giovedì, settembre 29contatti +39 3534242011




La maledizione del 3-1 tradisce ancora la Libertas Volley

Questo articolo è stato letto 1485 volte

E’ con un altro 3-1 che si conclude la delicata sfida di venerdì pomeriggio tra i padroni di casa della Libertas Orvieto e i dominatori assoluti di questo campionato del CLT Thyssenkrupp Terni. In una palestra gremita più di tifosi ospiti che orvietani, partono bene i ragazzi della conca e mettono a segno punti su punti (costellati però da molti errori, soprattutto in attacco). Poi, però arriva la reazione orvietana, con tre muri consecutivi di Casasole e Fausto che intimidiscono i ternani e li costringono ad attaccare con banali pallonetti, facile preda della retroguardia Libertas. Si gioca così fino al 23-20 in favore degli ospiti, ma quando tutto sembra ormai perso, la Libertas tira fuori i denti e con molta tenacia aggancia il primo set con un bel 26-24.

Il secondo parziale vede però scomparire come al solito la formazione locale che, con eccessivi errori in battuta e troppa timidezza in attacco cede il parziale 25-17 a una CLT che acquista sempre più fiducia, soprattutto nei suoi due ragazzi migliori.

Si apre il terzo set, con voglia di rivincita da parte della Libertas che comincia bene e gioca con affiatamento fino al 10-10. Da questo punto si apre però una serie di blackout che significano serie di punti da 3 o 4 per gli avversari, che provano a prendere il largo guidati dal loro capitano. Per un attimo, quando si è sul 14-20 sembra ritornare un barlume di mordente ai ragazzi orvietani, ma purtroppo è solo un’illusione e la terza frazione si chiude 21-25.

Tutti ormai sanno che il quarto set può determinare la fine della gara senza neanche la conquista di un punto per Orvieto e gli allenatori Ercolani e Pasquini cercano di caricare i ragazzi. Fila tutto liscio infatti, fino al 9-5, con un vantaggio che basta mantenere per giungere al tiebreak, ma poi c’è il cambio-palla fatale.Una battuta in salto flot neanche troppo insidiosa crea fin troppi problemi alla ricezione orvietana che finisce per cedere addirittura 20 punti consecutivi al CLT, che ringrazia e se ne torna a casa con tre punti in tasca.

La Libertas, in fin dei conti, ha giocato una buona gara ma peccato davvero per le troppe battute sbagliate e la quasi assenza di attacchi positivi, se non nel primo e nel terzo set. La mancanza di tenacia e continuità si fa sentire sempre più marcata e priva Orvieto del sogno di chiudere il breve girone d’andata con qualche punto. Restano tre partite per sperare di racimolare ancora qualcosa, ma stavolta coach Pasquini non dovrà cercare di migliorare solo alzate e schiacciate, ma anche rendere più agguerriti i suoi ragazzi, così da poter regalare finalmente qualche soddisfazione al volley giovanile orvietano.
Prossimo impegno Mercoledì 25, ore 18.15 presso la palestra Serminio di Perugia per APD Monteluce-Libertas Orvieto.

Libertas Cas Orvieto-CLT Thyssenkrupp Terni 1-3
(26-24 ; 17-25 ; 21-25 ; 9-25)

LIBERTAS CAS ORVIETO:a disposizione: Fonseca 2, Fontanieri(C) 2, Spagnoli 8, Peiris 10, Palmucci 8, Fausto 1, Casasole 9, Lupi, De Luca.
All.Luca Pasquini coadiuvato da Maurizio Ercolani

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *