustici, Cochi, Cupello M, Tiberi, Cupello L, Cimicchi, Arlecchino, Lombardelli (Marinelli), Picciolini (Marzocchini), Cenerotti, Baldini. In Panchina: Marinelli, Marzocchini, Renzetti. Mr. Baldini

Formazione Ciconia: Parisi, Morelli (Hoxha), Pasquini, Zappitello M, Croccolino F, Goretti Fr, Pecci, Avola, Zappitello Y, Ciuco, Goretti Fe. In Panchina: Massini Rosati, Schiavo, Luzi, Hoxha, Amedei. Mr. Luzi

Note: campo in condizioni pessime, spettatori presenti 150 circa.

Arbitro Bianchi di Terni

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Banner to display

No Banner to display

Popups Powered By : XYZScripts.com