martedì, Giugno 18contatti +39 3534242011
Shadow

Orvietana KO, Classifica preoccupante

Brutta sconfitta nello scontro diretto di Monteriggioni, a dieci minuti dal termine una punizione innocua di Graziano, entrato nella ripresa, finisce in rete con la complicità di Nulli.

 L’Orvietana torna in piena zona playout. Finisce malissimo lo scontro diretto in terra senese contro una squadra che veniva da un solo punto conquistato nelle ultime sette giornate. Orvietana senza Rovella, mentre recupera Di Maio. Già nel primo tempo i padroni di casa avevano sfiorato il gol, solo la traversa aveva salvato l’Orvietana. Biancorossi che poi con Rispoli si fanno pericolosi un paio di volte, ma senza trovare il gol. Preoccupa ormai la sterilità offensiva. La gara poi scende di tono, poche le emozioni e le occasioni. Lo 0-0 sembra scritto, ma la punizione del neoentrato Graziano si trasforma in oro per i senesi, Nulli non trattiene e la palla finisce in rete. Il Monteriggioni così scavalca l’Orvietana in classifica che viene raggiunta anche dalla Fortis Juventus andando così ad occupare in coabitazione il quint’ultimo posto. Domenica al Muzi arriva la Pontevecchio, che ha appena due punti in più dell’Orvietana, per un altro derby umbro tra squadre pericolanti.

MONTERIGGIONI – ORVIETANA 1-0

MONTERIGGIONI : (4-3-3) Mandorlini; Genoese, Simone, Cupelli, Patricelli; Beligni, Biagi (1´st Gaziano), Argilli; Sani(29´st Meacci), Faralli (39’st Dagnone), Pavani. A disposizione: Bianucci, Lupi, Giacopelli, Danese. All.: Callegari.

ORVIETANA: (4-3-3): Nulli S.; Chirieletti, Schicchi, Di Maio, Bronchi; Cersosimo, Ingrosso, Ciani; Falanga, Rispoli, Gamma (26´st Rovella). A disposizione: Pasquini, Nulli F., Ciccone, Pugnali, Benedetti, Fattorini.

All: Lodo (Fratini squalificato)

ARBITRO : Brodo di Viterbo

MARCATORE: 35´st Gaziano

NOTE: Ammoniti:Meacci, Di Maio, Ciani (O)- Espulsio Di Maio (O) al 34´st per fallo da ultimo uomo . Angoli 5-4 per il Monteriggioni . Recupero pt 2´; st 3´

Come da previsione, viste anche le condizioni del terreno di gioco piuttosto pessime, la gara non poteva che essere decisa da un episodio. Costruire gioco non era semplice vuoi per l’importanza del risultato, vuoi per l’atteggiamento in campo delle due squadre. Sono comunque i padroni di casa a partire meglio, Faralli crea movimento tra la linea difensiva umbra, poco dopo Argilli di testa supera Nulli ma è la traversa a negare la rete al giocatore di casa. Per vedere all’opera l’Orvietana bisogna attendere la seconda metà della prima frazione di gioco. Rispoli di tesa impegna Mandorlini mentre qualche minuto più tardi è Falanga a provare la conclusione dalla lunga distanza. Orvietana che senza Rovella in attacco rispolvera la coppia Gamma – Rispoli che in altre occasioni aveva risolto non pochi problemi. Ed in effetti appena rientrati in campo dopo l’intervallo è proprio Gamma ad avere la palla buona per sbloccare il risultato. Solito cross dalla sinistra e l’attaccante dell’Orvietana si fa trovare pronto all’appuntamento col pallone, ma il suo colpo di testa finisce fuori. Intanto tra i padroni di casa era entrato in campo Gaziano, per Biagi, i ritmi calano anche se nessuna delle due squadre rinuncia a cerare la via della rete. Beligni da una parte e Falanga dall’altra però peccano di precisione. Intanto a metà ripresa Nulli è chiamato alla parata su una punizione di Gaziano, il portiere ospite respinge ma non riesce a concedere il bis a dieci dal termine quando lo stesso Gaziano insacca sempre su punizione. Stavolta però l’estremo difensore biancorosso non è esente da colpe, forse ingannato da una deviazione. Sta di fatto che a poco dalla fine gli umbri si ritrovano sotto nel punteggio e sotto di un uomo, eh sì perché la punizione da cui è scaturito il gol ha portato anche all’espulsione di Di Maio per fallo da ultimo uomo su Pavani. Gara praticamente chiusa, anzi il Monteriggioni in superiorità e con l’avversario tutto proteso in avanti, avrebbe anche l’occasione di arrotondare il punteggio.

Nel dopo partita Loddo, ancora in sostituzione di Fratini squalificato, non può che recriminare:

“La gara è stata equilibrata e decisa da una punizione, forse deviata, che ha ingannato il portiere. Siamo poco incisivi. Tutte le domeniche giochiamo per vincere, ma poi non riusciamo a finalizzare quello che creiamo. Comunque il nostro impegno sarà costante e continueremo ad andare avanti a testa bassa”.

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

2 Comments

  • LUCIANO

    FORZA…BASKET………….E’ ORA DI CAMBIARE…BASTA PALLONE………..CAMBIATE SPORT…………

  • MortoliniVattene

    Basta! Via Mortolini, Baglioni e Fratini! Non sapete più che pesci pigliare … !

    Cambiate!!!

    _________
    commento modificato dalla redazione, vi preghiamo di voler tenere un comportamento sportivo anche qui, in questo spazio, messo a disposizione dalla testata per confrontarsi e parlare delle proprie passioni sportive altrimenti, come in questo caso, siamo costretti ad intervenire moderando a nostro insindacabile giudizio i commenti pervenuti – Monica Riccio, direttore responsabile OrvietoSport.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Banner to display

No Banner to display

Popups Powered By : XYZScripts.com