martedì, Giugno 25contatti +39 3534242011
Shadow

La crudeltà della sirena condanna gli Arrapaho

BOLSENA – La sirena, questa creatura mitologica del tutto sconosciuta alle tribù del Lower Paglia, si manifesta in tutta la sua crudeltà, strappando dalle mani già arrapahate dei nostri, il diritto al godimento.

Mattioni, Pimpolari e Bacchio sfoggiano la nuova linea di abbigliamento Arrapaho: cravatta giallo-febbre, completo appartenuto ad un loro zio ricco e tremendo trolley in finto vinile laccato in eternit. Formazione al gran completo per coach P, che recupera tutti i suoi effettivi per questo scontro al vertice contro i cugini Spello Sioux, inquilini ormai di lunga data della seconda posizione in campionato. Le due compagini si equivarranno praticamente per tutta la gara. Già il primo quarto si chiuderà sul 16-17 per gli ospiti, con un Pimpolari particolarmente ispirato (quantomeno nella prima metà di gara) anche dalla lunga distanza (3 su 3 da 3 consecutivi, il totale è 9, per i deboli in matematica). Borri, assente all’andata, sembra poter dare quella marcia in più (sradicata a forza dalla sua Alfa Romeo), almeno in termini di scelta dei tiri, risultando il top scorer assoluto di questa sfida (ripensandoci, “marcia in più” non è esattamente il termine adatto, visto che lo si associa inevitabilmente con la velocità, di cui il vettore Walter non è sicuramente un buon esempio).

I fratelli Martelli (non è un gioco di parole), tuttavia, sembrano incontenibili. A fine gara, metteranno a segno più della metà dei punti Sioux, (43 punti per gli enfants terribles). Con il claudicante Anselmi che si avvia verso gli spogliatoi anzitempo e che nel dopogara metterà in chiaro di ambire al ruolo di Direttore Generale della Società (dovuta la “s” maiuscola, in quanto ci sentiamo di interpretare le parole di Gianni in riferimento alla Società intesa come Società Mondiale), anche il secondo quarto si chiude all’insegna della parità, con gli ospiti in vantaggio di 3 lunghezze. (29-32)

Il pubblico è infuocato. Tra le file orvietane da segnalare un probabile tifoso ospite, giunto al PalArrapaho con una improbabile felpa color arancio, ignaro della ferocia che contraddistingue i supporters Orvietani, ed un Black Block dotato di fischietto che darà non pochi problemi alla coppia arbitrale, probabilmente invidiosa del gagliardo baccano avente luogo sugli spalti.

Coach Paloni farà uso di un ampio turnover, regalando a tutti gli effettivi la possibilità di spendere qualche minuto a spasso per il parquet. Nonostante il giro di giocatori, non si riesce a scalzare i Sioux dalla testa della gara almeno fino ai minuti finali. Proprio negli ultimi tre minuti al cardiopalma, difatti, arriviamo a mettere il naso avanti, riuscendo a resistere fino a pochi secondi dal fischio finale. Mancano 3,7 secondi allo scadere; il punteggio è 55-52 per l’Arrapaho. Dopo il timeout, gli orvietani non spendono il fallo, costringendo tuttavia lo stesso Martelli al tiro scomodo dall’ala destra. Non potevano sapere, gli inesperti difensori orvietani, che il secondo nome di Martelli era proprio Ivan “Tiro Scomodo” il Terribile 32mo, il quale con estremo cinismo e poco senso del venerdì sera rimanda la pratica ai supplementari.

I nostri, ormai in evidente stato maniaco-depressivo, non sanno più che pesci pigliare. Gestiamo gli ultimi possessi con poca, pochissima lucidità. Quella lucidità che solo Coach Paloni ha ben fissa in testa (nel senso che co quella capoccia pelata ce se sarebbe potuta specchia Anna Karenina senza fare appunto alcuno sull’opacità dell’argenteria). I nostri avversari la scampano bella, aggiudicandosi il match per 62-68 d.t.s. L’Arrapaho, dunque, si avvia mestamente verso una qualificazione in zona playoff che sembra forse poco per le reali potenzialità, ben nascoste, della squadra Gialloblù.

Risultato finale: ARRAPAHO ORVIETO – BASKET SPELLO SIOUX 62 – 68 d.t.s.

Parziali: 16-17; 29-32; 41-44; 55-55

ARRAPAHO: Fratini N., Baciarello C. 9, Anselmi G., Borri W. 18, Bacchio D., Bernardini A. 4, Fratini M. 4, Petrini F. 2, Mattioni B. 2, Simoncini F. 2, Petritaj R. 8, Pimpolari L. 13. Allenatore: Damiano Paloni

SPELLO: Rufinelli A. 8, Martelli S. 24, Martelli M. 15, Pompei G. 2, Giannotti N., Gnavolini G. 9, Andreoli J. 2, Pepponi G. 2, Bugiantella T. 4, Pettirossi P., Lillocci L. 2. Allenatore: G.Giombini

14° Giornata
OLD SCARS TERNI BASKET 45 – 48
TIFERNO PALLACANESTRO S. EGIDIO 34 – 46
PALL. MEDIOTEVERE MOJITO BASKET ASSOCIATION 52 – 55
ORATORIO SAN MARTINO  PALL. CORCIANO 49 – 65
ARRAPAHO ORVIETO BASKET SPELLO SIOUX 62 – 68
INTERAMNA TERNI RIF. SALESIANA 68 – 56

 

POSIZIONE SQUADRA PUNTI PARTITE CANESTRI
TOTALI VINTE PERSE FATTI SUBITI
1 INTERAMNA TERNI 26 14 13 1 933 667
2 BASKET SPELLO SIOUX 22 12 11 1 877 620
3 ARRAPAHO ORVIETO 20 13 10 3 763 665
4 PALLACANESTRO CORCIANO 18 13 9 4 830 710
5 A.S.D. SANT’EGIDIO 14 14 7 7 840 781
6 RIFONDAZIONE SALESIANA 14 14 7 7 818 832
7 TIFERNO PALLACANESTRO 12 13 6 7 708 711
8 OLD SCARS 8 13 4 9 612 716
9 MOJITO BASKETBALL ASSOCIATION 8 14 4 10 785 971
10 TERNI BASKET 8 12 4 8 520 610
11 PALLACANESTRO MEDIOTEVERE 6 13 3 10 618 778
12 ORATORIO SAN MARTINO 2 13 1 12 563 806

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Banner to display

No Banner to display

Popups Powered By : XYZScripts.com