martedì, Giugno 18contatti +39 3534242011
Shadow

Al Pila la Coppa Promozione, all’Attigliano non basta il bomber Lucà

TODI- Al “Franco Martelli” di Todi è il Pila ad alzare la Coppa al cielo. Dopo novanta minuti battagliati, il Pila rimane in nove, la formazione di Doria liquida con un netto 2-0 la Grifo Attigliano. Una prima frazione noiosa, pochissimi gli spunti mostrati da ambedue le compagini: un tiro iniziale di Tella che non regala niente. Per trovare altro si arriva al 28′ quando Mortaro blocca sicuro la punizione dalla distanza del bomber del girone b di promozione, Lucà. Alla mezz’ora spunto del Pila: traversone di Sargenti verso il palo lontano, stacca Roccaforte ma non aggancia di testa e la palla sfila sul fondo. Nel finale di frazione un “gol fantasma”: Pianelli sfugge alla difesa bianco-verde e davanti a Mortaro tenta un pallonetto. La palla colpisce la parte bassa della traversa e sguscia fuori. Il portiere del Pila a quel punto blocca: la Grifo Attigliano chiede a gran voce il sigillo che Moretti di Foligno non accorda e tutti negli spogliatoi sullo 0-0. Dagli spalti si spera che il ritorno in campo porti novità, per evitare i continui sbadigli. In effetti la gara si movimenta: Avola va di testa davanti alla porta, il colpo di reni di Mortaro si oppone ancora alla Grifo Attigliano. Nel frattempo, il Pila, perde il capitano Leombruni che al 7′ rimedia il secondo giallo e torna negli spogliatoi. Il vantaggio della Doria band arriva al quarto d’ora con Andrea Mencarelli che batte Severini fra i pali. 1-0 per il Pila, nonostante l’inferiorità numerica. Doppietta per lui che si concretizza al 27′ quando Moretti di Foligno indica il dischetto in area Attigliano: il numero 9 di Doria va sul dischetto e spiazza ancora Severini per il 2-0. La gara trova nuovi spunti al 41′ cpn Mauri che impegna ancora Mortaro: il giocatore della Grifo Attigliano vede opporsi al suo colpo di testa ancora il guizzo del portiere avversario. Per chi assiste al match sarà proprio il numero uno bianco-verde a meritarsi la palma di migliore in campo. Nel finale, in pieno recupero, il neo entrato Pannaioli sfiora il palo su punizione ma per i suoi è tempo di festeggiamenti. Dalle mani del presidente Repace infatti, il Pila riceve e alza la Coppa Italia di Promozione, succedendo l’Ellera vittoriosa nella passata edizione. Per il presidente Moretti, nell’occasione in panchina una bella soddisfazione, ma ora la testa dovrà per forza tornare al campionato, con la formazione di Doria che dovrà impegnarsi per uscire dalla bagarre dei play out. Nel fronte opposto, la Grifo Attigliano nel girone B è chiamata allo sprint finale. Domenica riceverà la Nestor, diretta concorrente per un posto nei play off e la compagine di Tobia dovrà sicuro metterci più grinta di quella mostrata al “Franco Martelli” di Todi.

PILA: Mortaro, Leombruni, Pirillo, Pochini, Bianconi, Piastrelli, Roccaforte (45′ st Korra), Sargenti, Mencarelli A., Fanini (41′ st Pannaioli), Tella (10′ st Mencarelli G.). A disp.: Bruggenolte, Diamanti, Simonetti, Trequattrini. All. Doria

GRIFO ATTIGLIANO: Severini, Fabiani (13′ st Fabrizi), Marzi, Avola, Cascioli, Mostarda, Baracchini, Mauri, Proietti, Lucà, Pianelli. A disp.: Stanzial, Alvaro, Vitantoni, Gambini. All. Tobia

ARBITRO: Moretti di Foligno.

MARCATORI: 15′ st e 27′ st ( R) Mencarelli Andrea.

NOTE: Espulsi per doppia ammonizione al 7′ st Leombruni e al 40′ st Mencarelli G. per il Pila. Al 46′ st, per proteste espulso Avola della Grifo Attigliano. Spettatori circa 200. Ammonizioni: Piastrelli, Pochini (P); Cascioli (G.A). Recupero: 2′ pt; 6′ st.

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Banner to display

No Banner to display

Popups Powered By : XYZScripts.com