Arcieri e Balestrieri Orvietani: splendida realtà sportiva e culturale

Questo articolo è stato letto 3423 volte

L’Associazione Arcieri e Balestrieri Orvietani – Compagnia Porta Rocca, affiliata Uisp Orvieto,rappresenta ormai una vera e propria realtà sportiva e culturale nell’ambito Nazionale
Marco Menichetti, iniziando per gioco e senza alcuna pretesa ,utilizzando un semplicissimo arco di legno di acacie e frecce in cedro ,come la storia vuole, si è classificato primo assoluto nella manifestazione nazionale tenutasi a San Marino nella Cava dei Balestrieri, avendo l’onore di partecipare alla sfida per l’onoreficenza più ambita:il collare della città.Si è distinto tra i migliori raggiungendo notevoli risultati di classifica nazionale con l’ultima gara svoltasi a Trevi aggiudicandosi il titolo di campione nazionale assoluto L.A.M.Ottimi anche i risultati dei suoi compagni di squadra Lattanzi Giacomo e Mattia rispettivamente al settimo e dodicesimo posto .Inoltre nello stesso gruppo , Sonia Giuliani nella medesima manifestazione si piazza in settima posizione fra le dame.
Gli arcieri Orvietani sono ormai cinque anni che partecipano al campionato della Lega Arcieri Medievali ,che agli inizi contava circa cento affiliati con le proposte di attività nelle solo città erano dei soci fondatori, si sono fatti conoscere nelle manifestazioni molto semplici ma serie dal punto di vista storico,nei loro rigorosi abiti e soprattutto nelle armi tanto che ad oggi sono in netto aumento come numero dei partecipanti.
Le società italiane come quella Orvietana , hanno fatto si che la visibilità di questa disciplina sia stata notata anche dal Coni, nella federazioni Fiarc e Fitarco che concedendo il patrocinio ,hanno permesso a questi gruppi di diventare la branca storica dell’arceria sportiva.
Nella nostra Orvieto l’Arceria può rivivere non solo l’evento ludico e sportivo ma anche quello folcloristico e gastronomico con l’organizzazione del “Campionato Italiano di tiro con l’arco storico” che si svolgerà ad Orvieto il 31 Maggio 2009.

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *